29 luglio 2010

“UN PALLONCINO PER UN CUCCIOLO”



GLI ANIMALI PROTAGONISTI DELLE INIZIATIVE CHE SI SVOLGERANNO SABATO 31 LUGLIO E DOMENICA 1 AGOSTO CI INVITANO A RIFLETTERE. LORO SONO UNA RISORSA SOCIALE IMPORTANTISSIMA, NON UN PROBLEMA. 


Saranno al Parco Commerciale Terminal Nord per parlarci di loro, delle loro abilità, del loro modo tutto speciale di entrare in contatto con le persone, regalando affetto, ma anche un vero e proprio supporto in situazioni di difficoltà.

Pensiamo ai cani antidroga, ai cani da salvataggio, agli animali utilizzati in corsia come supporto psicologico a chi soffre di determinate patologie.
Loro ci sono: non si tirano mai indietro, addestrati con attenzione e amore sanno essere davvero i migliori amici dell’uomo, migliorando la sua qualità della vita, regalando affetto ma anche aiuto concreto in tante occasioni.

E noi cosa facciamo per loro? Recentemente è stato presentato un Manifesto degli animali di iniziativa governativa, sottoscritto da diverse personalità, che credono nella necessità di un cambiamento culturale: il rispetto verso gli animali è un principio fondamentale del vivere civile e a loro devono essere garantiti gli stessi diritti etici goduti dall’uomo.
Esagerato? No, se si pensa a quello che gli animali fanno per noi, senza chiedere nulla in cambio.
“Un palloncino per un cucciolo” vuole puntare l’attenzione su questi temi, far riflettere, trasmettere un messaggio importante: gli animali sono una risorsa per la nostra qualità della vita e il loro rispetto – contro l’abbandono, i maltrattamenti, le violenze – è un segno di civiltà, che ha bisogno oggi di essere più che mai promosso.
“Un palloncino per un cucciolo” si propone di dare un contributo concreto, attraverso una serie di eventi ed iniziative che prevedono il coinvolgimento dell’intera comunità e la collaborazione preziosa delle associazioni del territorio, per far sì che il messaggio arrivi a tutti in modo efficace e capillare.
Tanti gli appuntamenti e le opportunità di riflessione su questi temi presso la galleria del Parco Commerciale Terminal Nord di Udine: laboratori per imparare a gestire e conoscere il proprio cane, incontro con i cani da slitta, esibizioni e abilità fisiche, punti informativi.
Insomma, un vero e proprio contenitore di occasioni preziose per imparare a conoscere meglio i nostri amici animali, per comunicare e divertirsi con loro, per capire l’importanza di rispettarli e trattarli con cura e affetto.
Da segnalare sabato 31 luglio: sarà possibile conoscere meglio i cani da slitta, utilizzati per secoli dai popoli artici come mezzo di trasporto, i meravigliosi husky e malamute.
Inoltre, tante informazioni utili per l’educazione del cane e per imparare a conoscerlo meglio, grazie ai Gruppi Cinofili e alle Associazioni presenti.
Da segnalare domenica 1 agosto: PET THERAPY – per capire quanto può essere prezioso il rapporto uomo-animale in campo medico e psicologico: bambini ed anziani, ma anche malati e disabili con problemi psichici e fisici possono migliorare la qualità della loro vita e le loro condizioni di salute grazie all’assistenza di animali amici.

Inoltre: fiabe e laboratori con i nostri amici a quattro zampe, esibizioni e abilità fisiche, DOG DANCE.
GRAZIE ALL’INIZIATIVA DOG WALL I BAMBINI STANNO INVIANDO CENTINAIA DI MESSAGGI E DI DISEGNI CONTRO L’ABBANDONO E LA VIOLENZA SUGLI ANIMALI
Sono già arrivati centinaia di messaggi e disegni - divertenti, toccanti, spiritosi - che dimostrano la sensibilità e l’attenzione dei più piccoli verso i loro amici a 4 zampe, compagni di giochi e di vacanze, dando agli adulti una importante lezione.
Tutti i messaggi resteranno esposti sul DOG WALL e il 1 agosto lanciati in aria grazie a centinaia di palloncini ad elio (per evitare di concorrere all’inquinamento dell’ambiente il volo dei palloncini sarà frenato). Sono previsti 3 lanci perché i messaggi sono davvero tantissimi!
In dettaglio, gli eventi di Sabato 31 luglio e Domenica 1 agosto, presso il Parco Commerciale Terminal Nord:

Sabato 31 LUGLIO • 17:30
Dog Wall
Ogni bimbo può scrivere un messaggio contro l’abbandono dei cani e contro la violenza sugli animali - tutti i messaggi resteranno esposti sul DOG WALL e il 1 agosto lanciati in aria grazie a centinaia di palloncini ad elio*.
Conosci i CANI DA SLITTA
Incontro con i cani da slitta
A cura di Dog Island - Allevamento e pensione Jack Russel e Bassotti
in collaborazione con Sleddog Club Musher Friulano.
Educazione gentile
Come educare il proprio cane con il metodo gentile.
A cura del Centro Cinofilo Spilimbau.
Esibizioni e abilità fisiche
A cura dell’Allevamento Dampuj / a.s.d. Dog&sheep / Horse Club.
Punti informativi
A cura di: Amici della Terra ONLUS - Protezione Animali e Ambiente
LAV ONLUS • Allevamento Dobermann e Corgi Gallesi Del Sangue Blu
Allevamento Dampuj / a.s.d. Dog&sheep / Horse Club.

Domenica 1 AGOSTO • 17:30
PET THERAPY
A cura di LAV ONLUS
Fiabe e laboratori con i nostri amici a quattro zampe.
Esibizioni e abilità fisiche
A cura dell’Allevamento Dampuj / a.s.d. Dog&sheep / Horse Club.
Dog Wall • I° lancio dei palloncini *.
DOG DANCE
A cura del Centro Cinofilo Spilimbau
Dog Wall • II° lancio dei palloncini *.
Quali attività e giochi devi fare con il tuo cane
per stimolare la sua attenzione?
A cura degli Allievi Istruttori Cinofili del Centro Studi del Cane Italia
Valerio Mucibello, Enrico Fenu, Elena Meda (quest’ultima è anche Istruttore
del Centro Cinofilo “Io Scodinzolo”)
Dog Wall • III° lancio dei palloncini *.
Punti informativi
A cura di: Amici della Terra ONLUS - Protezione Animali e Ambiente
Allevamento Dampuj / a.s.d. Dog&sheep / Horse Club • LAV ONLUS

*Per evitare di concorrere all’inquinamento dell’ambiente il volo dei palloncini sarà frenato.

27 luglio 2010

Giornata regionale della Proprietà collettiva



Pescatori maranesi intenti alla cernita dopo una notte di
pesca (foto tratta dal libro Sapore di mare. Sapore
d’Amare. Ricette tradizionali di Marano Lagunare elaborate
da Sirle Boscolo & Emilio Driussi del 2007)

Sabato 31 luglio a Marano lagunare


La Comunità de Maran presenta le linee guide del suo Piano
per la gestione e la tutela della laguna

La “Festa della Comunità di Marano”, in programma dal
30 luglio al 1° agosto, sarà la cornice della prima
“Giornata regionale della Proprietà collettiva”. La
organizzano insieme, sabato 31 luglio, il Coordinamento
regionale della Proprietà collettiva e la “Comunità de
Maran”, associazione che tutela gli interessi dei titolari
degli storici diritti civici.
Nella cittadina costiera, il Popolo delle Terre collettive,
presente in tutte le province regionali (Comunelle nel Carso
triestino e goriziano, Amministrazioni frazionali nel Friuli
udinese e pordenonese, Vicinie e Diritti di servitù in
Valcanale, Consorzi di antichi originari in Carnia),
presenterà le proprie attività e i propri prodotti nel
corso di tre appuntamenti.
Alle 9.30 presso la Vecchia Pescheria, sarà illustrato il
“Piano per la gestione e la tutela della laguna di
Marano”, elaborato dalla Proprietà collettiva maranese.
Dopo un'introduzione su “La realtà delle proprietà
collettive del Friuli-V. G.”, a cura del portavoce del
Coordinamento regionale Luca Nazzi, il presidente della
Comunità di Marano, Fabio Formentin, illustrerà le
“Linee guida” del piano attraverso il quale la
Comunità lagunare propone il proprio modello di sviluppo
locale e per la valorizzazione delle risorse territoriali, a
partire dal riconoscimento delle capacità della comunità
locale di governare il proprio territorio.
Il Piano sarà discusso da Massimo Demarchi del
Dipartimento di Geografia dell’Università di Padova, da
Ferruccio Nilia, animatore della Rete di economia solidale
del Friuli-V. G., e da Mauro Pascolini del Dipartimento di
Economia, società e territorio dell’Università del
Friuli. Coordinerà la discussione Nadia Carestiato del
Dipartimento di Economia, società e territorio
dell’Ateneo regionale.
Le conclusioni saranno tirate da Pietro Nervi, professore di
Economia dell’Università di Trento e presidente del
Centro studi e documentazione sui Demani civici e le
Proprietà collettive.
Dopo il pranzo, con le specialità maranesi preparate nei
chioschi della “Festa della Comunità di Marano”,
seguirà alle ore 16 la presentazione dei volumi “La
comunità di Marano e il suo Demanio civico”, curato da
Fabio Formentin per l’Atlante della Proprietà collettiva
del Centro studi e documentazione sui Demani civici e le
Proprietà collettive dell’Università di Trento, e
“Water in the Euro-Mediterranean Area/L’acqua nello
spazio euromediterraneo” (Forum 2010), curato da Nadia
Carestiato e Anrea Guaran.
La “Giornata regionale della Proprietà collettiva” si
concluderà alle ore 17 con la proiezione del documentario
sulle Terre civiche in Italia “Ubi feuda - ibi demanio”
del regista Mario Veronica. L’opera, proposta per la prima
volta dalla trasmissione televisiva “Geo&Geo” della Rai,
presenta anche la lotta della Comunità di Marano per il
riconoscimento dei propri diritti ed approfondisce le
caratteristiche del delicato e complesso sistema
territoriale lagunare, su cui oggi si concentrano numerosi
interessi, in particolare economici, legati ai settori della
pesca e del turismo.

COORDINAMENTO REGIONALE DELLA PROPRIETÀ COLLETTIVA IN
FRIULI-VG
60, Padriciano - 34012 TRIESTE
Luca Nazzi
0433 66063 - 330 596505

24 luglio 2010

RICORDANDO GIANCARLO DEGANUTTI

Sabato, con inizio alle 21, si svolgerà a Lignano Sabbiadoro la nona edizione della manifestazione musicale Souvenir Anni '6' - Memorial Giancarlo Deganutti. All'Arena Alpe Adria si esibiranno Glauco Venier al pianoforte, The Dragsters e il Laboratorio musicale sperimentale. L'iniziativa, che contribuirà all'attività della Lega italiana per la lotta contro i tumori, è organizzata dall'associazione Insieme per la musica con il contributo del Comune di Lignano.

22 luglio 2010

LA FISARMONICA DI LEONARDO

Dalle 20.30 di venerdì la Bastia del castello di Torre a Pordenone, ospita il secondo appuntamento del programma allestito dall’associazione “Il Castello” per il 25° anniversario de “La giostra dei castelli”: “La fisarmonica di Leonardo da Vinci”. Si tratta di un percorso filologico in tre fasi che collega il periodo rinascimentale dal XIV° secolo ai giorni nostri con un concerto di musica del suono flautato rinascimentale e l’ancia libera. Dopo la presentazione dei particolari costruttivi della fisarmonica di Leonardo da Vinci, eseguita dal costruttore Mario Buonoconto, ci sarà l’esecuzione di brani d’epoca rinascimentale e brani inediti con la fisarmonica di Leonardo, eseguiti da Denis Biasin e Sebastiano Zorza. Concluderà la serata il recital solistico di Sebastiano Zorza con musiche di Frescobaldi, Bach e Scarlatti. L’ingresso è libero.
**********************************************************
Per Cinema sotto le stelle, in piazzetta Calderari alle 21.30, Cinemazero propone un altro capolavoro del cinema italiano recentemente restaurato Per celebrare gli 80 anni di Clint Eastwood, verrà proiettato proiettare “Il buono, il brutto, il cattivo”, terzo capitolo di quell’epopea western opera del regista Sergio Leone che ha consacrato Eastwood ad attore “principe” del grande western.

COMINCIA UNA MONTAGNA DI LIBRI

Venerdì 23 luglio, alle 18, nella Sala Cultura “Don Pietro Alverà” del Palazzo delle Poste, si apre la Seconda edizione di Una montagna di libri, gli incontri con l’autore di Cortina d’Ampezzo. Una rassegna che porterà questa estate a Cortina autori di portata nazionale, e che punta a inaugurare la stagione culturale ampezzana con un omaggio alla Montagna: una selezione di libri e autori che raccontano il territorio, che osservano da diverse angolazioni la storia, l’arte, la poesia di Cortina e delle Dolomiti.
La tavola rotonda “La Montagna racconta” sarà introdotta da Ennio Rossignoli, editorialista del Corriere delle Alpi, con un intervento del Sindaco di Cortina d’Ampezzo, Andrea Franceschi.
Gli autori. Alessandra Cusinato, con “L'arte in Cadore al tempo di Tiziano” (Alinari 24 Ore); lo storico cortinese Paolo Giacomel, curatore del diario di guerra di Enrico Costantini (“Dalle Dolomiti a Bligny”, Paolo Gaspari ed.); Ernesto Majoni, autore di “Dolomites” (Ed. Società Filologica Friulana); le poesie di Roberto Pappacena, raccolte nel volume “La testa tra le nuvole” (Ed. Printhouse Cortina); gli scontri cinquecenteschi tra Venezia e Impero rievocati da Lionello Puppi nel libro “La battaglia di Cadore” (Alinari 24Ore), che raccoglie gli atti del convegno promosso dalla Fondazione Tiziano; i dipinti e le figure della vita religiosa di Sappada, raccolti nel volume “Quarant’anni di cammino” dell’artista Olga Riva Piller.

BASKETBALL SUMMER LEAGUE A TRIESTE

Giovedì 22 luglio nel Salotto Azzurro del Comune di Trieste è stata presentata l’ottava edizione della Basketball Summer League, l’evento cestistico in programma dal 29 al 31 Luglio al Palatrieste. Presenti il vicesindaco Paris Lippi, in rappresentanza dell’Ente che per primo ha sostenuto la fortunata iniziativa, assieme a Provincia e Regione, nonchè il suo ideatore, Massimo Piubello, leader dell’omonimo gruppo, il quale ha sottolineato come questo, nonostante i precedenti crescenti successi che hanno portato in campo oltre 330 ottimi atleti, sia l’”anno zero” per lo staff organizzativo.
La Summer League per questa edizione approda infatti al Palatrieste, promossa a un più elevato livello tecnico che metterà in luce i giovanissimi italiani e alcuni atleti d’oltre confine, in particolar modo della vicina ex Jugoslavia, allenati per l’occasione da coach professionisti, con la possibilità per il pubblico di assistere gratuitamente agli incontri ma anche di vederli trasmessi in televisione. Grazie infatti alle novità di quest’anno, le gare della serata finale con l’assegnazione del Trofeo Piubello, saranno trasmesse da Sky Sport HD oltre che dalla locale Telequattro.

21 luglio 2010

INCONTRI DI FOTOGRAFIA

Incontro con la fotografa etiope Aida Muluneh, giovedì 22 luglio, ore 21.00, al Teatro Arrigoni di S. Vito al Tagliamento. Venerdì 23, ore 21.00, nella Villa Savorgnan di Lestans avrà poi luogo l'incontro con George Tatge.
Ad Aida Muluneh e George Tatge verrà rispettivamente conferito sabato 24 l'International Award of Photography e il Premio FVG Fotografia, in occasione della cerimonia di apertura di Spilimbergo Fotografia, ore 19.00 a Palazzo Tadea.

L'AFRICA DEL JAZZ

Per il ciclo “Musica e parole”, a cura della Somsi, giovedì alle 20.45, nel cortile di palazzo Gregoris a Pordenone, si esibisce il gruppo “X colpa di Zucchero”, attivo dal 2005 grazie all'incontro del cantante Marco "sugar" Zanet, del bassista Ivan Buset e del batterista Jacopo Zanette. Col tempo si sono aggiunti gli altri componenti: Alberto Gurizzan e Marco Vendrame alle chitarre, Caterina De Biaggio alle tastiere e Luigi Galasso alla tromba. La band è attiva suonando nei locali, alle feste, alle sagre di paese e ai festival. Sono inoltre presenti nel sito ufficiale delle coverband di Zucchero. Il programma prevede naturalmente gran parte del repertorio di Zucchero dai primi anni ’80 fino ad oggi. L’ingresso è libero.
**********************************************************
“C’era una volta il jazz”, a cura del Cem, si conclude nel Chiostro di San Francesco alle 21 con il progetto Afr(ee)Jazz dei The Groovin’4tet (Michela Grena, voce, Rudy Fantin, piano & rhodes, Marco Andreoini, basso, Andrea Pivetta, batteria). L’Africa, con il suo calore e la sua storia, il suo ritmo pulsante e la volontà di rivalsa ed affermazione dei suoi abitanti, svolge un ruolo determinante nella formazione di tutta la musica moderna ed in particolare nella nascita e nella crescita del Jazz. Duke Ellington, Monk, Mingus, Gillespie, Max Roach e Abbey Lyncoln, Billie Holiday, Nina Simone, Ella Fitzgerald… artisti importanti non solo dal punto di vista musicale, ma anche e forse soprattutto dal punto di vista “politico”. Uomini e donne che hanno lottato per la musica e per la libertà. Ingresso libero.

20 luglio 2010

BEL CANTO E CINEMA MUTO... SONORO

Appuntamento con “Il Bel Canto” alle 21 di giovedì nel Convento di San Francesco a Pordenone per l’Estate in Città, a cura dell’Associazione Musica Pura, quando si terrà il recital del mezzosoprano Alessia Nadin, vincitrice del concerto-premio assegnato al miglior partecipante del masterclass di Luciana D’Intino, tenutosi lo scorso aprile.
Alessia Nadin, con il maestro Eddi De Nadai al pianoforte, proporrà un programma raffinato e nello stesso tempo assai popolare: la cantata “Arianna a Nasso” di Haydn, “Parto, parto” da “La Clemenza di Tito” di Mozart, due arie da camera di Rossini, “A Grenade” e la celeberrima “Tarantella”, e tre pagine operistiche tra le più note del pesarese, “Una voce poco fa” dal Barbiere di Siviglia, “Cruda sorte” da “L’Italiana in Algeri” e “Nacqui all’affanno e al pianto” da “Cenerentola”. Alessia Nadin, nativa di Caneva, ha intrapreso da tempo una brillante carriera, a seguito di importanti affermazioni in concorsi internazionali.
**********************************************************
Imperdibile appuntamento cine-musicale a ingresso libero in piazzetta Calderari alle 21.30, nell’ambito della rassegna “Visioni sonore”, organizzata da Cinemazero per l’Estate in città: ospiti d’eccezione della kermesse nata per “indagare” il fecondo rapporto tra cinema e musica saranno i Giardini di Mirò, gruppo molto noto nel panorama della musica underground italiana. Proporrano “Il fuoco”, sonorizzazione dal vivo del film omonimo, capolavoro del muto italiano diretto nel 1915, l'anno dopo del celeberrimo “Cabiria”, da Giovanni Pastrone insieme a Gabriele D'Annunzio. Interpretato da due divi del muto, la romana Pina Menichelli e il siciliano Febo Mari, questo film dannunziano è suddiviso in tre capitoli, “La favilla”, “La vampa”, “La cenere”. Si tratta di un melodramma intenso, in cui intervengono i fattori fatali della passione e della follia, a cui i Giardini di Mirò sono riusciti ad applicare il loro ispirato post-rock in veste strumentale, dando vita a una colonna sonora efficace.
**********************************************************
Alle 21.30 all’Anfiteatro del Castello di Torre, la rassegna Teatri fuori dai teatri propone, nell’ambito dell’Estate in Città, lo spettacolo “Arianna” della Compagnia Teatro Blu, interpretato da Silvia Priori, con testo e regia di Daniele Finzi Pasca.
Si tratta di uno spettacolo ricco di comicità e poesia, capace di scatenare ilarità e alla stesso tempo commozione nel cuore. Una moderna Arianna cerca nel pubblico il partner di scena, e una persona ignara diventerà per una sera attore nelle vesti di Teseo e si troverà inaspettatamente a recitare insieme all’attrice il mito in modo surreale e divagante con effetti esilaranti.
Daniele Finzi Pasca, autore e regista dello spettacolo, ha lavorato per il Cirque du Soleil, e ha curato la regia della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Torino del 2006. L’ingresso è libero, in caso di maltempo si va nei locali di Pnbox. Per informazioni: Compagnia di Arti & Mestieri, 043440115, 3400718557, info@compagniadiartiemestieri.it.

BASKET DELL'ESTATE

Giovedì 22 Luglio alle ore 11.30 presso il Comune di Trieste, Salotto Azzurro, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione della Basketball Summer League organizzata dal gruppo Piubello grazie al contributo del Comune di Trieste oltre che della Provincia e della Regione Friuli Venezia Giulia.
Dopo sette anni di grandi successi “on the road” l’evento si trasferisce al PalaTrieste, programma allenamenti e gare dal 29 al 31 luglio, per ospitare alcuni tra i migliori giovani atleti del basket non solo italiano ma anche internazionale, diventando uno degli appuntamenti più importanti del panorama cestistico europeo tanto da pregiarsi del patrocinio del Coni e della Fip nazionali, della Lega Serie A, la Lega Due, la Giba, l'Usap ovvero i maggiori enti del settore sportivo.

19 luglio 2010

MASANIELLO E HORROR

Martedì alle 21.15 nel parco di San Valentino a Pordenone nell’ambito della rassegna Fresco Teatro, l’Estate in Città rinnova la collaborazione con il Teatrozeta dell’Aquila, un segno tangibile di solidarietà per dare lavoro a una realtà artistica di livello (il regista e attore Manuale Morgese ha vinto i premio Vittorio Gassman per il talento), colpita dal terremoto. Quest’anno la compagnia presenta lo spettacolo “Masaniello l’uomo, l’eroe, il mito”, intenso ritratto di un personaggio storico, avvolto da un alone di mistero e di tragica grandezza, diventato il simbolo della ribellione ai soprusi del potere, espressione della libertà del popolo, ma anche, in negativo, il simbolo del ribellismo rozzo e distruttivo della plebe. L’ingresso è libero, in caso di maltempo si va all’Auditorium Concordia.
**********************************************************
E’ una serata contraddistinta dal colore nero quella di FilmMakers al Chiostro, Festival per  autori cinematografici emergenti organizzato a Pordenone dalla Mediateca Pordenone di Cinemazero nell'ambito dell'Estate in città con il sostegno della  Banca Friuladria - Credit Agricole: martedì 20 luglio alle ore 21.15 al Chiostro del Convento di San Francesco è infatti in programma la “Notte horror”, con una “carrellata” di agghiaccianti corti e videoanimazioni durante la quale si toccheranno tutte le sfaccettature del genere.
Ospiti in apertura saranno i portavoce del Ravenna NightMareFilmFestival, mentre padrino d’eccezione della serata sarà l’attore, ballerino e cantante svizzero Nuot Arquint, protagonista di “Shadow”, l’ultimo film horror del musicista leader dei Tiromancino, ma ora anche apprezzato regista di genere, Federico Zampaglione. L’ingresso è libero.

"La barca delle storie"

Due uscite in barca dedicate ai bambini per riscoprire il fascino della laguna di Grado con la forza evocativa del racconto.

GRADO. Due viaggi in barca per riscoprire con la suggestione del racconto e del suono, immersi nei profumi, nei colori e nell’incanto della laguna, le affascinanti culture del mondo. Sarà questo il filo conduttore della terza edizione della “Barca delle storie”, che accompagnerà i bambini e le loro famiglie in un viaggio sospeso tra il sogno e la realtà, alla scoperta della laguna di Grado. La barca diventerà, nel complice silenzio della sera, il luogo di un’avventura che esce dalle pagine di un libro per incantare e meravigliare. Si inizierà mercoledì con “L’albero che canta” e si proseguirà il 4 agosto 2010 con la “Carovana delle storie”. Il primo sarà un viaggio dall’altra parte del mondo accompagnato dal suono misterioso del didgeridoo, l’antico strumento a fiato degli aborigeni australiani; il secondo sarà invece un viaggio di parole nomadi alla scoperta della cultura Rom dei Balcani, raccontata attraverso l’irresistibile musica delle bande zingare e le storie raccolte da Alberto Menis.

La partenza è prevista alle 18 dal porto di Grado in riva San Vito con la Motonave “Nuova Cristina”, con rientro attorno alle 20 (costo 10 euro - prenotazione obbligatoria presso la Biblioteca Civica F. Marin di Grado in via Orsoleo 22, tel. 0432 82630 ). In caso di maltempo l’attività si svolgerà sull’imbarcazione ancorata al porto. Duranti le uscite, ci si allontanerà lentamente dal porto di Grado lungo una delle tante invisibili strade del mare, quanto basta per accorgersi che da lontano la spiaggia è tutta un’altra cosa, è come una linea silenziosa. E mentre il sole si allontana e scende piano piano, l’isola galleggiante delle storie inizierà a raccontare, accompagnata da suoni misteriosi e cullata dalle onde, lasciando il pensiero e la fantasia fluire lontano, verso terre e culture sconosciute. Saranno le voci della compagnia Damatrà a condurre l’indimenticabile avventura sospesa tra la magia del viaggio in mare, la forza evocativa del racconto e l’incanto del paesaggio. Le storie approderanno nell’isola Ravaiarina, uno dei tanti isolotti della laguna, per un carico di emozioni primo del rientro.

17 luglio 2010

Sant’Anna a Salârs



Appuntamenti dal 23 al 25 luglio
 
Il già ricco programma di appuntamenti della tradizionale “Festa di Sant’Anna”, organizzata dalla comunità di Salârs di Ravascletto, si arricchisce quest’anno di una serata in collaborazione con Amnesty international sui problemi dell’emigrazione.
Venerdì 23 luglio, alle ore 20 presso la Sala comunale del piazzale Seggiovia, i soci di Ravascletto del movimento internazionale per la difesa dei diritti umani curerano la proiezione del film “Come un uomo sulla terra” di Andrea Segre, Dagmawi Yimer e Riccardo Biadene, che esplora l’inferno di violenze, arresti e connivenze vissuto dai migranti africani che attraversano la Libia, diretti in Europa, con la speranza di una vita migliore.
La serata sarà introdotta da don Pierluigi Di Piazza, fondatore del Centro di accoglienza “Ernesto Balducci”, e da due testimoni residenti nella comunità di Zugliano.
Il programma dei festeggiamenti proseguirà sabato 24 luglio. A partire dalle ore 22, saranno accesi sul “Cret das cidules” i tradizionali fuochi propiziatori in onore della protettrice della gioventù di Salârs.
Domenica 25 luglio, per compaesani e ospiti sono previsti tre appuntamenti.
Alle ore 16, la Pro loco di Ravascletto organizza la caccia al tesoro per piccoli e grandi “Alla scoperta della Valcalda”. Come da tradizione, vi parteciperanno anche i bambini della Bielorussia ospiti in paese e nella Valle del Bût per le vacanze organizzate dal “Comitato Chernobyl Moggio Udinese onlus”
La caccia al tesoro inizierà alle ore 16, con ritrovo nella piazza di Salârs (in caso di maltempo il grande gioco sarà tuttavia annullato).
Alle ore 19, la festa vivrà il suo momento liturgico con la “Messa granda”, nella chiesa di San Giovanni, e con la processione con la statua di Sant’Anna, portata a spalla dalle ragazze della frazione di Ravascletto.
I festeggiamenti si concluderanno nella serata di domenica 25 con il ballo in piazza, animato dal duo rumeno Ecaterina Marincas e Romeo Bogdan, detto Romi.

A partire dalle ore 20, si potranno degustare le specialità della Val d’Arzino, preparate per l’occasione dalla Pro loco di Anduins, con la quale la Pro loco di Ravascletto da anni collabora in un fraterno gemellaggio, e alcuni piatti tipici della Carnia, preparati dalle donne della borgata.

PRO LOCO DI RAVASCLETTO
Zovello Salârs Ravascletto
www.euroleader.it/territorio/associazioni/pro_loco_ravascletto
valcjalda@friul.net

CONCERTO-APERITIVO

Il concerto aperitivo dell’Estate in Città a cura del Conservatorio Tomadini di domenica 18 luglio (ore 11 Convento di San Francesco) vede protagonista un promettente duo violino-pianoforte che da anni riscuote notevole successo, composto dai fratelli Christian e Bruno Sebastianutto. Figli d'arte - la madre è pianista e il padre è stato uno dei più grandi cantanti lirici che il Friuli abbia espresso - suonano assieme dalla più tenera età e, grazie alle spiccate doti musicali e virtuosistiche del violinista e alla maturità interpretativa del pianista, affrontano un programma solistico e cameristico assai vasto. Aprirà il concerto il pianista Bruno con un inarrivabile “Studio sopra uno studio di Chopin”, raccolta che ha consacrato il pianista polacco naturalizzato americano Leopold Godowski (1870-1938) tra gli autori delle più difficili partiture pianistiche di ogni tempo; a seguire tre degli Études-Tableaux di Sergei Rachmaninov, intenso e spettacolare ciclo di studi in due parti (op. 33 e op. 39) del pianista e compositore russo, oggi tra i compositori più amati ed eseguiti in tutto il mondo per l'inimitabile inventiva melodica e la densità delle idee e delle strutture musicali. Assieme al fratello Christian, la seconda parte è dedicata a una “Suite in stile antico” del contemporaneo russo Alfred Schnittke, che a partire dagli anni Sessanta ha proseguito, sulla scia delle ultime pagine di Shostakovich, una sintesi e una reinterpretazione di tutti i valori storici e tradizionali della musica. A conclusione del concerto due classici del repertorio violinistico trascendentale, le struggenti melopee ebraiche di Nigun del compositore svizzero Ernst Bloch (1880-1959) e il brillante e funambolico “Introduzione e Rondò Capriccioso” di Camille Saint-Saëns. L’ingresso è libero.

15 luglio 2010

MUSICA E SOLIDARIETA'

Anche quest’anno si rinnova il consueto appuntamento con il ritmo, la musica e la solidarietà al Parco della Colonia di Osoppo. Sabato 17 luglio, dalle ore 21, l’Associazione Culturale Onlus “Friûl Adventures Fiore” dà il via alla dodicesima edizione del Concerto Per Un Fiore, che da 12 anni ricorda ancora con affetto Fiorenzo Pezzetta – per tutti “Fiore” -, amico fraterno scomparso a soli 36 anni per un incidente sul lavoro.
Momento di aggregazione importante soprattutto per la diffusione dei valori di cooperazione, fratellanza e impegno sociale, e sinergia perfetta di forze presenti sul territorio, Concerto Per Un Fiore quest’anno affida il proprio messaggio alla Big Band Società Musicisti Entusiasti (musica swing delle grandi orchestre di Glenn Miller e Duke Ellington, passando per I Weather Report) diretta da Nevio Zaninotto, al coinvolgente sestetto Anni Ruggenti (musica anni ’60, per passione: Beatles, Rolling Stones, Creadence, Blues Brothers e Otis Redding), e alla Coleto Blues Syndicate (repertorio che comprende B.B. King, Eric Clapton e John Mayall).
Ospite d’eccezione per quest’ultima band, il batterista friulano U.T Gandhi, da sempre amico di Friul Adventures, nonché recente protagonista di un’opera autobiografica edita da Mahatmamusic (scritta da Matteo Bellotto), che racconta 50 anni di musica e aneddoti su artisti friulani, italiani e internazionali.
Nel corso della serata funzioneranno chioschi con specialità gastronomiche, free‐camping e un ampio parcheggio. Il ricavato dell’offerta libera per l’ingresso al Concerto, sommata al ricavato di tutte le associazioni di volontariato locali presenti (vendita di oggettistica, libri, etc.), verrà interamente devoluto in beneficenza al centro Oasis J.B. di Enzo Missoni, in Burkina Faso (Africa) e sarà utilizzato per il mantenimento delle strutture costruite anche grazie al contributo di Friul Adventures.
Ai confini del deserto del “Sahel”, dal 1987 Enzo Missoni opera a favore dei più poveri, in particolare dei bambini malnutriti. Il Burkina Faso è uno dei Paesi più poveri al mondo, privo di risorse naturali. La maggior parte della popolazione vive nella savana e ha un solo pensiero impellente: quello di poter mangiare almeno una volta al giorno.
Enzo, con l’aiuto di tante persone, con tanti sacrifici, ha potuto realizzare un centro socio‐sanitario con scopi esclusivamente umanitari, che intende contribuire alla sopravvivenza e al miglioramento della vita di persone più svantaggiate, mediante la prestazione di alcuni servizi di base indispensabili quali aiuti alimentari, assistenza sanitaria, assistenza pediatrica e scolastica.
Concerto Per Un Fiore è patrocinato dal Comune di Osoppo, e sostenuta da Amnesty International, Pense e Maravee, Italia - Cuba, Buteghe dal mond, Nepal Namaste, Associazione Asia, A.C.A.T. (Associazione Club Alcoolisti in Trattamento), Bravi Ragazzi - giovani writers che dipingeranno le scenografie dei concerti -, Friuli -Guatemala, Comitato per la Solidarietà di Osoppo e Martina (attività ricreative per portatori di handicap).
CHI SIAMO
La “Friûl Adventures-Fiore” è una Onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) che ha sede ad Osoppo (UD), fondata da amici e parenti di Fiorenzo Pezzetta - per tutti “Fiore” -, morto nel giugno del 1998 per un incidente sul lavoro.
In realtà, quest’associazione è stata soltanto ufficializzata nel 2000, poiché si è costituita precedentemente come gruppo di amici - tra cui Fiorenzo - che regolarmente effettuava dei viaggi in paesi in via di sviluppo, organizzati in modo da poter vedere la realtà con occhi diversi da quelli dei classici turisti, prediligendo sempre il contatto con la gente e la loro cultura, in un “passarci attraverso” che non poteva lasciare affatto indifferenti e distanti.
Mantenendo questa filosofia, l’associazione ha deciso di impegnarsi proprio per quelle persone che si trovano in stato di profonda indigenza o che non possono godere, per mancanza di mezzi, tecnologie e strutture, della normale assistenza cui siamo abituati nei paesi più ricchi. Anche il nome dell’associazione rievoca, in un gioco che mescola la lingua friulana con quella inglese, la volontà di volgersi a chi è “lontano” (sia geograficamente, che culturalmente, che nelle opportunità e nello stile di vita), senza dimenticare però la propria provenienza e la necessità di formare proprio tra noi, “qui ed ora” una coscienza di collaborazione, tolleranza e pace.
COME OPERIAMO
La “Friûl Adventures–Fiore” individua ogni anno un progetto cui dedicarsi prioritariamente. La scelta di una particolare destinazione viene fatta sia in base alla valutazione di condizioni di urgenza e necessità, che in base alla “fattibilità” del progetto: l’associazione si pone infatti ogni anno dei traguardi per la realizzazione di progetti definiti e completi, pur con la possibilità di integrare nel futuro i contributi o di utilizzare eventuali ulteriori fondi per altre emergenze.
Caratteristiche fondamentali del “modus operandi” di questa organizzazione sono la scelta dei progetti sulla base di contatti diretti con responsabili o collaboratori delle singole realtà destinatarie dei fondi e, soprattutto, l’intervento di membri dell’associazione per portare a destinazione i fondi e valutarne il corretto impiego. Questi viaggi, compiuti interamente a spese dei singoli associati, servono anche per stabilire dei contatti profondi e durevoli con i destinatari degli aiuti raccolti e ci permettono di collaborare attivamente con gli stessi, rendendoci meglio conto delle problematiche esistenti e delle eventuali possibili soluzioni.
La “Friûl Adventures-Fiore” raccoglie i fondi necessari all’attuazione dei progetti con diverse attività, quali serate teatrali in lingua friulana, proiezione di diapositive sui luoghi visitati, partecipazione alla gestione di singoli aspetti di manifestazioni sportive e culturali, come ristori, trasporti, ecc., e infine produzione e offerta di oggettistica artigianale preparata da socie e soci appassionati di fai-da-te e bricolage.
Fulcro del nostro operato è l’annuale Concerto per un Fiore, che si tiene in memoria dell’amico cui l’associazione è dedicata. Infatti, la musica rappresenta spesso quanto di più vicino ci sia ai concetti di vita, gioia e piacere di stare insieme: è parso perciò naturale pensare ad un concerto “di solidarietà” per ricordare Fiorenzo e il suo entusiasmo per la vita, la sua passione per i viaggi e per le storie di altri uomini e di altre terre, spesso molto lontane dalla nostra civiltà.
Per eventuali informazioni:
www. friuladventures.it
info@friuladventures.it

GIUSEPPE CASASOLA
e- mail giuseppe@soranet.it
cell. 335/5743985 - fax 0432/986040
FLAVIO PEZZETTA
cell. 347/2229316 - tel. 0432/975958
Ufficio Stampa
Luca di Varmo
348 46 19 457
lucadivarmo@gmail.com

14 luglio 2010

JAZZ O FUEGO ANDALUZO

Nell'ambito della iniziativa pordenonese Estate in città, per il ciclo “Musica e parole”, a cura della Somsi, alle 20.45 di giovedì, nel cortile di palazzo Gregoris, c’è lo spettacolo “Fuego Andaluzo” con l’Orchestra a Plettro Sanvitese diretta da Elena Abolmazova, la partecipazione del soprano Mariangela Casagrande e del mezzosoprano Loreta Battistella: verranno proposte musiche di Prenna, Bizet, Saint Saens, Tarrega e Barbieri.
L’Orchestra a Plettro Sanvitese è un’orchestra amatoriale che, grazie alla versatilità degli strumenti a corda quali: mandolino, mandola, chitarra, domra e altri, si dedica da 40 anni all’esecuzione di svariati generi musicali che vanno dalle musiche classiche alle musiche leggere originali e trascritte, offrendo concerti che soddisfano i gusti di un pubblico di tutte le età. Grazie alla passione degli orchestrali e alle molteplici tecniche di esecuzione, l’Orchestra a plettro sanvitese continua ad avere sempre più ampi ed entusiastici consensi da parte del pubblico e dei promotori dei concerti.
L’ingresso è libero.
**********************************************************
“C’era una volta il jazz”, a cura del Cem, propone alle 21, nel Chiostro di San Francesco, “Plays the masters of rock”, con Glauco Venier. Dopo quasi 20 anni il jazzista, ricercatore, filologo musicale, insegnante e autore udinese torna al piano solo. Tra la tournèe in South Carolina e i prossimi appuntamenti al Festival di Montmartre e di Marbella, nel collaudato trio con Norma Winstone e Klaus Gering (l’anno scorso in nomitation ai Grammy), e in attesa che esca il prossimo disco “Stories yet to tell” con la ECM (ad agosto), Venier si ferma a Pordenone per una prima di questo suo nuovo progetto, che confluirà anch’esso in un disco ECM (la registrazione è in programma a Lugano in novembre). Nato dall’esigenza di una conversazione con se stesso, il concerto propone una rilettura di brani rock anni ’70 / ’80 (dai Pink Floyd ai Led Zeppelin, da Jimi Hendrix ai Genesis) ma anche di qualche autore contemporaneo (Amy Winehouse, Radiohead), senza dimenticare Jethro Tull, Beatles e Rolling Stones. “So quale saranno il primo e l’ultimo brano in scaletta – spiega Venier – ma non so cosa ci sarà in mezzo. Io ho una trentina di brani che si susseguiranno “random” a seconda dell’ispirazione, dell’atmosfera e del pubblico. Tra un brano e l’altro mi piace anche improvvisare dei collegamenti”. Il tutto con il suo personalissimo e unico stile basato sulla ricerca di un suono jazz che si rifà ai grandi pianisti come Bill Evans, Chick Corea e Keith Jarrett, passando per Thelonious Monk, John Coltrane, la musica classica, il rock e la musica popolare friulana. Ingresso libero.

12 luglio 2010

ASTA a favore dell’ENPA



Da oggi decolla l’ASTA a favore dei cani ospiti nel canile gestito da ENPA: basta proporre un’offerta per provare ad aggiudicarsi uno dei 15 mega poster (dedicati ai nostri amici a 4 zampe. il ricavato è interamente devoluto all’associazione.


Continua con successo l’iniziativa “Un palloncino per un cucciolo”: dai bambini una lezione importante, a favore del rispetto degli animali e contro l’abbandono. Continuano ad arrivare centinaia di messaggi contro l’abbandono dei cani – fenomeno atroce che si verifica nel periodo pre- vacanze estive

Un’asta molto particolare, un modo per aggiudicarsi un bellissimo poster sagomato di 1m x 80 cm con protagonista un dolcissimo cagnolino e al tempo stesso aiutare i nostri amici a 4 zampe, attualmente ospiti del canile gestito da E.N.P.A.

PARTECIPARE E’ SEMPLICE: basta scegliere - attraverso l’apposita scheda disponibile presso la postazione allestita in galleria al Terminal Nord - uno dei poster sagomati, e scrivere l’ offerta che si sarebbe disposti a devolvere. Colui o colei che farà l’offerta più alta si porterà a casa il bellissimo poster (sono ben 15 i poster disponibili). 

Il ricavato dell’asta verrà INTERAMENTE devoluto a E.N.P.A., l’associazione che gestisce il canile comunale.

Il PARCO TERMINAL NORD ha già offerto 1.000€.


I bambini potranno così avere un bellissimo poster per abbellire la loro cameretta e i volontari dell’ENPA potranno contare su un aiuto in più per accudire nel migliore dei modi i cani loro ospiti.

Ma “Un palloncino per un cucciolo” è ancora di più: grazie all’iniziativa Dog Wall i bambini stanno inviando centinaia di messaggi e di disegni contro l’abbandono dei cani altra cosa. Ogni bimbo può scrivere un messaggio contro l’abbandono dei cani e contro la violenza sugli animali - tutti i messaggi resteranno esposti sul DOG WALL e il 1 agosto lanciati in aria grazie a centinaia di palloncini ad elio (per evitare di concorrere all’inquinamento dell’ambiente il volo dei palloncini sarà frenato).

Sono già arrivati centinaia di messaggi e disegni - divertenti, toccanti, spiritosi - che dimostrano la sensibilità e l’attenzione dei più piccoli verso i loro amici a 4 zampe, compagni di giochi e di vacanze, dando agli adulti una importante lezione.

Infatti, anche se in ogni momento dell’anno è importante sensibilizzare grandi e piccoli sul rispetto degli animali, in estate questa diventa un’urgenza, se si considera il numero di amici a 4 zampe che vengono abbandonati, spesso lungo le strade, destinati ad una fine tragica.

Tutti i bambini hanno tempo fino al 31 luglio per portare i loro messaggi e disegni, che verranno lanciati in aria il 1 agosto.

“Un palloncino per un cucciolo” si propone di dare un contributo concreto, attraverso una serie di eventi ed iniziative che prevedono il coinvolgimento dell’intera comunità e la collaborazione preziosa delle associazioni del territorio, per far sì che il messaggio arrivi a tutti in modo efficace e capillare.

Tanti gli appuntamenti e le opportunità di divertimento e insieme di riflessione su questi temi: laboratori per imparare a gestire e conoscere il proprio cane, incontro con i cani da slitta, esibizioni e abilità fisiche, punti informativi, concorso fotografico.

Insomma, un vero e proprio contenitore di occasioni preziose per imparare a conoscere meglio i nostri amici animali, per comunicare e divertirsi con loro, per capire l’importanza di rispettarli e trattarli con cura e affetto.

Prossimi eventi in galleria Sabato 31 luglio e Domenica 1 agosto.

11 luglio 2010

LA TRAVIATA A PORDENONE

Proseguono nel Parco di san Valentino a Pordenone i laboratori artistici dedicati ai più piccoli, nell’Estate in Città. L’appuntamento di lunedì è alle 17 con “Dripping, quando sgocciolare diventa un’arte”, per bambini dai 6 agli 11 anni.
**********************************************************
Alle 18.30 con appuntamento sotto La Loggia Municipale , la visita guidata “Piazze di Pordenone” condurrà attraverso i luoghi della gente: piazza San Marco, “piazzetta” Municipio, piazza della Motta, piazza Ospedale Vecchio, piazza del Cristo, piazza Pescheria, piazza XX Settembre, piazza Cavour, luoghi d’incontro per eccellenza che devono la loro stessa nascita alla necessità della popolazione cittadina di ritrovarsi nei momenti importanti del vivere insieme.
**********************************************************
Alle 21, nel Convento di San Francesco è “Festa di poesia”, appuntamento dell’Estate in Città realizzato dalla Biblioteca Civica e Pordenonelegge.it, in collaborazione con Banca Popolare FriulAdria. L’idea dell’evento - curato da Alessandro Canzian, Roberto Cescon, Enzo Comin, Federico Rossignoli e Piero Simon Ostan - è quella di portare all’attenzione degli appassionati e dei curiosi alcuni autori, tra le migliori giovani voci della poesia italiana, provenienti dall’Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto. Lunedì 5 luglio leggeranno i loro versi: Massimo Bevilacqua, Natasha Bondarenko, Federico Federici, Raimondo Iemma, Stefano Lorefice, Silvia Monti e Giacomo Sandron. Giovani voci, giovani poeti che arrivano da diverse regioni d’Italia, che scrivono in dialetto e in lingua, che parlano di momenti, amori, paesaggi, delle nostre vite. Le poesie incontreranno anche la musica dal vivo, con prestigiosi intermezzi, affidati Denis Bertusso (contrabbasso elettrico), Marco Bizzarro (chitarra acustica) e Marco Bortolozzo (chitarra acustica). Ingresso libero.
**********************************************************
Nel Parco di San Valentino alle 21 la rassegna “Il teatro c’era una volta…” (realizzata da Ortoteatro con il sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia e Comune di Pordenone nell’ambito della manifestazione Estate in Città) propone “Hansel e Gretel”, in una nuova edizione delle Compagnia la Contrada di Trieste, che ci porta all’interno di un parco cittadino, un’isola tranquilla oltre la quale pulsa frenetica la vita di una città moderna. La tipica panchina, dove solitamente la gente si riposa dopo una passeggiata o per leggere un libro, diventa per alcune persone meno fortunate una casa. Ecco che nella nostra storia fa irruzione Hans, inseguito a perdifiato da Settacchiappo, il più famoso poliziotto del quartiere. Accusato di aver rubato una brioche, Hans viene interrogato dal poliziotto che così viene a sapere della sua triste storia... L’ingresso è gratuito, in caso di pioggia si va all’Auditorium Concordia.
**********************************************************
La lirica in piazza, proposta come sempre da “Il carro di Tespi” quest’anno fa il tutto esaurito con “La Traviata” alle 21.15 in piazza XX Settembre, cogliendo in pieno i proprio obiettivo di avvicinare il grande pubblico e soprattutto i più giovani alla musica colta, anche attraverso un prezzo di ingresso decisamente inferiore agli standard attuali delle manifestazioni liriche. Lo spettacolo, per la direzione del maestro Alfredo Barchi, vedrà impegnati l’Orchestra della società Filarmonia e il coro del Friuli Venezia Giulia, preparato dal maestro Cristiano Dell’Oste. La regia è curata da Giampaolo Zennaro. Nel cast figurano eccellenti cantanti: il soprano Linda Kazani, nel ruolo di Violetta Valery, il tenore Kim Jaewoo, nel ruolo di Alfredo Germont, Giuseppe e Gastone avranno la voce del tenore Badì Scarpa, nel ruolo di Flora Bervoix si esibirà il mezzosoprano Alessia Nadin e nel ruolo di Giorgio Germont ci sarà il baritono Emilio Marcucci. Annina sarà il soprano Giulia Della Peruta, il Barone Douphol sarà interpretato dal baritono Mirko Quarello, il Marchese d’Obigny è il basso Gionata Marton e il basso Francesco Milanese sarà il Dottor Grenvil. Saranno presenti inoltre i bravissimi ballerini della FVG Ballet Company coinvolti in una brillante performance. In caso di maltempo la rappresentazione è rinviata al giorno successivo.
**********************************************************
Il Cinema sotto le stelle a cura di Cinemazero per l’Estate in Città propone come da tradizione anche alcuni capolavori del cinema italiano recentemente restaurati. Alle 21,30 in piazzetta Calderari si inizia con “I mostri” di Dino Risi, film a e episodi del 1963 con gli intramontabili Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi. Ingresso libero, in caso di maltempo si va nell’Aula Magna del Centro Studi

10 luglio 2010

RAPPER SOTTO LE STELLE

Approda a Pordenone per l’Estate in Città, nel giardino estivo della Fiera alle 21.30 di sabato, il rapper milanese J-AX, dopo il clamoroso successo invernale. E sarà un J-AX sotto le stelle accompagnato dalla sua band, composta da Space One, Fabio-B, Guido Style, Dj Zak e Steve Luchi. In attesa del nuovo dvd "2010 Fuga da Alcatraz", registrato durante i 4 concerti tenuti all'Alcatraz di Milano nel Marzo scorso, l'ultimo lavoro pubblicato da J-AX risale a fine 2009: intitolato "Le Mie palle di Natale" pubblicato su etichetta Best Sound e distribuito SonyMusic è un unico volume in edizione speciale che include i 2 cd usciti nel 2009, "Rap n'Roll" e "Deca Dance", più un dvd live registrato durante il tour estivo.
J-AX ha conquistato un disco di platino con “Di sana pianta”, primo lavoro solista post Articolo 31; poi è arrivata la vittoria agli MTV Music Award, come Best Italian Act. Nel tour del 2007 J-AX, accompagnato sul palco da The Styles ha mostrato quale direzione musicale avesse in mente, fedele alla sua origine di artista rap dallo slogan geniale, ma contaminata dalla passione per il rock. “Rap N’Roll”, prodotto da Guido Style, ha messo definitivamente a fuoco la duplice anima musicale di J-AX, "Deca Dance" ne è stata l'ulteriore conferma. Tantissime settimane in alta classifica per entrambi gli album, usciti a pochi mesi di distanza l'uno dall'altro, contenenti 10 canzoni ognuno e strategicamente venduti a 10 euro, arricchiti da preziose collaborazioni con Pino Daniele, Jovanotti, Marracash, Gue Pequeno dei Club Dogo e Grido dei Gemelli DiVersi a cui si sono uniti in qualità di produttori Fabio B, THG dei Gemelli DiVersi, DonJoe dei Club Dogo e Guido Style, che ha curato anche gli arrangiamenti. Alla fine del 2009 i due album sono stati riuniti in un'unica edizione speciale intitolata "Le Mie Palle di Natale", comprendente anche un dvd live, che dà il sapore di quello che ci si può aspettare dal vivo da J-Ax: energia contagiosa e rime taglienti per conquistare definitivamente il cuore di fan sempre più numerosi. I biglietti (20 € ) per il concerto firmato “Music & Live”, sono in vendita nelle prevendite autorizzate Azalea Promotion, Box Office e sul circuito online Ticket One.

8 luglio 2010

DANZE ARGENTINE A PORDENONE

Nuovi interessanti appuntamenti Venerdì 9 luglio con la manifestazione Estate in città di Pordenone. Alle 16.30 nel Museo di Storia Naturale, gli operatori di Eupolis condurranno i bambini dai 6 ai 12 anni alla scoperta di tutti i segreti del Museo, anche di quelli non visibili al pubblico, durante il laboratorio “Il mio amico Museo”, una delle tante attività per i piccoli dell’Estate in Città.
**********************************************************
Alle 17.30 con appuntamento davanti all’ingresso del Museo Archeologico (Castello di Torre), gli Amici della Cultura, conducono una visita guidata a Humus Park. Si andrà alla scoperta dei veri e propri tesori d’arte disseminati nel parco, realizzati da una trentina di artisti internazionali e una decina di studenti del’Istituto d’Arte di Cordenons, utilizzando esclusivamente materiali naturali reperiti sul posto durante il meeting di Land Art svoltosi a maggio.
**********************************************************
Alle 21, nel Parco di San Valentino, scatta l’ora della danza nell’Estate in Città, con "L’Argentina di Evita e di Carlos Gardel", spettacolo proposto dal Flavia club. In programma sono folklore e danze argentine, balli standard e latino americani in stile internazionale. Durante la serata gli spettatori avranno modo di rivivere la vita di due personaggi, i più significativi dell’Argentina : Evita, moglie del Presidente Juan Peron, amatissima dal popolo argentino, e Carlos Gardel, il grande cantante argentino chiamato l’usignolo del tango. Entrambi morirono in giovane età, ma la morte li trasforma in un mito, che il Flavia club farà rivivere. Danzano, diretti dai maestri Flavia Jugo e Antonino Di Giovanni (15 volte campioni italiani, ospiti di RAI 1 e RAI 2): Renato Petrucco, Evelina Favaretto, Ezio Bagnariol, Lidia De Mattio, Mauro Comin, Katia Pignat, Graziano Tonon, Elena Carpenè, Alberto Bottos, Sabrina Tonon, Alessandro Felet, Valentina Nadalini, Massimo Tonon, Lara Inpiombato Andreani, Scott Johnston, Lorena Santarossa, Flavio Cossettini, Barbara Gislon, Gianluigi Zanetti, Manuela Gianotto, Gabriele Pesce, Claudia Capriz, Silvano Bortolin, Francesca Johnston, Oxana De Paciani, Giuseppe De Luca, Arabella Johnston, Lucas Copat, Denise De Paciani, Damiano Lituri, Francesca De Luca, Alberto Pivetta e Francesca Dell’Anese. Presenta Odette Jugo, DJ Silvano Bortolin. L’ingresso è libero, in caso di pioggia si va all’Auditorium Concordia.
**********************************************************
A portare un po’ di brividi nell’Estate in Città, ci pensa l’esploratore artico Michele Pontrandolfo, che incontrerà curiosi e appassionati alle 21 nel Convento di San Francesco. Tante saranno le cose da raccontare dopo le disavventure dell’ultima spedizione effettuata in aprile, con l’obiettivo di raggiungere il Polo Nord Geografico e interrotta dopo 52 giorni, a causa della rottura di alcuni materiali. Partendo da racconti storici sui tanti esploratori che hanno tentato di raggiungere la stessa meta, tanto desiderata, quanto difficilissima da raggiungere, soprattutto in solitaria. Pontrandolfo spiegherà la differenza tra quest’ultima sua spedizione e le altre 10, per le quali è ormai conosciutissimo. La serata sarà arricchita da aneddoti, informazioni (anche sullo scioglimento della calotta polare, che rende il PNG, situato sull’ Ice Pack, ancor più “impossibile”) e curiosità, molte foto e alcuni spezzoni di video. L’ingresso è libero.
**********************************************************
Per Cinema sotto le stelle, in piazzetta Calderari alle 21.30, Cinemazero propone un altro film per i più piccoli: Alvin Superstar 2 di Betty Thomas, il cartoon dove Alvin e i suoi fratelli sono ormai famosissime rockstar, e che con le sue cover farà ballare sulle sedie grandi e piccini. Ingresso libero, in caso di pioggia si va nell’Aula Magna del Centro Studi.

2 luglio 2010

Carriole di libri al mercato di Feletto Umberto.




Sarà un mercato speciale quello che a partire dal 7 luglio fino a fine mese, ogni mercoledì mattina, animerà Feletto Umberto. Girando tra la bancarelle si potranno infatti incrociare tante carriole colorate piene di libri di ogni genere e per ogni età. Ognuno potrà fermarsi, guardare, sfogliare, leggere e, se lo vuole, prendere in prestito uno dei tanti libri a disposizione. E’ questa l’originale iniziativa promossa dal comune di Feletto in collaborazione con la Biblioteca per vivacizzare uno degli appuntamenti più frequentati con un pizzico di lettura e di cultura a portata di tutti. Ma non finisce qui. Accanto al mercato, nel parco, settimanalmente saranno proposti diversi laboratori creativi, a cura della cooperativa Damatrà, dove bambini e famiglie potranno costruire immagini, libri e tante storie tutti insieme. Si inizierà il 7 luglio con “Guardando il cielo”; il 14 con “Bambini di stelle”; il 21 con “Voglio la luna”; ed infine il 28 con “Un mercoledì spaziale”.

1 luglio 2010

MUSICA, TEATRO E SCIENZA A PORDENONE

La giornata di venerdì dell’Estate in Città a Pordenone si apre all’insegna del volo, con il laboratorio-gioco “Macchine per volare” dedicato ai ragazzi dai 6 ai 12 anni condotto da Eupolis dalla 16.30 alle 18.30 al Museo di Storia Naturale, all’interno della mostra “Comina cent’anni di volo”, il cui percorso espositivo prevede una parte dedicata al volo di insetti e uccelli e dieci ricostruzioni di macchine di Leonardo da Vinci, primo scienziato che studiò il volo degli uccelli con l’obiettivo di applicarlo all’uomo.
**********************************************************
Prendono il via le visite guidate a Humus Park a cura degli Amici della Cultura, che proseguiranno per tutta l’estate. L’appuntamento è alle 17.30 davanti all’ingresso del Museo Archeologico (Castello di Torre). La visita condurrà alla scoperta dei veri e propri tesori d’arte disseminati nel parco, realizzati da una trentina di artisti internazionali e una decina di studenti del’Istituto d’Arte di Cordenons, utilizzando esclusivamente materiali naturali reperiti sul posto durante i meeting di Land Art svoltosi a maggio.
**********************************************************
Alle 20 nei PnBox Studios si svolgono le semifinali per il fortunato e seguitissimo concorso canoro “Il tuo canto libero”, a cura del Cem, con l’intento di valorizzare la presenza dei giovani nella musica e di fornire loro occasioni di incontro con operatori artistici, culturali e professionali nella musica leggera. Questi i nomi dei giovani talenti che si sfideranno per accedere alla finale, prevista giovedì 29 luglio in piazza XX Settembre: Cristian Bellaz (Casarsa) con “Credimi Ancora” di Mengoni, Giovanni Frappola (Pordenone) con “Avrai” di Claudio Baglioni, Giulia Paludet (Azzano Decimo) con “Another day” di Dream Theater, Elisa Vecchies (Prata), con “La nevicata del '56” di Mia Martini, Grace Ciman Daphne (Pordenone) con “Unfaithful” di Rihanna, Manuela Longo (Pordenone) con “Non lasciarmi mai” di Alexia, Cinzia e Giulia Bortolin (Fontanafredda) con “Un fatto ovvio” di Laura Pausini, Sara Ros (Caneva) con “Hotel California” di Eagues, Marta Febbo (Fossalta di Portogruaro) con “Bette Davis Eyes” di Kim Carnes, Serena Turchetto (Fontanafredda), con “L' amore” di Sonohra, Giulia Casali (Pordenone) con “Run Baby Run” di Sherly Crow, Tania Petroni (Ronchi dei Legionari) con “On My Own” di Michael Gore, Mikael Xharja (Fontanafredda) con “Radio Ga Ga” di Queen, Damian Dininno (Porcia) con “The Scientist” di Coldplay, Eleonora Santonastaso (Morsano) con “ Io e Te da Soli”, Davide Cassan (Tamarat) con “Sotto il Cielo del Mondo” di Davide Cassan, Giulia Taboga (Buja) con “Gravity” di Sara Bareilles, Adriana Palese (Udine) con “Last Request” di Paolo Nutini, Lisa Stella (Aviano) con “Caruso” di Lucio Dalla e
Nicole Perini con “Come Saprei” di Giorgia. Ingresso libero
**********************************************************
Al parco San Valentino, alle 21 a dare il via alle danze sarà la Polisportiva di Roraigrande, diretta e coordinata da Cinzia Piscopo e Gianfranco De Rovere, che festeggia tra l’altro i vent’anni di attività. Lo spettacolo “Viaggio fra tempo, spazio e musical” è realizzato in collaborazione con la compagnia d’arte diretta da Andrea Colloredo e si divide in due tempi. Nel primo tempo si esibiranno, in forma ridotta, gli allievi della scuola di danza della Polisportiva Roraigrande con i corsi di propedeutica, i corsi intermedi, grandi e avanzato di jazz e funky. Nel secondo tempo si esibirà la compagnia diretta da Andrea Colloredo con un estratto dallo spettacolo “Viaggio tra tempo, spazio e…musical” attualmente in tour nel Triveneto: un emozionante percorso alla scoperta dei musical più belli, dai classici di Broadway alla commedia musicale italiana rappresentato dai cantanti/ballerini della compagnia. Ingresso libero.
**********************************************************
Alle 21 nel parco di via Gemelli, dietro il santuario delle Grazie, la Notte di Festa al parco a cura dell’associazione San Gregorio, propone un divertente spettacolo della Compagnia Amici del Teatro di Pescincanna, per la regia di Luigi Sergio Marcuzzi: “Uno, ics, due - la fortuna non la xè sempre orba”. La commedia brillante in dialetto veneto, scritta da Oscar Wulten, è ambientata alla fine degli anni ’40 sul Brenta e narra della vita di Nadal Semenza, che con la moglie Pasqua ed i figli Liseta e Pieretto, cerca di sopravvivere con un piccolo stipendio, sognando di vincere al Totocalcio. Il tutto è condito dall’ironia di Bepi, fratello di Nadal, dall’irruenza della vicina di casa Siora Malgari, che si scontra puntualmente con Pasqua e dalla originalità degli altri personaggi: Tonin il fidanzato di Liseta, Stella la fidanzata di Pieretto, la comare Nene, il giornalista Cav. Natarelo, il nonzolo Bortolo e il Maresciallo Bombarda. L’ingresso è libero.
**********************************************************
Il Cinema sotto le Stelle, definitivamente stabilitosi nel sito da cui era partito nel 1982, ovvero piazzetta Calderari, adornata per l'occasione di palme in stile hollywoodiano messe a disposizione dai Vivai Toffoli, prende il via alle 21.30 con una proiezione che farà la gioia di bambini e famiglie: “Il piccolo Nicolas e i suoi genitori”, in cui il regista Laurent Tirard racconta un universo filtrato dalla sensibilità e dalla fervida immaginazione infantile di uno scolaro e dei propri compagni. Nel dare corpo alla fantasia di Nicolas, il regista mette in scena una Francia degli anni Cinquanta stilizzata, sospesa nel tempo, irreale, dove non esistono criminalità, violenza, indigenza, dove tutt’al più qualche marachella non ha tuttavia gravi conseguenze. Un mondo che sorride delle incomprensioni tra grandi e piccini. Ingresso libero.