22 aprile 2010

ZAP MAMA SABATO A TRIESTE

Prosegue con l’attesissima formazione belga Zap Mama l’ottava edizione della rassegna internazionale Le nuove rotte del jazz 2010. Dopo il grande successo del concerto di apertura con i Soil & “Pimp” Sessions (sabato 17), e in attesa della presentazione ufficiale di Jazz & Wine of Peace – Sconfinando (dal 6 maggio al 13 giugno al Teatro Comunale di Cormòns e dintorni), Circolo Controtempo prepara il palco del Teatro Miela di Trieste per le 21.30 di sabato 24 aprile, a una formazione che negli anni è divenuta un vero e proprio cult, meritando grande attenzione da parte dei media.
Celebre band fondata dalla belga Marie Daulne, voce energica e sensuale nonché ambasciatrice in Africa delle Nazioni Unite e di Amnesty International, Zap Mama affronta la musica del nuovo secolo con vitalità ed eleganza, e farà certamente muovere il pubblico al ritmo di soul.
Ai numerosi fan provenienti da tutta la regione - ma anche da oltre confine – i cinque musicisti proporranno cerimonie tribali africane, mescolando folk, reggae, hip-hop e un pizzico di influenza latina (brasilian soul), attraverso le canzoni dell'ultimo album, ReCreation.
C’è attesa anche per il terzo appuntamento, venerdì 30 aprile, per Trio Elf, formazione tedesca che rivisita l’idea di quella che Miles Davis chiamava ”la sezione ritmica”, attraverso drum'n'bass, house, dubstep e hip hop.
Le prevendite sono aperte dalle 17 alle 19, direttamente al Teatro Miela di piazza Duca degli Abruzzi 3, oppure chiamando lo 040 365 119 nella stessa fascia oraria.
Le nuove rotte del jazz 2010 viene realizzata da Controtempo con il contributo della Provincia di Trieste, la collaborazione di Regione Friuli Venezia Giulia, Goethe Institut, Movimento del Turismo del Vino – Cantine Aperte e Bonawentura/Teatro Miela.
Per maggiori informazioni, basta visitare www.controtempo.org.
INGRESSO CONCERTI: intero € 15,00; ridotto € 13,00 (prevendita presso la biglietteria del teatro da martedì 6 aprile, tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00)

Nessun commento: