12 marzo 2009

La bambina dei fiori di carta




sabato 14 marzo
alle ore 17,00

presso il
CENTRO COMMERCIALE CITTA' FIERA
SALA MULTISEUM
via A. Bardelli 4, Torreano di Martignacco (UD)

Si terrà la presentazione del romanzo di
Sarah Maestri
La bambina dei fiori di carta
Aliberti Editore


I fiori di carta Sarah ha imparato a farli nel reparto oncoematologico di pediatria dell’ospedale San Matteo di Pavia.  Aveva solo tre anni quando le diagnosticarono una grave malattia emolitica. Da quel momento trascorre gran parte della sua infanzia in corsia dove, pur toccando con mano il dolore, di quei giorni vissuti fra i camici bianchi, in balìa di esami, terapie sempre nuove e prognosi mutevoli, Sarah custodisce solo ricordi felici.  La malattia, vista attraverso gli occhi di una bambina, si tinge di poetica leggerezza, perde la sua connotazione drammatica per trasformarsi in un gioco. In queste pagine non c’è traccia di sofferenza, il dolore che costella il passato della protagonista, e che torna prepotente nel suo presente, le insegna ad apprezzare ancora di più il “dono” che le è stato fatto, la vita. I ricordi dei giorni in ospedale si intrecciano con i pensieri di Sarah adulta, che sin da piccola coltivava il sogno di diventare attrice.  Il flusso emotivo, che è la cifra stilistica del romanzo, esplora difficoltà e sfide che  questa ragazza si trova ad affrontare sia sul piano esistenziale, sia professionale.
Gli anni travagliati della gavetta, un lungo percorso scandito da anni di studio, da un’infinità di provini e viaggi continui, oscillano fra successi professionali e umane delusioni. Inguaribile romantica, iperattiva e al contempo dotata di una tempra straordinaria, la “bambina dei fiori di carta” oggi ventinovenne guarda avanti con lo stesso candore di quando faceva iris di cartapesta in ospedale. Senza smettere di sognare.

Sarah Maestri è nata a Luino, in provincia di Varese, nel 1979. L’esordio teatrale risale al 1997 con Puk, tratto da Sogno di una notte di mezza estate, in seguito lavora per il cinema dove debutta con il film I cavalieri che fecero l’impresa (2001) di Pupi Avati, con il quale lavora anche ne Il cuore altrove (2004). Nel 2003 ottiene popolarità con la soap Centovetrine su Canale 5 grazie alla quale, dopo solo sei mesi di messa in onda, vince la Telegrolla d’oro come miglior attrice nel ruolo di Virginia Forti.
Nel 2006 è coprotagonista, nel ruolo di Alice, del film di grande successo Notte prima degli esami di Fausto Brizzi. Alla fine del 2006, sempre con la regia di Fausto Brizzi, gira Notte prima degli esami - Oggi che esce nelle sale il 14 febbraio 2007. Nello stesso anno riceve il Magna Grecia Awards e l’importante riconoscimento «Nuova certezza del cinema italiano» consegnatole al 52esimo Festival del cinema di Montecatini. Sempre nel 2007 ha un ruolo nella fiction in costume per la televisione La freccia nera. Fra un set e l’altro, si dedica al suo primo grande amore, il teatro, recitando in vari spettacoli tra cui nel 2005 Zoo di vetro e nel 2008 Perversioni sessuali a Chicago.
Nel 2008 conduce su Radio2 Non voglio mica la luna.
La Bambina dei fiori di carta sancisce l’esordio letterario del volto acqua e sapone del cinema.



Aliberti editore Srl

Nessun commento: