3 marzo 2011

SANDRO BUZZATTI LEGGE "LA GIGIA"

Gli incontri culturali nella saletta al Caffè Nuovo (Piazzetta Cavour, a Pordenone) a cura di Parole su Misura proseguono al giovedì con due letture sceniche, sempre ad ingresso libero, con l’attore Sandro Buzzatti. Protagonista dell’appuntamento di giovedì 3 marzo, alle 18.15 sarà la Gigia, straordinario personaggio femminile, alta e tragica, scolpita da Romano Pascutto nel dialetto di San Stino di Livenza. Gigia è popolo e persona, maschera e simbolo, viluppo di storie e storia; un miracolo che solo un poeta generoso e coinvolto poteva “soffiare” in corposità e trasparenza.
Pascutto vi ha saputo condensare gentilezza e forza, vitalità e tenacia, speranza e fede, regalando al personaggio lo spessore di una maternità che tutto abbraccia. Non si poteva meglio di così, in modo sghembo e apparentemente defilato, celebrare “la donna”, vera protagonista e collante della storia umana.
Oggi Gigia - resto di un antico mondo contadino, dove Dio e gli uomini si chiamano e si rincorrono sopra una terra difficile - torna a farci sentire uomini, a commuoverci, attraverso Sandro Buzzatti, attore di rara sensibilità, in grado di animare il personaggio con grazia ed intelligenza, senza uccidere la voce dell'autore.
Uno spettacolo denso e poetico, ma accompagnato dalla discrezione dovuta ai recinti del sacro.

Nessun commento: