25 settembre 2008

1918, UN ANNO NERO


Si passa dai "giorni del terrore" al "periodo delle violenze sistematiche e legalizzate" e infine, quando l'esercito austro-ungarico si ritira dal Friuli occupato, ci saranno "i giorni delle ultime vendette". Può essere così sintetizzato il 1918, comunemente e storicamente noto come "l'anno della vittoria", con cui si mise la parola fine alla Prima guerra mondiale. Ma di ben altro si trattò per queste terre martoriate, segnate da un massiccio esodo di profughi oltre la linea del Piave. Di questo parla la mostra che si apre il 27 settembre a Villa Manin di Passariano con il titolo "1918 L'orribile anno della vittoria". Foto, documenti originali, diari, testimonianze e filmati d'epoca accompagneranno i visitatori fino al 30 novembre.

22 settembre 2008

I SENTIERI DI TIGELLI


Il 25 settembre verrà inaugurata, al Museo d'Arte Moderna "Ugo Carà" di Muggia, "Sentieri", la personale di Roberto Tigelli, la cui vicenda artistica nasce e si sviluppa tra Trieste e Milano vedendolo presente per tutto il corso degli anni Ottanta e Novanta in importanti rassegne artistiche internazionali. La mostra, a cura di Donatella Surian in collaborazione con Federica Luser - che ha preparato anche il catalogo - è promossa da Juliet, nella persona di Rolan Marino, in collaborazione con il Comune di Muggia, sotto l'egida della Scuola del Vedere­Accademia di Belle Arti di Trieste e con l'adesione della Casa dell'Arte di Trieste.
In esposizione ci saranno circa 25 opere di grande dimensione che rielaborano e propongono il tema "Sentieri", filo rosso che conduce l'opera artistica di Tigelli e le sue esibizioni già dalla fine degli anni '90 e rappresenta una filosofia e un'indagine che egli svolge con determinazione e persistenza. L'intenzione dell'artista è rappresentare lo stato puro delle cose, dei sentimenti e delle persone scavando e pungolando attraverso i Sentieri che vengono aperti dopo ogni incontro ed ogni contatto.

20 settembre 2008

PAESE PER PAESE


Sarà in edicola dal 24 settembre, con cadenza settimanale, "Friuli Venezia Giulia Paese per Paese", un'enciclopedia a fascicoli che illustrerà la storia, l'arte, la natura e le tradizioni della nostra regione. Edita dalla casa fiorentina Bonechi, l'opera prevede la pubblicazione di 80 fascicoli per un totale di 1.600 pagine, raccolti in 4 volumi. Riccamente illustrata con oltre 3.000 immagini, proporrà in ordine alfabetico tutti i comuni presentati con il supporto di schede informative sul territorio e le frazioni e di speciali inserti su arte, storia, ambiente e tradizioni. Il primo fascicolo con in omaggio il secondo sarà in edicola al prezzo lancio di 1 euro. L'appuntamento per le uscite successive è il mercoledì.

14 settembre 2008

LA "PEZZATA" E' TUTELATA


Nasce il marchio che tutela, qualifica e valorizza i prodotti derivanti dal bestiame bovino di razza Pezzata rossa friulana. L'Associazione nazionale allevatori bovini di razza pezzata rossa italiana (Anapri) presenterà venerdì 19 settembre, in prima nazionale, il nuovo marchio e le sue caratteristiche. L'appuntamento è per le 18:30 al primo piano della Casa della contadinanza sul colle del Castello di Udine

ASPETTANDO. ASPETTANDO

Aspettando pordenonelegge.it si intitola l'incontro di giovedì 18 settembre al Convento di San Francesco nel capoluogo della Destra Tagliamento. Con inizio alle 18 ci sarà la proiezione di Pier Paolo Pasolini: Volgar'eloquio. Alle 21 letture e pensieri sulle opere dello scrittore e poeta.
L'inaugurazione della manifestazione libraria, che ha ormai superato i confini europei, è prevista per le 18 di venerdì.

TURISMO PERMEABILE

Strategie turistiche a confronto giovedì 18 settembre in un convegno organizzato dall'Irse a Pordenone, nell'auditorium del Centro culturale Zanussi. Con inizio alle 9, interverranno esperti del Friuli Vg, del Trentino-Alto Adige e di Austria e Slovenia per fare il punto sulle nuove frontiere del turismo.

6 settembre 2008


GALLERIA ILLY A TRIESTE

In occasione del suo 75esimo anniversario, illycaffè porta a Trieste Galleria illy, uno spazio temporaneo in cui vivere la filosofia e le passioni di un’azienda che ogni giorno, in oltre 140 Paesi, serve più di 6 milioni di caffè.

Dopo le tappe di New York nel 2005 e Milano nel 2006, Trieste è la città scelta per continuare il viaggio di Galleria illy. Dal 26 settembre all’11 ottobre negli spazi dell’ex-Pescheria, Salone degli Incanti, l’azienda offre alla propria città natale un calendario di eventi dedicati all’arte, alla letteratura, alla scienza e alla gastronomia, oltre a proporre ogni giorno corsi di degustazione a cura dell’Università del caffè.

Galleria illy inaugura venerdì 26 settembre, lo spazio è aperto al pubblico dal 27 settembre, tutti i giorni dalle 10 alle 20. Si compone di due aree principali: la caffetteria e il teatro.

Oltre ad assaporare la miscela illy e le preparazioni ideate dall’Università del caffè, ogni sabato e domenica, dalle 10 alle 15, la caffetteria diventa JazzLounge dove gustare un brunch a base di golose ricette dolci e salate e un mix di suoni contemporanei.

L’area teatro, invece, è riservata alle performance e agli incontri dei protagonisti di Galleria illy. Un vero e proprio salotto culturale in cui, ogni giorno, si alternano personaggi di fama internazionale che dialogano con il pubblico: il regista Peter Greenaway, i designer Patricia Urquiola e Jonathan Levian, gli scrittori Flavio Soriga e Davide Longo, la giornalista e scrittrice Roberta Corradin, lo scrittore Giuseppe Cederna e il noto pasticciere siciliano Corrado Assenza, il giornalista Paolo Rumiz, il poeta del cioccolato Gianluca Franzoni e tanti altri.

L’attrice Laura Curino, tra le realtà più significative del teatro di ricerca italiano, presenta un inedito monologo sulla cultura del caffè, da lei stessa scritto per l’occasione.

Tra gli appuntamenti di richiamo internazionale, il giorno 29 settembre alle ore 11.00, in collaborazione con Twas (the Academy of sciences for the developing world) viene consegnato il Trieste Science Price, riconoscimento assegnato annualmente ad alcuni tra i più rappresentativi studiosi dei paesi emergenti.

Quando il palco non è occupato dalle performance, l’area teatro diventa spazio espositivo con un’antologia di fotografie tratte dal progetto “In Principio”: il reportage del fotografo Sebastiao Salgado pensato da illycaffè per raccontare in immagini la storia degli uomini e delle donne dei Paesi da cui l’azienda acquista la materia prima.

Nella stessa area è disponibile per tutti i visitatori una libreria, dove consultare o acquistare, volumi di arte contemporanea, fotografia, design e scienza.

In programma tutti i giorni alle ore 11, 15 e 18 gli appuntamenti dell’Università del caffè con percorsi di degustazione e approfondimenti pratici sugli aromi e i metodi di preparazione moka ed espresso.

Infine, un spazio pensato ai ragazzi - Mixta - per scoprire, giocando, le leggi della natura e il funzionamento delle macchine create dall’uomo.