24 febbraio 2010

DIECI CANDELINE PER LA DARSENA SAN MARCO

Fra pochi giorni la Darsena San Marco di Grado festeggerà le prime dieci candeline di gestione da parte dell'Adria Ship, - importatore ufficiale per l'Italia di tutte le imbarcazioni a vela del cantiere Elan – e quindi la famiglia Coretti tirerà le somme di questi due lustri di attività a Grado, che l'hanno vista impegnata letteralmente a 360°gradi nel comparto nautico.
In particolare l'approdo di Testata Mosconi è stato oggetto di un elaborato percorso di rinnovamento e di migliorie che oggi pongono questo sito nelle migliori condizioni per offrire, sia ai propri clienti sia alla comunità dell'Isola d'Oro, un apporto professionale e di rispetto dell'ambiente.
Per ottemperare alle norme che salvaguardano le acque interne e in particolare l'ambito lagunare di Grado, la Darsena San Marco ha compiuto un grosso investimento per il trattamento delle acque di lavaggio, per cui, prima che queste vengano riversate nei bacini lagunari vengono sottoposte a un elaborato trattamento che le filtra, non solo da un consueto "disoleatore", ma prima del
definitivo rilascio le acque attraversano ben tre filtri, garantendone la purità assoluta.
A questo dovere civico e rispettoso delle normative europee si è aggiunto l'impegno di garantire un servizio essenziale per la nautica a Grado, che fino a quattro anni fa, negava il rifornimento di carburante a qualsiasi imbarcazione che non fosse stata in condizioni di passare sotto il ponte della SS 352.
Per ottenere questo indispensabile servizio per un porto rifugio, com'è appunto il porto di Grado, la Darsena San Marco ha dovuto affrontare un iter lunghissimo, durato circa 5 anni, ma ne è valsa la pena poiché ora l'utenza non è più costretta a ricorrere ai distributori di Lignano o della “vicina” Pirano e soprattutto le cisterne che trasportano i combustibili non entrano nel centro di Grado turbando il traffico estivo, già appesantito in tutta l'Isola d'Oro.
Ultimo tassello, ma non certo l'ultimo, all'adeguamento funzionale di questo “marina“ a due passi dal centro storico gradese è la costruzione di una palazzina servizi, in cui finalmente i clienti troveranno ciò che completa l'accoglienza dei diportisti stanziali e di quelli in transito. I servizi igienici saranno completati da comode docce ed è previsto un vano dove potrà essere ricavata una lavanderia e solo per i clienti sarà consentito l'accesso alla terrazza solarium dalla quale la vista spazia dalla Basilica di Barbana al Canale di San Pietro d'Orio. Il lavori sono in pieno fermento per assicurare l'utilizzo delle opere dall'inizio della prossima stagione estiva.
La nuova costruzione completa la parte ricettiva separando fisicamente l'area del cantiere dalla zona destinata alla ristorazione caratterizzata da una delle poche terrazze vista mare dell'Isola d'Oro, orientata ai suggestivi tramonti sulla laguna.

Nessun commento: