4 marzo 2011

SABATO GRASSO A PORDENONE

Il sabato grasso, per le osterie e i negozi del centro, si rinnova (dalle 16,30 alle 20) la simpatica e “peperina” incursione delle maschere convocate dalla Scuola Sperimentale dell’Attore, nell’ambito del Carnevale del Comune di Pordenone. Con una piccola storia di nove anni di invenzioni e di collaborazioni, ad ogni edizione ci sono delle novità e delle gustose sorprese. Quest’anno si annuncia una forte componente musicale dal vivo, con le maschere che suonano e danzano in modo molto coinvolgente per introdurre i loro frizzi e lazzi. Questi ultimi sono stati studiati per l’occasione e si prospettano simpatici, divertenti e per molti aspetti anche poetici. Le maschere si presentano al pubblico, rivelando con brevi ed essenziali monologhi (qualcuno in versi, qualcuno in coreografia, qualcuno anche…muto) la loro natura selvatica e birichina: a ciascuno la sua, in un tourbillon casuale, dettato dallo spazio che in ogni luogo troveranno a disposizione, e anche dal loro giusto e carnevalesco capriccio. Sette piccole storie si alterneranno in continuazione per oltre tre ore, dalle 16,30 alle 20, in un percorso zigzagante che ritornerà spesso sui propri passi alla ricerca del momento migliore per il pubblico di ogni bottega. “Mask Attack” infatti è anche sorpresa, improvvisazione nel senso letterale del termine, scorribanda piratesca votata per statuto a cogliere l’interlocutore impreparato o quasi, disposto ad abbandonarsi al sorriso più spontaneo e a tre minuti di allegria.
Sotto le maschere ci sono: Amerigo Gardenal, Pantalone; Giulia Colussi, Franceschina; Vene Vieitez, Zanni; Cecilia Scrittore, Balanzone; Anna Regolo, Isabella; Lucia Zaghet, Pulcinella. La regia è di Ferruccio Merisi. Le maschere e il disegno dei personaggi sono di Claudia Contin.

Nessun commento: