31 agosto 2009

CINEMA E VINO: FELICE CONNUBIO


Sine Sole Cinéma, già casa di produzione cinematografica attiva dal 2005, segna un importante traguardo per il cinema indipendente: quest’anno si amplia e diviene anche casa di distribuzione. È in quest’importante momento che l’azienda vinicola Fiegl coglie l’occasione per accompagnare il lancio nelle sale cinematografiche del film “La Terra nel Sangue”, battezzando con lo stesso nome l’etichetta del “bianco” , prodotto per metà con uve del Collio e per metà con uve del Brda.
Per l'occasione venerdì 11 settembre alle 18, avrà luogo un incontro negli spazi del Kinemax di Gorizia, dove il regista Giovanni Ziberna e l'azienda Fiegl incontreranno la stampa e i cittadini per presentare un comingsoon della pellicola insieme alla nuova etichetta del prezioso vino.
Già importante realtà del cinema indipendente nel territorio, Sine Sole Cinema compie un ulteriore coraggioso passo con la decisione di seguire la distribuzione nazionale di questo interessante film d’autore, emergendo come unica casa cinematografica di produzione e distribuzione italiana in Friuli Venezia Giulia, accompagnata dalla nascita di un uvaggio pensato per l'occasione.
Quasi come un fiume sotterraneo che unisce il territorio italiano e sloveno, questo vino viene a rappresentare al meglio l’abbattimento delle frontiere, facendo confluire culturalmente due terre divise che sempre più vedono scomparire questi confini in un unico paesaggio. L’iniziativa dell’azienda vinicola Fiegl si accorda con lo spirito della Sine Sole Cinema S.r.l. che è quello di creare sinergie non solo tra i territori, ma anche tra le varie culture legati ad essi.
Dopo la presentazione del film “La terra nel Sangue” a Roma lo scorso giugno, ora si attende con trepidazione l’uscita di ottobre nelle sale. In quest’opera del cinema indipendente troviamo un cast eterogeneo, in cui si affiancano personaggi autoctoni a talenti del teatro e del cinema nazionale tra i quali spicca il volto di Sarah Maestri, già conosciuta al grande pubblico per film come Notte prima degli esami, Notte prima degli esami oggi e per aver recitato ne “I cavalieri che fecero l’impresa” di Pupi Avati. Il lungometraggio è stato diretto dal giovane cineasta Giovanni Ziberna, figlio d’arte di un mostro sacro del cinema d’autore come Ermanno Olmi, e prodotto dallo stesso Ziberna assieme a Valeria Baldan e Mattia Vecchi.

27 agosto 2009

LA FANFARA DELLA JULIA A SAPPADA


Si conclude con il concerto della Fanfara della Brigata Alpina venerdì 28 agosto la rassegna “Note in rifugio” organizzata da Assorifugi in collaborazione con le Vacanze Musicali a Sappada, che anche per questa tredicesima edizione a portato la musica in alta montagna. L’appuntamento è alle 14.30 nella suggestiva cornice del rifugio Sorgenti del Piave (raggiungibile anche in auto), ai piedi del monte Peralba e a ridosso del monumento dedicato ai soldati della Prima Guerra Mondiale. Il più amato dei complessi militari, diretto dal capomusica Maresciallo Biagio Cancelosi, presenterà un vasto repertorio di marce della tradizione alpina e di brani tratti da colonne sonore e musical. Terminato il concerto, che è ad ingresso libero, la Fanfara scenderà in paese attraversandolo in parata.
Con i suoi 8 concerti distribuiti nei mesi di luglio e agosto “Note in rifugio” ha costituito un prezioso tassello dell’ampio festival delle Vacanze Musicali a Sappada, che si concluderà il 5 settembre con la coda del Festival Bandistico fino al 13 settembre.

26 agosto 2009

[CODROIPO] AIUONTURAIDMAIBAISICOL

L'installazione consiste in una macchina incidentata su di un palo della luce a cavallo delle strisce di una pista ciclabile.

Le strisce continuano sulla carrozzeria tramite l'applicazione di un adesivo. All'interno dell'abitacolo vi è un loop di Feddie Mercury che ripete "I want to ride my bicycle, I want to ride my bike".

Nei pressi dell'installazione vi è un cartello esplicativo dei benefici dell'utilizzo della bicicletta.

23 agosto 2009

Anteprima friulana dello spettacolo “MusicAll”, con Flavia Barbacetto e Paolo Volante



Il musical sbarca in Carnia

L’artista fiorentina, originaria di Ravascletto, si esibisce nel paese del padre e dei nonni

Appuntamento domenica 30 agosto alle 20.30

Per l’anteprima friulana del suo spettacolo “MusicAll”, dedicato ai musical moderni più famosi,

Flavia Barbacetto ha scelto Ravascletto, paese natale del padre e dei nonni.

La giovane artista fiorentina, “new entry” del rinomato trio torinese “The Blue Dolls”, domenica 30 agosto alle 20.30, si esibirà presso l’Hotel Bellavista, accompagnata al pianoforte da Paolo Volante.

Inframmezzando parti recitate e danzate, canterà celeberrimi brani – da Cabaret a Don’t cry for me Argentina e All That Jazz... –, tratti dalle opere Cabaret, Evita, Chicago, Grease, West Side Story ecc.

Il recital, ad ingresso libero, è organizzato dalla Pro loco di Ravascletto nell’ambito del Progetto culturale “E gno von ’l era Cramâr/Meine Vorfahren waren Krämer”, nato per riallacciare i contatti con i discendenti delle antiche famiglie di Cramârs della Valcalda (emigrate soprattutto nell’Europa centrale fra XVI e XIX secolo) ma anche per tener vivi i legami con quanti, in epoche successive, sono stati costretti all’emigrazione, e per valorizzare quanti, fra essi, si sono imposti nei più svariati campi d’azione.

Flavia Barbacetto, nata a Frosinone nel 1987, è prossima alla laurea triennale in Scienze naturali presso l’Università di Firenze, ma fin dall’infanzia si è avvicinata pure all’arte.

All’età di 15 anni è entrata per la prima volta in contatto con il mondo del musical, frequentando il corso “Palcoscenico Giovani”, presso la “MaxBalletAcademy” di Firenze, ove ha studiato canto, recitazione, danza classica, danza jazz e hip hop.

Presso il teatro Politeama di Prato ha perfezionato i suoi studi nell’ambito del musical, seguendo il laboratorio biennale “Arteinscena”, diretto da Simona Marchini e Franco Miseria.

Nel 2007 ha partecipato allo stage intensivo di canto, danza e recitazione tenutosi a Todi nell’ambito dell’“Arte Festival”, diretto da Simona Marchini.

Ha preso parte ai musical “La prima fila è riservata” e “Tutti Pazzi per il pezzo”, diretti da Franco Miseria, e nella primavera del 2008 ha ricoperto il ruolo di cantante/attrice nello spettacolo “Icaro young 2008” (regia di Matteo Vicino), proposto nei teatri di 13 città italiane, compreso Monfalcone.

Da qualche settimana canta come contralto con il noto trio vocale torinese “The Blue Dolls” ed è pure contralto del trio vocale fiorentino “Swing in Blue”, con il quale il giorno di Ferragosto ha animato una serata a Cercivento sugli Anni Trenta.

Insieme a “The Blue Dolls”, Flavia Barbacetto si è già esibita tempo fa a Pordenone, mentre il 20 settembre parteciperà con il trio “Swing in Blue” a “Friuli Doc”, riproponendo per l’occasione anche il suo recital solistico “MusicAll”.

Il pianista che l’accompagna, Paolo Volante, è un torinese con radici francesi e istriane. Fondatore della Blueshow, con la sua società produce gli spettacoli dei gruppi “The Blue Dolls”, “Anime di Corda” e “Lil Darling” e delle artiste Viviana Dragani e Federica Pallante, oltre che di Flavia Barbacetto.

Compositore di musica leggera e classica, è stato annoverato tra i compositori classici emergenti dall’associazione internazionale “The Classical Music Archives”.

7 agosto 2009

POMERIGGIO CON LA PN BIG BAND

Sabato 8 agosto, per Parco Sonoro, nell’ambito dell’Estate in Città di Pordenone, al parco di San Valentino si esibirà alle 18 la Pordenone Big Band, diretta da Juri Dal Dan. La Band, che è gemellata con la Filarmonica Città di Pordenone, è nata nel 2004 da un progetto finalizzato alla costituzione di una jazz band a Pordenone, grazie a una sinergia tra l'associazione culturale Farandola e l'entusiasmo dei musicisti che vi hanno aderito. Coordinata e diretta da Juri Dal Dan riunisce musicisti con una buona preparazione di base interessati ad approfondire, a livello professionale, un'esperienza di Musica d'assieme nel campo della musica Jazz. La Big Band propone un repertorio particolare che va dalle composizioni originali (Juri Dal Dan, Federico Missio) ai brani del repertorio classico e moderno arrangiati per la formazione. I musicisti in organico sono 25, prevalentemente provenienti dal Pordenonese. Recentemente la Big Band ha partecipato alla registrazione di alcuni brani nel Cd dello "Africa Personale" dello Juri Dal Dan Trio.

6 agosto 2009

LA GRANDE "NANNARELLA"


Continuano gli appuntamenti dell’Estate in Città del Comune di Pordenone. Venerdì 7 nella Bastia del Castello di Torre alle 21 si rinnova l’appuntamento dedicato ad grande attrice del nostro cinema, Anna Magnani, e alla sua vita intensa. Un omaggio appassionato da parte della regista e drammaturga Silvia Lorusso, già critico cinematografico per conto della redazione fiorentina de "La Repubblica", che ne ha voluto fare un ritratto insolito, attraverso episodi riguardanti la sua vita privata e professionale, non sempre conosciuti ai più. Il percorso scelto, arricchito dalla proiezione dei momenti salienti della carriera di "Nannarella", ci aiuta ad avvicinarci a questa grande figura di donna, che ha segnato con le sue indimenticabili interpretazioni le pagine della storia del cinema nazionale e internazionale. L'attrice Rita Maffei canterà, inoltre, diverse canzoni del repertorio popolare romano (tra cui non mancherà “Roma nun fa la stupida stasera”) e napoletano (“Reginella”, “Malafemmena”, “O surdato innamorato", cui la Magnani dava vita assieme a Totò. Ad accompagnarla sarà il ridotto dell'Orchestra a Plettro Sanvitese: Manuela Bellomo (mandolino) Paolo Glerean (chitarra) Michele Zanotto (chitarra)
La grafica e i video sono a cura di Walter Carnelos. L'ingresso è libero.
In piazzetta Calderari alle 21, il “Cinema sotto le stelle”, di Cinemazero presenta “Rumore bianco”, il bellissimo film-documentario interamente girato sul fiume Tagliamento, del regista sanvitese Alberto Fasulo, che sarà presente per incontrare il pubblico e raccontare del suo lavoro.