14 aprile 2010

CONSORZIO MONTASIO E TERRANOSTRA: RINNOVATA LA COLLABORAZIONE PER LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI LOCALI

L’incontro di oggi con gli operatori agrituristici del Friuli Venezia Giulia e del Veneto è stato l’occasione per fare il punto su una sinergia che mira alla valorizzazione delle tipicità agroalimentari locali.

Summaga di Portogruaro – Si sono riunite oggi, presso l’agriturismo Cà Menego a Summaga di Portogruaro, le aziende agrituristiche venete e friulane per il quarto incontro interprovinciale di aggiornamento promosso dal Consorzio di Tutela del Formaggio Montasio in collaborazione con Terranostra, l’associazione di Coldiretti  per la promozione e la diffusione dell'agriturismo.

L’incontro, dedicato a cuochi e operatori delle aziende agrituristiche aderenti a Turismo Verde, Agriturist, Agriturismo Friuli Venezia Giulia e Terranostra, rientra in una serie di appuntamenti pianificati nell’ambito della convenzione siglata nel 2007 con il Consorzio di Tutela.

L’obiettivo dell’iniziativa è favorire e sostenere l’utilizzo delle tipicità agroalimentari locali, e in particolare del Montasio, all’interno delle proposte culinarie degli agriturismi.

Proprio perché la loro vocazione primaria è la valorizzazione dei prodotti locali - ha commentato Mauro Gava, del Consorzio di Tutela -, queste realtà sono per noi le prime ambasciatrici delle eccellenze agroalimentari del territorio: i piatti preparati dagli operatori agrituristici diventano dunque un importante veicolo per diffondere la conoscenza di questo prodotto caseario che, ricordiamo, è l’unica DOP del formaggio nella provincia di Venezia e nel Friuli Venezia Giulia”. Diego Scaramuzza presidente di Terranostra Venezia aggiunge “Si tratta di un'ottima occasione per far conoscere ai nostri ospiti un prodotto di alta qualità attraverso ricette e abbinamenti originali che testimoniano le ricchezze gastronomiche del nostro territorio.” Le aziende che hanno aderito alla convenzione scegliendo il Montasio come formaggio portante all’interno dei loro menù hanno potuto acquistarlo ad un prezzo particolarmente favorevole, ricevendo al contempo dal Consorzio materiale d’uso e promozionale e il supporto rappresentato dai corsi di aggiornamento. Nello specifico, l’incontro di Summaga, guidato dal maestro in arte culinaria Orlando Scaggiante negli spazi dell’agriturismo Ca’ Menego, ha visto l’avvicendarsi di piatti basati interamente su prodotti a chilometro zero, dai cilindri dorati di Montasio con cuori di asparagi verdi al timballo di riso alle erbe spontanee e Montasio fino alla sfera di patate ripiena di castraure, ratatuille di erbette e, immancabilmente, il Montasio.

Nessun commento: