7 gennaio 2010

"LA TERRA NEL SANGUE" IN ANTEPRIMA


Giovedì 14 alle 11.30, negli spazi della Sala Bianca del Comune di Gorizia, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell'anteprima nazionale del film “La Terra nel Sangue”, del giovane regista Giovanni Ziberna, prodotto dalla casa di produzione e distribuzione cinematografica Sine Sole Cinéma.
All'incontro prenderanno parte il sindaco Ettore Romoli, il regista Giovanni Ziberna, l'attrice Sarah Maestri (assieme nella foto), il produttore esecutivo Mattia Vecchi, la sceneggiatrice Valeria Baldan, l'assessore comunale Guido Germano Pettarin e l'assessore comunale Antonio Devetag.
La pellicola verrà proiettata alle 20 al Kinemax di Gorizia, introdotta dal produttore esecutivo Mattia Vecchi e dallo stesso Ziberna, assieme al cast e alle autorità cittadine.
“La Terra nel Sangue” (film del cinema indipendente, prodotto nel 2008 dallo stesso Ziberna, da Mattia Vecchi e da Valeria Baldan), dopo la presentazione nella capitale lo scorso anno e dopo essere stato recensito da numerosi critici, suscitando notevole interesse, può finalmente tagliare il suo traguardo più importante, quello della distribuzione su tutto il territorio nazionale.
In quest’opera - di cui è protagonista indiscusso il Friuli Venezia Giulia - troviamo un cast variegato, in cui si affiancano personaggi locali a talenti del teatro e del cinema nazionale tra i quali spicca il volto di Sarah Maestri, già conosciuta sul grande schermo per film come Notte prima degli esami, Notte prima degli esami oggi e per aver recitato ne “I cavalieri che fecero l’impresa” di Pupi Avati.
Il lungometraggio realizzato seguendo i tempi della natura, traccia armonicamente un filo che unisce le storie dei personaggi con quelle di un territorio che in questo film si racconta attraverso lo sguardo attento del giovane cineasta Giovanni Ziberna, figlio d’arte del maestro del cinema d’autore Ermanno Olmi, apprezzato dalla critica per la sua spiccata sensibilità nel cogliere i dettagli e per una poetica che non lascia indifferenti.

Nessun commento: