29 ottobre 2010

VADO AL MASSIMO: LA MOSTRA

Progetto “VADO AL MASSIMO”: fino al 12 novembre allestita la mostra dei lavori realizzati dai bambini e dai ragazzi del nostro territorio. Una straordinaria testimonianza del percorso educativo compiuto in classe sul valore delle regole, attraverso il quale bambini e ragazzi contribuiscono a diffondere una forte cultura della sicurezza. Straordinari i lavori realizzati.

Più di 1250 i piccoli partecipanti, oltre 90 le classi!

Fase finale di “Vado al massimo”, il progetto di educazione alle regole che ha coinvolto in questi mesi le scuole del nostro territorio, ma anche l’intera comunità, per comprendere l’importanza fondamentale di rispettarle e di pretenderle, norme che codificano tutti gli ambiti della vita civile, partendo da quelle che sottendono la sicurezza stradale.

Oltre 90 le classi che hanno aderito a “Vado al massimo”, il progetto promosso e sostenuto da un prestigioso network di soggetti pubblici e privati, tra cui Comune di Muggia, Comune di Trieste, Provincia di Trieste, ASAPS - Associazione Amici Polizia Stradale, Azienda Servizi Sanitari Triestina, MOIGE - Movimento Italiano Genitori e Montedoro Free Time.
Il progetto vede inoltre la collaborazione di Ministero dei Trasporti - Direzione Territoriale del Nordest, Corpo Forestale - Regione Friuli Venezia Giulia, Corpo Forestale dello Stato - Nucleo Operativo Cites di Trieste, Guardia Costiera – Direzione marittima di Trieste, Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Trieste, Vigili del Fuoco – Comando Provinciale di Trieste, Protezione Civile – Regione Friuli Venezia Giulia, Protezione Civile di Muggia, Polizia Municipale di Muggia, Montecatone Rehabilitation Institute, ANVVF-CN Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale, Coordinamento Regione Friuli Venezia Giulia, Associazione Tetra-paraplegici - Regione Friuli Venezia-Giulia, UNICEF - Comitato Provinciale di Trieste.

I lavori, di grandissimo interesse – creativi, completi, originali, profondi nella trattazione di temi tanto importanti e decisivi, come il concetto di trasgressione, di regola, di sicurezza - sono in mostra fino al 3 dicembre presso la galleria del Montedoro Free Time di Muggia perché tutti cittadini possano vedere i risultati ottenuti attraverso la partecipazione a questo progetto, il cui scopo è stato quello di parlare di legalità, stimolare una presa di coscienza collettiva sul valore delle regole, accendere i riflettori sul problema della sicurezza stradale, ponendolo su un piano educativo.

Il valore didattico del progetto ha consentito alle classi di affrontare in modo nuovo, attraverso la modalità del “concorso”, un tema importante ma delicato: i ragazzi sono stati resi protagonisti, poiché hanno potuto testimoniare con forme espressive libere le loro idee, il loro punto di vista, il loro pensiero, sempre a favore della vita, a difesa del valore delle regole.
Fantasia, sensibilità, attenzione, creatività: è ciò che balza agli occhi passando in rassegna i centinaia di lavori in mostra. Disegni, slogan, immagini costruite per lanciare un messaggio forte e deciso a favore delle regole, del loro valore a difesa della libertà di tutti, contro la trasgressione distruttiva, quella che porta a mettere a rischio la vita.

Una esposizione singolare, che rimarrà allestita fino al 3 dicembre. Tutti possono votare le opere ritenute più significative ed originali.

Vale la pena quindi di visitare questa singolare mostra e di votare – anche se non sarà facile fare una scelta – i lavori che colpiscono di più.
I voti dei visitatori sono infatti importantissimi, perché concorreranno a stabilire la classifica dei lavori che verranno premiati venerdì 3 dicembre, nel corso della cerimonia organizzata proprio per gratificare le classi e valorizzare il loro impegno.
Un evento fondamentale per sancire il valore del percorso fatto, il suo significato educativo nell’ambito del costante impegno che gli insegnanti dedicano all’educazione civica.

Ma non è tutto. Le opere più votate verranno pubblicate all’interno del Diario della sicurezza: un vero e proprio diario scolastico per l’anno 2011-2012, molto speciale e “unico”, perché conterrà gli elaborati grafici e i messaggi dei ragazzi; il Diario verrà presentato ufficialmente in anteprima il 3 dicembre e sarà consegnato ai ragazzi a maggio 2011.

UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DI UTILITA’ SOCIALE A FAVORE DELLE REGOLE

Ma c’è un ulteriore, buon motivo per visitare la mostra e votare l’opera preferita: quella che otterrà in assoluto più voti verrà infatti utilizzata per realizzare - entro dicembre 2010 - una campagna pubblicitaria di utilità sociale che verrà diffusa su tutto il territorio.
Questo l’obiettivo, condiviso da tutti i tantissimi soggetti che hanno reso possibile questo progetto: sensibilizzare la comunità al rispetto delle regole, alla responsabilità, alla legalità.

Queste le scuole partecipanti al progetto e che concorrono all’assegnazione dei premi:
Scuola dell’Infanzia “La Scuola del Sole” di Trieste - Italia
Scuola dell’Infanzia “Borgolauro” di Muggia (TS) - Italia
Scuola dell’Infanzia “U. Vrabec” di Trieste - Italia
Scuola dell’Infanzia “Cuccioli” di Trieste - Italia
Scuola dell’Infanzia “Kandler” di Trieste - Italia
Vrtec “Mavrica” di Izola - Slovenia
Scuola dell’Infanzia “Delfino Blu” di Trieste - Italia
Scuola dell’Infanzia “Longera” di Trieste - Italia
Vrtec “Morje Lucija” di Portorose - Slovenia
Scuola Primaria “Vincenzo e Diego De Castro” di Pirano - Slovenia
Scuola Primaria “Ruggero Manna” di Trieste - Italia
Scuola Primaria “Dardi” di Trieste - Italia
Scuola Primaria “Degrassi” di Villa Opicina (TS) - Italia
Scuola Primaria “C. Suvich” di Trieste - Italia
Scuola Primaria “De Amicis” di Muggia (TS) - Italia
Scuola Primaria “Loreti” di Muggia (TS) - Italia
Osnovna Šola “Frana Erjavca” di Nova Gorica - Slovenia
Scuola Primaria “Albert Sirk” di S. Croce (TS) - Italia
Scuola Primaria “Santa Croce” di Trieste - Italia
Osnovna Šola “Srečka Kosovela” di Sežana - Slovenia
Osnovna Šola “Dušana Bordona Semedela” di Capodistria - Slovenia
Osnovna Šola “Cirila Kosmača” di Pirano - Slovenia
Scuola Elementare Italiana “Galileo Galilei” di Umago - Croazia
Scuola Elementare Italiana di Buie sezione periferica di Verteneglio - Croazia
Scuola Elementare Italiana di Buie sezione periferica di Momiano - Croazia
Scuola Secondaria di I° grado “G. Randaccio” di Cervignano del Friuli (UD) - Italia
Scuola Secondaria di I° Grado “Elvira e Amalia Piccoli” di Manzano (UD) - Italia
Scuola Secondaria di I° grado “Igo Gruden” di Duino - Aurisina (TS) - Italia
Liceo Scientifico “France Prešeren” di Trieste - Italia
Liceo Scientifico “G. Oberdan” di Trieste - Italia
Liceo Pedagogico e delle Scienze Sociali “Anton Martin Slomsek” di Trieste - Italia
Istituto d’Arte “Enrico e Umberto Nordio” di Trieste - Italia
Liceo Ginnasio “F. Petrarca” di Trieste - Italia
Liceo Ginnasio “Dante Alighieri” di Trieste - Italia
I.S.I.S. “Da Vinci - Carli - de Sandrinelli” di Trieste - Italia


Segreteria Organizzativa “Vado al massimo”
Concept, design, management and implementation
Indalo Comunicazione
Project Assistant Dott.ssa Stefania Pellegrini
Director Dott.ssa Luisa Gasparetto
tel. +39 051/0933400
fax +39 051/6569327
e-mail: stefania.pellegrini@indalo.it

27 ottobre 2010

GIRO DEI MULINI IN SMART

Il prossimo 14 novembre il club friulano Vivi la Smart organizza un originale Giro dei mulini in Smart (aperto anche a simpatizzanti e amici). In aggiunta sono previste anche visite a una cantina, a un laboratorio di profumi e al Museo delle Carrozze. Ecco il programma: 9,30 iscrizioni a Casarsa (Piazzale Vini della Delizia); alle 10 partenza per Bannia (Fiume Veneto) per visitare l'Hotel L'ultimo mulino con degustazione caffè; alle 11 a Codroipo visita al Mulino di Bert (costruzione quattrocentesca; unico mulino per la battitura del baccalà eseguita alla pietra); 12,15 Bugninis (Camino al Tagliamento) cantina Paolo Ferrarin; 13,15 Glaunicco, Ristorante Al molino per il pranzo (attivo già sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia, ha ispirato Le novelle paesane di Ippolito Nievo e d è presente nelle immagini del film di Padre Maria Turoldo Gli ultimi; 15,30 Gradiscutta (Varmo) laboratorio profumi di Dante Ferro; alle 17 San Martino (Codroipo) visita del Museo delle carrozze d'epoca. Quota di partecipazione 23 euro (tutto compreso: degustazioni, pranzo, ingressi, museo). Prenotazioni fino a giovedì 11 novembre: info@vivilasmart.it, serali 339-6374486, facebook: vivi la smart.

23 ottobre 2010

DOMENICA A PASSO DI DANZA

Lo stage giunto alla sua quinta edizione, apre anche quest’anno, domenica 24 ottobre, le porte a nuovi scenari del mondo della danza, invitando, come consuetudine, artisti di fama internazionale, in grado di regalare alla nostra Regione, significativi scorci su tendenze e stili all’avanguardia.
La scuola di danza Ruah ed il Gruppo Piubello presentano infatti per quest’anno una triade in grado di accontentare i più disparati appassionati, confermando in primis la fiducia nella verve di Stefano Pastorelli, che acclamato a gran voce dal coloratissimo stuolo di fan dell’hip hop, promette di replicare consensi e divertimento.
A completare l’offerta formativa, due artisti che hanno in comune Lubiana quale città natale ed una più che decennale esperienza con compagnie che hanno permesso loro di calcare i più noti palcoscenici internazionali: trattasi di Mihael Zveglic e Kristina Champaigne.
Il primo, meglio conosciuto come Misha, vanta d’essere il primo ballerino dell’Opera di Lubiana oltre che, grazie anche ai numerosi premi e concorsi vinti, il miglior rappresentante sloveno della contemporanea e della classica, disciplina quest’ultima che lo vedrà quale insegnante d’eccezione.
La Champagne dal canto suo, né è l’alter ego femminile per ciò che concerne la danza moderna, tanto che per lei parla l’appartenenza all’ ALVIN AILEY American dance Theater di New York, carta d’identità di una poliedrica artista, che proporrà oltre alla sbarra a terra anche l’interessante modern su tecnica Horton.
A Passo di Danza, cui si potrà partecipare ad iscrizione, si terrà a Udine presso la sede della Ruah oltre che presso il Palasport Angelo Giumanini in Via delle Scienze n. 100. Info e pre iscrizioni su www.piubellosport.org e su www.ruahdanza.org – 340.0821876 – 3478429041.

A SCUOLA DI... MONTASIO

Sabato 23 ottobre, a partire dalle 16.00 Piazza Garibaldi a Codroipo sarà il teatro di una grande scuola di cucina aperta al pubblico dove impadronirsi dei segreti per valorizzare il Montasio e le tipicità agroalimentari locali.
Promossa dal Consorzio per la Tutela del Formaggio Montasio, con la collaborazione
di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori e il sostegno di Turismo FVG, “Scuola di Bontà” porterà negli stand di Sapore di Montasio Carla Savorgnan del ristorante Da Nando, coadiuvata dai suoi assistenti, che condividerà con il pubblico trucchi e suggerimenti per lʼutilizzo in cucina del locale formaggio DOP.
Dagli strisulis fritis alla crema di patate con gnocchi di Montasio, dalla polenta cuinciade nelle sue tre diverse consistenze fino alle cocotte di Montasio con tuorlo d’uovo e tartufo bianco di Muzzana, gli spettatori saranno accompagnati in un’immersione nell’eccellenza della cucina locale, punteggiata, tra un piatto e lʼaltro, da focus sulla storia e la valorizzazione del patrimonio gastronomico locale da parte di Ivan Uanetto, proprietario dello stesso ristorante.
Gli appuntamenti con il gusto proseguiranno poi durante la serata con la degustazione a tema “Montasio e confetture” (per la quale è necessaria la prenotazione telefonica) che verrà accolta, a partire dalle 19.00, nella suggestiva sede del Museo Civico delle Carrozze d’epoca a San Martino di Codroipo.

CONTINUA RICICLANDO S'IMPARA

I bambini e i ragazzi si divertono, gli insegnanti e i genitori hanno la certezza di offrire ai propri figli e studenti una occasione educativa importante, per aiutarli ad acquisire consapevolezza e senso di responsabilità verso l'ambiente e il territorio.
Una opportunità messa a disposizione dal progetto “RICICLANDO SI IMPARA”, ideato per contribuire alla costruzione di una cultura della sostenibilità, valorizzando l'educazione come strumento necessario a questo scopo.
L’iniziativa si propone di coinvolgere i cittadini più giovani, e con essi le loro famiglie, su temi di stringente attualità e utilità, quali il rispetto dell’ambiente, il riciclaggio e la tutela delle risorse. Ai giovani partecipanti è stato infatti richiesto di “rivedere” la logica consumistica che spesso accompagna gli acquisti quotidiani, spingendoli a riutilizzare materiali altrimenti destinati allo smaltimento per creare oggetti nuovi.
Ecco le prossime iniziative previste, realizzate all’interno del Parco Commerciale Terminal Nord di Udine:
1.I laboratori in galleria – ancora il 23, 30, 31 ottobre e 6 novembre, al mattino dalle 9 alle 12, e nel pomeriggio dalle 15 alle 19.00
Dopo il grande successo riscosso dai primi 3 laboratori – il 3, 10, 16 ottobre - si prosegue con il 23, 30, 31 ottobre.
Un’occasione per acquisire conoscenze importanti e fare esperienze pratiche sul risparmio delle risorse e il riciclo delle materie prime, sul concetto di “bio-logico”, sulle energie alternative. Un modo, quindi, per divertirsi imparando qualcosa di importante, costruendo un bagaglio di conoscenze fondamentali per la crescita di cittadini responsabili.
2.Le mostre del LaREA - Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale di ARPA FVG:
ENERGETICAMENTE – dal 3 ottobre al 15 novembreSi compone di mini laboratori didattici e interattivi che offrono un’opportunità per riflettere sugli stili di vita, sugli spazi che abitiamo e sulla nostra mobilità, in modo da capire qual è l’impatto ambientale dei nostri comportamenti e come possiamo ridurlo, anche attraverso la possibilità di sperimentare fonti alternative maggiormente sostenibili.
TUTTI SU PER TERRA – dall’1 ottobre all’8 novembre
Un’altra preziosa attività del LaREA: è una mostra costituita da una serie di pannelli (contenenti testi divulgativi, dati significativi, poesie, illustrazioni e vignette di noti autori italiani...). E’ articolata in quattro sezioni tematiche: acqua, clima, energia, trasporti.
3.Il concorso, la mostra e la festa di premiazione
Oltre ai laboratori, le scuole partecipano al concorso, ideato allo scopo di favorire la riscoperta della manualità e della creatività; il concorso, infatti, chiede ai ragazzi e ai loro insegnanti di dare libero sfogo alla propria fantasia e al proprio talento attraverso l’utilizzo di materiali “poveri”, considerati ormai inutilizzabili, per creare manufatti come cartoline, portamatite, scatole, fermacarte, soprammobili, cornici per foto, bigiotteria, ecc…
Tutti i lavori saranno oggetto di una mostra e verranno premiati nel corso della festa finale in programma per venerdì 26 novembre.
Il progetto fa parte di un’iniziativa molto più ampia denominata Together for the future che gode del patrocinio di un importante Network di soggetti pubblici e privati, uniti dal comune obiettivo di fornire occasioni concrete ed efficaci alla diffusione di una cultura orientata al rispetto ambientale: Comune di Udine, LaREA – ARPA FVG, ADICONSUM provinciale di Udine, Amici della Terra Onlus, Corpo Forestale dello Stato Nucleo Operativo Cites, ENPA - Ente Nazionale Protezione Animali, ANPANA Onlus, Legambiente del Friuli Venezia Giulia Onlus, Net smaltimento rifiuti, UISP Sport per tutti – Comitato di Udine, insieme al Parco Commerciale Terminal Nord, che promuove e finanzia il progetto.

22 ottobre 2010

A CENA CON ZIRYAB

Sabato 23 Ottobre alle ore 20.00, Pnbox e l'Associazione Via Montereale organizzano "A cena con Ziryab", una cena curda in occasione della presenza a Pordenone della scrittrice Mirella Galletti autrice del volume "Kurdistan, cucine e tradizioni del popolo curdo". Mirella presenterà il suo libro alle ore 17.30 presso la Sala Incontri della Biblioteca Civica di Pordenone. Si sposterà poi alle ore 20.00 ai Pnbox Studios per presentare la cena curda che lo chef dei Pnbox Studios preparerà per l'occasione.
Ecco il menù:
ANTIPASTO: Hums (crema di ceci con pepe rosso e prezzemolo)
PORTATA PRINCIPALE: Shex mehshi (verdure ripiene di carne, pomodoro, uvetta e mandorle tritate)
DOLCE: Kuliche (dolce ripieno di noci e cocco)
Inizio cena ore 20.00
Menu + acqua + vino della casa: 25 €
Info e prenotazioni: 0434.551.781 oppure prenotazioni@pnboxstudios.tv

15 ottobre 2010

INAUGURA SAPORI DI MONTASIO, LA PIU’ GRANDE VETRINA DELLA DOP FRIULANA



Ricca di appuntamenti per grandi e bambini la prima giornata di festeggiamenti

Tutto è pronto per l’inaugurazione di Sapori di Montasio, la più grande manifestazione nazionale interamente dedicata alla DOP casearia nostrana che prenderà il via sabato 16 ottobre, a Codroipo, all’interno della secolare Fiera di San Simone.

E’ fissata alle ore 16.00, in Piazza Garibaldi, l’inaugurazione ufficiale alla presenza del Presidente del Consorzio, Franco Panciera, e degli Assessori regionali alle risorse agricole, naturali e forestali, Claudio Violino e ai trasporti, Riccardo Riccardi, che daranno il via a questa edizione con il tradizionale taglio della forma.

Spazio dunque all’enogastronomia, con numerosi stand – aperti dalle 15.00 alle 22.00 il sabato e dalle 11.00 alle 22.00 la domenica - dove assaggiare il Montasio al naturale o nelle preparazioni dei cuochi locali.

Non mancherà inoltre lo spazio per i bambini, con Il casaro in piazza” appuntamento che permetterà ai più piccoli di scoprire le fasi di preparazione di un prodotto che incontrano quotidianamente sulla loro tavola.

Alle 19.00, infine, nella suggestiva sede del Museo Civico delle Carrozze d’epoca a San Martino di Codroipo, sarà prevista una degustazione – per la quale è richiesta la prenotazione telefonica - a base di Montasio e miele accompagnati dai vini della locale cantina Kechler.


Sapori di Montasio proseguirà domenica con “Forme di Bontà”, asta benefica di alcune tra le più preziose forme della produzione casearia locale, firmate dalla storica malga culla della denominazione Montasio.

13 ottobre 2010

“Raccontami una storia”, progetto per la promozione di una cultura della narrazione



Sarà presentato venerdì 15 ottobre, alle ore 20.15, presso la Sala Consiliare di Moggio Udinese, il progetto per la valorizzazione della cultura della narrazione “Raccontami una storia”, promosso dai Comuni di Chiusaforte, Dogna, Moggio Udinese e Resiutta, in collaborazione con le biblioteche e la Cooperativa Damatrà.

Rivolto ai bambini di ogni età a cui piace ascoltare storie e a tutte le donne e gli uomini a cui piace narrare, l’iniziativa nasce con l’intento di riscoprire un incantesimo dimenticato, “l’arte del raccontare” come strumento prezioso di relazione affettiva e culturale tra adulti e bambini, e di promuovere la biblioteca non solo come luogo di consultazione e di lettura, ma anche come spazio di socialità e di incontro.

“E’ la prima iniziativa – spiega il sindaco Daniela Marcoccio di Moggio Udinese - realizzata dai Comuni aderenti all’Associazione Intercomunale Valli del Fella e con grande soddisfazione diamo inizio a questo progetto, rivolto ai bambini e ai genitori, che sancisce la volontà delle amministrazioni comunali di collaborare per offrire servizi di qualità anche a chi vive in montagna”.

Il progetto si compone di due momenti tra loro compenetranti coordinati dalle Biblioteche insieme agli educatori Damatrà: un corso gratuito di avvicinamento al linguaggio della narrazione per gli adulti e “L’ora del racconto” per i bambini.

Il corso si articola in quattro appuntamenti al termine dei quali i volontari mettono in pratica le tecniche di narrazione, regalando ai bambini “un’ora di racconto”. I primi tre appuntamenti si svolgeranno dalle ore 17.00 alle 19.30, rispettivamente il 29 ottobre presso le ex scuole di Resiutta, il 5 novembre presso la Biblioteca di Chiusaforte e il 12 novembre presso il centro polifunzionale di Dogna; l’ultimo, dalle 15.30 alle 18.00, il 20 novembre presso la Biblioteca di Moggio Udinese.

Il 30 ottobre a Moggio e il 13 novembre a Dogna, si terranno invece, dalle 16.30 alle 17.30, i primi due incontri con “L’ora del racconto”, dove gli abili affabulatori della cooperativa Damatrà racconteranno ai bambini tante storie e offriranno a tutti gli iscritti al corso un esempio pratico “di espressione e tecnica narrativa”. Tutti i successivi appuntamenti saranno a cura degli adulti volontari chiamati a dedicare un po’ del loro tempo “narrativo” e a mettere in pratica le competenze acquisite. Gli incontri sono fissati per il 20 novembre a Moggio, il 27 novembre a Chiusaforte e il 4 dicembre a Resiutta, sempre dalle 16.30 alle 17.30.  

RITORNA L’ANNUALE APPUNTAMENTO CON SAPORI DI MONTASIO



Prodotto principe dell’enogastronomia friulana e veneta, il formaggio Montasio torna con i suoi sapori pieni e corposi ad essere il fulcro degli appuntamenti enogastronomici autunnali

Dal 16 al 24 ottobre Codroipo ospita la più grande festa dedicata alla DOP casearia friulana

Anche quest’anno, dal 16 al 24 ottobre, Codroipo accoglierà Sapori di Montasio, tradizionale incontro con una delle perle della produzione casearia nazionale ospitato dalla secolare Fiera di San Simone e organizzato dal Consorzio di Tutela del Formaggio Montasio in collaborazione con Turismo FVG, l’Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia e Friuli Via dei Sapori.

I festeggiamenti prenderanno il via sabato 16 alle ore 16.00, in Piazza Garibaldi, con l’inaugurazione ufficiale alla presenza del Presidente del Consorzio, Franco Panciera, e dell’Assessore alle risorse agricole, naturali e forestali, Claudio Violino.

Si darà quindi il via alle degustazioni aperte al pubblico che proseguiranno durante tutti i quattro giorni di festeggiamenti: a partire dalle 15 i sabati e dalle 11.00 le domeniche. A queste si aggiungeranno, sabato 16 e 23, gli accostamenti tra formaggi e vini “Tipicamente Friulani” da assaporare tra le carrozze di Villa Kechler a San Martino.

Accanto agli appuntamenti dedicati al gusto, non mancheranno però quelli con la cultura e lo spettacolo, le iniziative benefiche, i corsi di cucina e l’educazione alimentare per piccoli e grandi.

Dedicato ai bambini è l’appuntamento giornaliero con “Il casaro in piazza”, durante il quale le famiglie potranno assistere alle fasi di preparazione del formaggio, scoprendo il gusto e le lavorazioni alla base di un prodotto che incontrano quotidianamente sulla loro tavola.

Per chi invece vorrà dedicarsi ad un’immersione “attiva” nella gastronomia locale, immancabile sarà l’appuntamento, sabato 23 alle ore 16.00, con “Scuola di Bontà”. Organizzato in collaborazione con Friuli Via dei Sapori e il sostegno di Turismo FVG, l’incontro vedrà Piazza Garibaldi trasformarsi in una grande scuola di cucina aperta al pubblico dove impadronirsi dei segreti per valorizzare il Montasio e le tipicità agroalimentari friulane attraverso i suggerimenti di uno dei più blasonati chef locali.

Domenica 17 ottobre ritorna invece l’appuntamento promosso dall’Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia con “Forme di Bontà”. A partire dalle 17.00 il pubblico potrà infatti acquistare attraverso un asta benefica - il cui ricavato verrà devoluto ad iniziative caritatevoli promosse dalla Parrocchia di Codroipo - alcune tra le più preziose forme della produzione casearia locale, firmate dalla storica malga culla della denominazione Montasio.

Per la giornata di chiusura, domenica 24 ottobre, è previsto alle ore 16.00 uno spazio totalmente dedicato alla danza e al folklore locale, con l’esibizione del Gruppo dei danzerini di Aviano.

Presentazione della guida “Uno Tre”, 16 ottobre, Villa Elodia Trivignano Udinese



Sabato 16 ottobre, all’interno della manifestazione nazionale di promozione alla lettura “Ottobre piovono libri”, presso la villa Elodia di Trivignano Udinese, alle ore 15.00, sarà presentata l’originale guida “Uno Tre”, frutto dei pensieri, delle immagini e delle parole dei bambini, emersi durante il percorso di conoscenza e di promozione del territorio “Trivignano città dei bambini”, promosso dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con la biblioteca, l’istituzione scolastica e la Cooperativa Damatrà. La pubblicazione si presenta come una ri-lettura dei siti e dei luoghi a maggior valenza storico-culturale-naturalistica di Trivignano, realizzata attraverso lo sguardo dei bambini e di chi è stato bambino da queste parti. Infatti proprio a partire dai ricordi da bambino di Emanuele Bertossi, abitante di Trivignano, che dal 1998 svolge l'attività di illustratore nell'ambito dell'editoria per ragazzi, della pubblicità e della grafica, i bambini, insieme agli operatori Damatrà, sono stati accompagnati in un viaggio alla scoperta di alcuni dei luoghi più suggestionanti e carichi di memoria del paese come il Campanile, la Villa Elodia-Cippollato-Rubini-Orgnani, e il greto del torrente Torre. Ogni uscita è stata poi tradotta creativamente dai piccoli in mappe, collezioni di reperti e pensieri.  

La guida è stata arricchita dagli approfondimenti a scopo turistico curati in collaborazione con lo Studio Terre da Inventare del dott. Davide Lorigiola.

“Una bella testimonianza - sottolinea l’Assessore all’Istruzione Di Tillio- non solo per i piccoli, ma anche per un’intera comunità che in queste pagine potrà rivedersi da “piccola” e perché no, emozionarsi da “grande”.

“Trivignano città dei bambini” rientra nell’ambito del progetto “Palmanova città dei bambini”, promosso dall’associazione intercomunale del Palmarino, col contributo della Regione FVG, al fine di migliorare le strutture del gioco destinate ai bambini e di promuovere percorsi educativi per condurre i cittadini più giovani alla riscoperta e alla comprensione culturale del proprio territorio.

12 ottobre 2010

GESTIRE IL RISPARMIO ENERGETICO

Il 13 ottobre il road-show organizzato da Domotecnica ed E.ON per sensibilizzare cittadinanza, istituzioni e media locali su un tema sempre più attuale, quello del Risparmio Energetico, fa tappa a Udine. Il tour tocca quest’anno ben 70 città di cui 48 piazze e 28 fiere e centri commerciali per un totale di 122 giornate distribuite su tutto il territorio nazionale. 
Sarà Piazza I° maggio a ospitare l'evento con il Punto Verde Mobile, un semirimorchio della lunghezza di 14 metri personalizzato Domotecnica, luogo ideale dove sono stati ricreati i contenuti del percorso del risparmio energetico per tutti coloro che desiderano ricevere informazioni per risparmiare energia, riducendo i consumi.
I visitatori del Punto Verde Mobile e del gazebo E.ON avranno l’opportunità di ricevere gratuitamente il check-up energetico di abitazioni, uffici, negozi, aziende e utili informazioni, in un apposito documento, sul fronte dispersioni energetiche.

8 ottobre 2010

Incontro con il fotografo Francesco Radino


Green Click!

La Fotografia: testimonianza di sostenibilità
Incontro con il fotografo Francesco Radino

giovedì 14 ottobre, ore 17.00, presso la Sala Consiliare della Provincia di Pordenone (Largo S. Giorgio 12).
Programma

Saluti di
Alessandro Ciriani, Presidente Provincia di Pordenone
Renzo Francesconi, Presidente del CRAF
Luigi Campello, Dire ttore Generale Electrolux Italia
Introduzione di Walter Liva, coordinatore del CRAF e curatore della mostra Il Paesaggio Italiano in Fotografia 1950-2000
Intervento di Francesco Radino: Lo stimolo della fotografia del paesaggio per educare all’ecologia e accendere la passione per il nostro pianeta

“RICICLANDO SI IMPARA”

PROSEGUONO I LABORATORI DIDATTICI SULLE TEMATICHE AMBIENTALI ORGANIZZATI NELL’AMBITO DEL PROGETTO “RICICLANDO SI IMPARA”: BAMBINI E GENITORI SCELGONO DI TRASCORRERE IN MODO ISTRUTTIVO IL LORO TEMPO LIBERO, IMPARANDO QUALCOSA DI UTILE SUL RICICLO E SUL RECUPERO DEI RIFIUTI, E SUL RISPARMIO DELLE RISORSE.

UNA PROPOSTA PER I GENITORI: DOMENICA 10 OTTOBRE LABORATORIO PER I BAMBINI E VISITA ALLE MOSTRE DI LaREA “ENERGETICAMENTE” E “TUTTI SU PER TERRA”

I bambini e i ragazzi si divertono, gli insegnanti e i genitori hanno la certezza di offrire ai propri figli e studenti una occasione educativa importante, per aiutarli ad acquisire consapevolezza e senso di responsabilità verso l'ambiente e il territorio.

Una opportunità messa a disposizione dal progetto “RICICLANDO SI IMPARA”, ideato per contribuire alla costruzione di una cultura della sostenibilità, valorizzando l'educazione come strumento necessario a questo scopo.

L’iniziativa si propone di coinvolgere i cittadini più giovani, e con essi le loro famiglie, su temi di stringente attualità e utilità, quali il rispetto dell’ambiente, il riciclaggio e la tutela delle risorse. Ai giovani partecipanti è stato infatti richiesto di “rivedere” la logica consumistica che spesso accompagna gli acquisti quotidiani, spingendoli a riutilizzare materiali altrimenti destinati allo smaltimento per creare oggetti nuovi.

Ecco le prossime iniziative previste, realizzate all’interno del Parco Commerciale Terminal Nord di Udine:

1. I laboratori – il 10 ottobre un modo alternativo di passare la domenica!

Dopo il grande successo riscosso dal primo laboratorio – il 3 ottobre - si prosegue domenica 10

Un’occasione per acquisire conoscenze importanti e fare esperienze pratiche sul risparmio delle risorse e il riciclo delle materie prime, sul concetto di “bio-logico”, sulle energie alternative. Un modo, quindi, per divertirsi imparando qualcosa di importante, costruendo un bagaglio di conoscenze fondamentali per la crescita di cittadini responsabili.

2. Le mostre del LaREA - Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale di ARPA FVG:

ENERGETICAMENTE – fino al 15 novembre

Si compone di mini laboratori didattici e interattivi che offrono un’opportunità per riflettere sugli stili di vita, sugli spazi che abitiamo e sulla nostra mobilità, in modo da capire qual è l’impatto ambientale dei nostri comportamenti e come possiamo ridurlo, anche attraverso la possibilità di sperimentare fonti alternative maggiormente sostenibili.

TUTTI SU PER TERRA – fino al 15 novembre

Un’altra preziosa attività del LaREA: è una mostra costituita da una serie di pannelli (contenenti testi divulgativi, dati significativi, poesie, illustrazioni e vignette di noti autori italiani...). E’ articolata in quattro sezioni tematiche: acqua, clima, energia, trasporti.

Il progetto fa parte di un’iniziativa molto più ampia denominata Together for the future che gode del patrocinio di un importante Network di soggetti pubblici e privati, uniti dal comune obiettivo di fornire occasioni concrete ed efficaci alla diffusione di una cultura orientata al rispetto ambientale: Comune di Udine, LaREA – ARPA FVG, ADICONSUM provinciale di Udine, Amici della Terra Onlus, Corpo Forestale dello Stato Nucleo Operativo Cites, ENPA - Ente Nazionale Protezione Animali, ANPANA Onlus, Legambiente del Friuli Venezia Giulia Onlus, Net smaltimento rifiuti, UISP Sport per tutti – Comitato di Udine, insieme al Parco Commerciale Terminal Nord, che promuove e finanzia il progetto.

7 ottobre 2010

San Marco: al lavoro per creare l’Amministrazione frazionale



“Paîs di San Marc” e Comune di Mereto di Tomba hanno

ribadito il proprio impegno

Il 1° ottobre, un riunione con il Coordinamento regionale
della Proprietà collettiva

Associazione “Paîs di San Marc” e Comune di Mereto di
Tomba, con il pieno appoggio e la consulenza del
Coordinamento regionale della Proprietà collettiva, da
alcuni mesi stanno operando in piena sintonia per giungere,
nel più breve tempo possibile, alla costituzione
dell’Amministrazione frazionale di San Marco.
Per fare il punto sulle iniziative intraprese e sull’iter
burocratico da ultimare, il 1° ottobre si è svolta una
riunione presso la Sala della Comunità di San Marco.
Nell’ex asilo, si sono ritrovati il consiglio direttivo
dell’Associazione “Paîs di San Marc”, il sindaco di
Mereto di Tomba, Andrea Cecchini, e il consiglio direttivo
del Coordinamento regionale della Proprietà collettiva,
con il presidente Luca Nazzi, il segretario regionale Delio
Strazzaboschi e il vicepresidente per la provincia di Udine,
Renzo Trentin. Erano inoltre presenti i rappresentanti delle
Proprietà collettive della Laguna di Marano e di Grado,
Fabio Formentin, e delle province di Gorizia, Walter Devetak
e di Pordenone, Piergiuseppe Bravin.
La comunità di San Marco – ha ribadito Massimo
Moretuzzo, a nome dell’Associazione locale – intende
riprendere ad amministrare in forma diretta i 15 campi
friulani che costituiscono l’antico patrimonio collettivo
del borgo.
Nei primi anni del secolo scorso, i frazionisti avevano
stabilito di utilizzare le Terre comuni per ottenere dalla
Chiesa udinese la presenza stabile in paese di un parroco.
Ora che la nuova organizzazione per il sostentamento del
clero ha reso superfluo questo genere di contributo,
l’Associazione “Paîs di San Marc”, d’intesa con il
parroco don Adriano Menazzi, intende superare una gestione
basata sul semplice affitto dei campi, per intraprendere
iniziative nuove a favore della comunità e per la sua
crescita socio-culturale, nell’ottica della protezione e
della promozione dei Beni comuni.
Questa intraprendenza della Frazione di San Marco e
l’esercizio concreto da parte di essa del principio di
sussidiarietà – ha dichiarato il sindaco Andrea Cecchini
– è apprezzato e incoraggiato con convinzione
dall’Amministrazione comunale di Mereto. Proprio per
questo –ha ricordato il primo cittadino – il Comune ha
già sostenuto, presso il Commissariato regionale agli Usi
civici, la richiesta di indire i comizi elettorali per la
costituzione dell’Amministrazione frazionale.
Tramite l’ufficio tecnico, inoltre, il Comune sta operando
perché l’accertamento degli Usi civici presenti nel
territorio comunale sia ultimato al più presto e il Bando
commissariale del 1994 possa divenire operativo, tramite il
decreto di esecutività che ancora manca.
Il Coordinamento regionale della Proprietà collettiva, che
in regione rappresenta un centinaio di organismi che già
gestiscono i propri patrimoni comunitari (sia nella forma
dei cosiddetti Usi civici, in base alla l. s. 1766/1927, che
in quella delle Comunioni familiari, in base alla l. r.
3/1996), tramite i suoi rappresentanti ha espresso
soddisfazione e incoraggiamento per quanto si sta
realizzando nel Comune di Mereto di Tomba. Luca Nazzi, Delio
Strazzaboschi e Renzo Trentin hanno indicato la proficua
collaborazione fra Amministrazione comunale di Mereto e
Frazionisti di San Marco come un esempio da seguire in tutte
quelle situazioni in cui le Amministrazioni non sono ancora
costituite e, a maggior ragione, laddove non sia ancora
stato ultimato nemmeno l’accertamento della Proprietà
collettiva (ben 93 Comuni della Regione su 219).
Sono poi stati tratteggiati gli adempimenti burocratici
richiesti per l’elezione e la gestione
dell’Amministrazione frazionale e si è riflettuto sulle
opportunità sociali, economiche e culturali offerte da
un’innovativa gestione patrimoniale delle Terre
collettive, per esempio nel campo dell’agricoltura
biologica e sociale e della fornitura di servizi di
prossimità come nella creazione di forme professionali e
imprenditoriali nuove, anche in campo ambientale e
ricreativo.

5 ottobre 2010

CIP NON HA PAURA

Le fotografie di Pierpaolo Mittica saranno al centro di una mostra - intitolata Cip non ha paura - che sarà inaugurata a Spilimbergo (Corte Europa) alle 11 di sabato 9 ottobre. Il sottotitolo è significativo: Racconto per immagini e testimonianze di pazienti anziani in cura presso l'Oncologia medica del Centro di riferimento oncologico di Aviano.
Gli orari: sabato e domenica 10.30-12.30 / 15.30-19.30.

SCUOLA E TEATRO

Quello fra il Teatro Nuovo e il mondo della Scuola è un rapporto in corso da tempo. Un rapporto già solido, radicato e presente, che il Sovrintendente Cesare Lievi desidera trasformare in un dialogo sempre più fitto.
L’impegno del “Giovanni da Udine” sul fronte scolastico, dunque, si concretizzerà quest’anno in un percorso messo a punto con il contributo della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia: per le Scuole Elementari e Medie ci saranno delle visite guidate all’edificio teatrale (realizzate in forma di spettacolo) e la ripresa del concerto/spettacolo Quadri di una esposizione; per le Scuole Superiori, invece, sarà proposto un vero e proprio “pacchetto didattico” in cui gli abbonamenti dedicati agli studenti sono integrati con itinerari d’approfondimento (nella sala del Teatro in orario mattutino).
Attraverso il progetto OraDiTeatro, curato da Annamaria Cecconi, e il progetto OraDiMusica, curato da Roberto Calabretto, gli spettacoli e i concerti compresi negli abbonamenti saranno oggetto di presentazione e approfondimenti da parte di docenti universitari, attori, musicisti ed esperti della materia in una forma professionale, ma non accademica (gli appuntamenti si svolgeranno in orario mattutino dalle 9 alle 12 con tanto di intervallo e merenda offerta gentilmente da Orocaffè e Martinig-Alta pasticceria da forno).
Spiega Annamaria Cecconi: «Un invito ai ragazzi delle scuole superiori di Udine e provincia a vivere il Teatro Nuovo Giovanni da Udine come un luogo di formazione, un’aula scolastica decentrata, con comode poltrone al posto dei banchi e nello zaino la disponibilità a farsi condurre nel mondo magico della illusione teatrale. Un invito a conoscere la specificità dei linguaggi della scena e delle arti performative, per godere maggiormente del piacere offerto dagli spettacoli, acquisendo gli strumenti per decodificare i messaggi e cogliere le valenze artistiche. Al centro non solo il testo letterario teatrale, ma soprattutto il testo spettacolare, la pluralità delle scelte della regia, della messa in scena e l’arte degli attori».
Aggiunge Roberto Calabretto: «Gli incontri cercheranno di rispondere alle attese del pubblico giovanile nei confronti della performance concertistica. Dall’illustrazione del programma, pensata in forma “agevole” e con molte esemplificazioni, eseguite con il pianoforte o il violino – e con il supporto di registrazioni – si passerà al dialogo con gli interpreti e con studiosi che prenderanno in esame alcuni aspetti delle opere presentate, per poi concludere con la visione di materiali video attinenti ai compositori protagonisti».
Per qualunque informazione su OraDiTeatro e OraDiMusica si deve fare riferimento all’Ufficio Scuola del Teatro Nuovo, contattandolo via posta elettronica (ufficioscuola@teatroudine.it) o chiamando il numero 0432.248450.

3 ottobre 2010

JAZZ&WINE VI VIENE A TROVARE!

La XIII edizione del Festival Jazz & Wine of Peace è alle ormai alle porte. E per entrare con morbidezza nel clima che ci attenderà dal 21 al 25 ottobre, tra Cormòns, Medana, Nova Gorica e Trieste, abbiamo pensato di venirvi a trovare, a Gorizia, Trieste e Udine.
Come? Con il Jazz & Wine of Peace trio, band formata da Pedro Spallati (sax tenore), Igor Spallati (contrabbasso) e Ugo Alunni (batteria), che a partire da lunedì 4 ottobre comincerà un mini tour promozionale in regione. Il repertorio delle serate coprirà pezzi di Monk, hard bop e brani di Sonny Rollins e Joe Henderson. Loro sono tre musicisti giovani, che fanno parte in pianta stabile della Perugia Jazz Orchestra, diretta da Mario Raja.Partiremo dal 1628 Piazza Grande Wine-Cafè di Gorizia (piazza della Vittoria), alle ore 21 di lunedì 4 ottobre, proseguiremo poi al Circolo Thelonious di Trieste (c/o Knulp, via Madonna del Mare), alle ore 21 del 5 ottobre, e concluderemo con un concerto al Bar Savio di Udine (piazza XX settembre), alle ore 20 del 6 ottobre.
Durante queste serate, verranno anche raccolte prenotazioni a prezzo ridotto (a Trieste riservate ai soci del Circolo Thelonious, a prezzo intero per gli altri) per il Festival che dal 21 al 25 ottobre 2010, Circolo Controtempo organizza con fulcro a Cormòns: 15 concerti a cavallo tra Italia e Slovenia, che offrono un’ampia veduta sul panorama internazionale della musica jazz, con artisti provenienti da Stati Uniti, Bulgaria, Romania, Inghilterra, Germania, Francia, Spagna, Marocco, Austria e Italia.
Cinque giorni per gustare le eccellenze dei vini bianchi e la cucina tipica del Collio, dalle 11 del mattino fino a tarda notte, senza sosta, a partire dal Teatro Comunale di Cormòns (Gorizia), passando per la piccola chiesa di S. Giovanni, per poi finire a Medana e Nova Gorica (Slovenia), fino al Conservatorio di Trieste, con il concerto/lezione aperto al pubblico che il pianista inglese Keith Tippett terrà anche alla presenza degli allievi dei Corsi di Jazz, il 25 ottobre.
Per tutto il Festival, la musica dal vivo sarà al centro della scena, a cominciare dal 21 ottobre con gli Oregon, il 22 ottobre con Lubenov-Karparov, Piero Bittolo Bon e Aldo Romano Trio, il 23 ottobre con Dennis González & João Paulo, Joachim Kühn - Majid Bekkas - Ramon Lopez e John Scofield Trio (nella prima foto in alto). Domenica 24 ottobre, il cartellone è interamente dedicato ai quartetti di Bontas-Weinberger, Massimo Donà e del grande McCoy Tyner (qui a fianco).
Insomma, buona musica, buoni vini e buoni amici - questo il motto del Festival -, in un flusso musicale continuo, tra degustazioni di vini del Collio, assaggi di prodotti locali, lezioni di cucina, visite alle cantine, pranzi e cene a prezzo speciale nei rinomati ristoranti del centro storico, shopping ai mercatini delle specialità enogastronomiche e musica ovunque.
Previsti Strang&Meetings, ovvero strani (ma piacevoli) incontri, con gli artisti, il 22 ottobre alle ore 13, nell’Azienda Agricola Borgo San Daniele, dove Giovanni Maier e Rosario Bonaccorso saranno protagonisti di un Dialogo tra contrabbassi, con degustazione gratuita; strani incontri anche con la fotografia, sabato 23, alle 15.30, nella Sala Civica di piazza XXIV Maggio, con il critico e studioso di jazz Flavio Massarutto e il fotografo Luca d’Agostino, che cureranno anche la mostra itinerante Gesti di jazz, che a ogni giornata del Festival dedicherà una particolare tela tematica. Il jazz incontra infine anche la filosofia, domenica 24 ottobre, alle 16, per Sulla Soglia - Tra vino, musica e filosofia, incontro che vedrà Massimo Donà in dialogo con Andrea Tagliapietra. Tutto questo sempre nella Sala Civica, che sarà per tutta la durata dei concerti di Cormòns, sede di due importanti esposizioni. La prima di quadri, dell’artista Doris Luger, la seconda di sassofoni vintage, curati da Mauro Fain, il quale permetterà a questi gioielli d’epoca (anche con l’aiuto di alcuni giovani e promettenti talenti) di rivivere nuovamente per le strade di Cormòns.
Per chi fosse più interessato al Wine, l’Enoteca di Cormòns organizzerà ogni giorno, alle 17, degustazioni guidate - in italiano e inglese - dell'Uvaggio nel Mondo. Senza contare le degustazioni Body&Soul, nel cortile del Teatro, tra un concerto e l’altro.
Per chi invece non ne avesse abbastanza del Jazz, dal 21 al 23 il programma del Festival prevede anche Concerti aperitivo e dopo-concerti ‘Round Midnight, a ingresso libero, alcuni dei quali organizzati quest'anno con la partecipazione degli allievi dei Corsi di Jazz del Conservatorio Tartini di Trieste.
E mentre da un lato sono aperte le iscrizioni al worskhop fotografico Scatto in Controtempo, curato da Luca d’Agostino e Luciano Rossetti (info@phocusagency.com), sono aperte anche le prenotazioni dei biglietti per i concerti, in prevendita nel Circuito BoxOffice (www.boxofficeitalia.com) e all’Osteria Caramella, in via Matteotti, a Cormòns (0481 639 341).
E’ possibile prenotare posti (indicando nome e cognome, concerto e numero biglietti) e ottenere ulteriori informazioni anche scrivendo a info@controtempo.org o visitando www. controtempo.org.

1 ottobre 2010

LE MOSTRE DI SPILIMBERGO FOTOGRAFIA

Si concluderanno domenica due importanti mostre di Spilimbergo Fotografia. Si tratta di Elio Luxardo e la Potenza del Corpo Umano (Corte Europa, Spilimbergo) e Henry Fox Talbot - De luce primigenia (Villa Sulis, Castelnovo del Friuli). Gli orari: sabato-domenica 10.30 - 12.30 / 16.00 - 20.00.
Resteranno invece aperte sino al 31 ottobre: Sguardi sull'Africa (Chiesa di S. Lorenzo, San Vito al Tagliamento; giovedì-venerdì 16.00 - 19.30 / sabato-domenica 10.30 - 12.30 / 16.00 - 19.30) e Il Paesaggio italiano in Fotografia 1950-2000 (Sale espositive della Provincia di Pordenone; martedì - giovedì - venerdì 15:00 - 19:00 / sabato e domenica 10:00 - 19:00)