30 giugno 2011

ESTATE IN CITTA': MUSICA, DANZA E CINEMA

Comincia al pomeriggio con due appuntamenti per i più piccoli il primo luglio dell’Estate in città a Pordenone. Alle 16.30 il Museo di Storia Naturale offre il laboratorio didattico “mammiferi ridotti all’osso” per ragazzi dai 6 ai 13 anni, mente la Biblioteca Civica ospita le letture per bambini da 0 a 6 anni Matilda mi racconti una storia?
Alle ore 17.30, sul sagrato del Duomo Concattedrale di San Marco di Pordenone, si inaugura la nona edizione di Giardini d’Arte, rassegna di opere d’arte itinerante, sculture in particolare, a cura del Centro Iniziative Culturali Pordenone in collaborazione con il Centro Culturale Casa A. Zanussi. I pezzi in mostra sono tutti da scoprire, perché ospitati nei cortili e in alcune piazzette del centro storico di Pordenone. Protagonista di questa edizione è lo scultore sacilese Alberto Pasqual. Le sue sculture di ferro, che sembrano materia viva che si spacca, si fonde e si apre di fronte a chi guarda, sono un’eco di reminescenze antiche, quelle che può suggerire un materiale che ha accompagnato l’evoluzione della storia dell’uomo. Il ferro ha la mobilità e la leggerezza della carta, oppure appare come creta duttile e malleabile, riproducendo forme che riportano alla natura, alla forma delle radici o alle stratificazioni di alcune rocce, con risultati ricchi di tensione che permeano ogni lavoro di un alone di mistero, evocando “forme primigenie in grado di suggerire pensieri felicemente esposti al vento della fantasia”, come afferma il critico Giancarlo Pauletto nella sua presentazione alla mostra. Abbinato a Giardini d’Arte c’è anche quet’anno un divertente programma di attività laboratori ali per bambini dai 6 ai 10 anni. Nei giovedì 7, 14 e 21 luglio, dalle ore 17.30 alle 19.00, Lisa Garau, atelierista di laboratori creativi, guiderà i bambini, alla scoperta del magico mondo delle opere di Pasqual e proseguirà con la vera e propria attività nel laboratorio creativo allestito nel Convento di San Francesco. L’ad. L’adesione è gratuita.
Per informazioni sui laboratori e le relative adesioni chiamare il Centro Iniziative Culturali, tel. 0434.553205, www.centroculturapordenone.it.
Alle 21 il Chiostro della Biblioteca Civica ospita il gruppo Acoustik'è, chiamato dal Cem come anteprima di C’era una volta il jazz: una formazione in quartetto – voce, chitarra, contrabbasso e batteria- composta da Lorena Favot, Gaetano Valli, Alessandro Turchet e Luca Colussi. In repertorio non ci sono omaggi o tributi di sorta, ma brani della tradizione jazzistica, i cosiddetti standard, affiancati a composizioni originali che guardano al presente (strizzando l'occhio al jazz ma anche al pop), al passato (pensando a Gershwin, Porter ed agli altri grandi inventori della canzone moderna) ma che si proiettano anche verso luoghi lontani, ormai sempre più vicini (Africa, Asia ed altre aree). L'ensemble lavora soprattutto nella dimensione acustica pur affrontando brani non necessariamente legati alla musica “unplugged”. Da questo punto di vista, al fianco della tradizionale chitarra jazz verrà usata la chitarra classica così come le percussioni prenderanno qua e là il posto della batteria. Gran parte del materiale proposto in concerto confluirà in un Cd di prossima realizzazione. L’ingresso è libero.
Alle 21 nel parco di San Valentino (in caso di maltempo all’auditorium Concordia) scatta l’ora della danza von lo spettacolo “Le quattro stagioni” a cura della Polisportiva Nord, che raccoglie le coreografie più belle delle classi di danza classica, moderna, jazz, hip hop e ginnastica ritmica.
Alle 21.30 ad inaugurare la ricca rassegna di Cinema sotto le stelle in piazzetta Calderari sarà infine la spettacolare e avventurosa pellicola de “I pirati dei Caraibi”, di Rob Marshall, con Johnny Depp e Penelope Cruz. Ingresso libero, in caso di maltempo si va in aula magna.

BASKET A TRIESTE: SECONDA GIORNATA

La IX Basketball Summer League, organizzata a Trieste come sempre in modo impeccabile dal gruppo Piubello, ha visto ieri sera confermare il valore delle vincenti della prima giornata, ovvero i team (sponsor unico Eidomed) bianco e verde che hanno regolato rispettivamente le compagini azzurro e rosso.
Stasera al Palasport Chiarbola sono in programma i match di chiusura che valgono rispettivamente il 3°- 4° posto, ore 18.30 rosso contro azzurro ed il Trofeo And1 che andrà alla vincente del torneo, ore 20.30 verde contro bianco.
Le prime due serate hanno visto emergere la forza delle due compagini a maggioranza di giocatori provenienti dalla ex jugoslavia che hanno regolato le altre due, rimaste a secco di punti malgrado il grande impegno di americani ed italiani-lituani.
Il livello tecnico si è rivelato in grande crescita rispetto al passato con giovani virgulti attori di azioni tanto spettacolari quanto di ottima tecnica individuale sotto l’attenta regia di coach del calibro di Ciani, Dalmasson, Okorn, Martelossi, Williams oltre ai validi assistenti.
Un nuovo grande successo per questo che è inserito dalla regione tra i top 50 eventi sportivi dell’anno.

UIGA: BASTA "BASTONARE" GLI AUTOMOBILISTI!

Per il settore dell’auto (e parallelamente per il mercato delle quattro ruote) mala tempora currunt. Salvo imprevisti, una mazzata è pronta ad abbattersi su questo comparto, già in forte sofferenza come immatricolazioni dopo lo stop agli eco-incentivi. La mazzata in arrivo – spiega l'Unione Italiana Giornalisti dell'Automotive in una nota – è molteplice: oltre ai rincari delle accise per benzina e diesel, a essere penalizzati saranno i Suv e le auto più potenti (oltre 125 kW).
Della possibile stangata (le conferme sono attese dopo il Consiglio dei ministri di oggi) se ne parla da tempo. Le indiscrezioni, in vista della “manovra”, non erano mancate. “Fa stupore come il settore e le associazioni che lo rappresentano – afferma Pier Luigi Bonora, presidente dell'Uiga – non siamo riuscite a evitare o almeno attenuare la mazzata, ennesima, allo studio”. Eppure il comparto dell’auto, definito nell’ultima assemblea dell’Unrae “una vacca da mungere”, è vitale per l’economia e l’occupazione del Paese. La realtà – prosegue il comunicato – è triste: in Italia la lobby dell’auto, sia nazionale che estera, non ha più peso. Le quattro ruote non sono tra le priorità nell’agenda delle istituzioni, salvo quando bisogna pensare a nuove tasse o limitazioni (Ecopass e quant’altro). E a dimostrarlo è anche il fatto che l’Italia è la “cenerentola” per quanto riguarda l’avanzamento del progetto auto elettrica.
“Il settore – continua Bonora – deve riorganizzarsi velocemente, lasciare da parte rivalità e campanilismi, e alzare la voce. Deve portare all’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica tutte le sue buone ragioni. Non bastano i tavoli, gli 'stati generali' o i test drive con gli onorevoli al volante delle vetture elettriche. I risultati ottenuti vanno tutti nella direzione opposta. Si cambi metodo, ma presto, prima che sia l’automobilista a pensarci”.

29 giugno 2011

RIBALTA PER 12 GIOVANI BAND

A Pordenone, nell'ambito del programma Estate in città che si aprirà con il concerto lirico,giovedì alle 17.30 nell’area esterna del Castello di Torre (o in Bastia in caso di maltempo) prende il via il progetto sperimentale Naonian City Music, realizzato dal Comune in collaborazione con Farandola e Deposito Giordani, con lo scopo di offrire ai giovani l’opportunità di esprimere le proprie capacità in campo musicale esibendosi in alcuni luoghi della città, favorendo un rapporto di scambio e conoscenza partendo dalla musica come ponte tra le generazioni e linguaggio espressivo tipico dei giovani. Le 12 band sono composte da giovani di età compresa tra i 13 e i 25 anni che proporranno ad ogni appuntamento generi musicali diversi dalla musica classica alle cover a pezzi originali. Ad inaugurare il piccolo ciclo di quattro concerto saranno l’Hexacordenemble jr, gruppo di chitarra classica nato all’interno del laboratorio chitarristico del Centro Tarrega, tra l’altro da poco vincitore del prestigioso premio Rospigliosi, il Lozer Modern Mix, gruppo di musica d’assieme composto dagli studenti della scuola media Lozer e il chitarrista Ivan Geronazzo, che presenterà alcuni brani strumentali del suo nuovo album.

JDD TRIO CHIUDE IL JAZZ & WINE OF PEACE

Reduce dalla partecipazione alla giuria della quindicesima edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani, nelle Marche, Circolo CONTROTEMPO prepara l’ultimo appuntamento della rassegna JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO, grazie al contributo di Comune di Cormòns, Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia, Fondazione Cassa di Risparmio e Camera di Commercio di Gorizia.
Alle ore 21 di venerdì 1 luglio 2011 - in collaborazione con l’Associazione Culturaglobale - in piazza Libertà, tocca infatti a JURI DAL DAN TRIO, special guest FRANCESCO BEARZATTI, proporre un nuovo entusiasmante appuntamento a ingresso libero, che sia alternativo ma di qualità nell’estate cormonese.
Se per il precedente lavoro discografico - Trilogia di un Viaggiatore - il tema portante era il viaggio del personaggio immaginario Dosti Kudret, il nuovo lavoro del Trio del pordenonese Juri Dal Dan fa emergere gli aspetti poetici, contradittori e bizzarri dell'essere soli, per indole, in balia della propria sensibilità e delle proprie nevrosi, sottolineando come la solitudine sia condizione necessaria per la sopravvivenza di un universo sensibile che ci rende ancora umani.
Con il grande sassofonista Francesco Bearzatti (friulano, adottato dai francesi e apprezzato a livello internazionale), la collaborazione del Trio parte nel 2007, con Africa Personale.
Seguirà un’estate di grande lavoro, per il Circolo CONTROTEMPO, in preparazione del Festival di fine ottobre. Saranno come sempre molte le sorprese, a 360 gradi. Nel frattempo, qualche anticipazione: Bobby Previte meets Pan-Atlantic, Rob Mazurek, Christy Doran, John Abercrombie, Bojan Z & Julien Lourau, Steve Coleman e tanti altri.

LA VOSTRA VOLVO E' SULLO SMART PHONE

D'ora in poi non ci sarà più bisogno di separarsi dalla propria Volvo dopo averla parcheggiata.
L'ultima novità in fatto di connettività arriva da Volvo Auto ed è un'applicazione mobile che fa sì che il proprietario dell'auto possa restare in contatto con essa dopo averla parcheggiata tramite un iPhone o uno smart phone Android.
Questo fa di Volvo la casa automobilistica che ha introdotto l'applicazione più completa e più ampiamente disponibile in Europa per quanto riguarda il controllo e il monitoraggio della propria auto da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento.
I proprietari di tutti i nuovi modelli Volvo (a partire dai modelli 2012) dotati di Volvo On Call possono scaricare la nuova applicazione che dà accesso a tutta una serie di opzioni di connettività attraverso un iPhone o uno smart phone Android. L'applicazione mobile è gratuita e scaricabile tramite gli application store per iPhone e dispositivi Android. L'applicazione è progettata per offrire al proprietario un rapporto intuitivo e semplice con la propria auto, a distanza. Naturalmente, Volvo Auto ha compiuto i passi necessari per garantire la tutela della privacy degli utilizzatori e la sicurezza del sistema.
L'applicazione mobile di Volvo include una serie di funzioni:
* Localizzazione auto: la posizione dell'auto viene visualizzata su una cartina. C'è anche una bussola digitale che indica al proprietario la direzione giusta. Se necessario, è possibile attivare anche il clacson e le frecce dell'auto per facilitarne la ricerca.
* Blocco porte a distanza: viene visualizzato lo stato di tutte le porte e dei finestrini e il proprietario può chiudere e aprire l'auto semplicemente toccando lo schermo a sfioramento.
* Avvio riscaldatore a distanza: se la vettura è dotata di riscaldatore di parcheggio, questo può essere avviato oppure impostato con timer per mezzo dell'applicazione mobile.
* Cruscotto veicolo: questa funzione dà all'automobilista accesso a un'ampia gamma di informazioni - livello carburante, autonomia di percorrenza prima dell'esaurimento del carburante , consumo medio carburante, velocità media, lettura del contachilometri e lettura del trip meter.
* Check dell'auto: l'applicazione mobile effettua un controllo dello "stato di salute" della vettura, visualizzando informazioni su lampadine, livello del liquido dei freni, livello del refrigerante, livello dell'olio del motore e pressione dell'olio del motore.
* Giornale di bordo: è possibile scaricare e archiviare i dati dettagliati di ogni percorso effettuato negli ultimi 40 giorni. C'è anche la possibilità di estrarre i dati sotto forma di file Excel - una funzione perfetta per chi guida un'automobile aziendale.
* Informazioni sul veicolo: la funzione consente la registrazione e la visualizzazione dei dati essenziali della vettura come, ad esempio, il modello, il numero di immatricolazione e il numero di telaio.
* Segnalazione furto: se l'antifurto dell'auto viene attivato, il proprietario riceve una segnalazione tramite l'applicazione mobile.
* Questa nuova generazione di Volvo On Call include ancora tutti gli aspetti di sicurezza che facevano parte della prima generazione del sistema.

ESTATE IN CITTA': CONCERTO INAUGURALE

Il concerto lirico che tradizionalmente inaugura in un clima festoso e solenne l’Estate in Città del Comune di Pordenone compie dieci anni. Un lungo percorso durante il quale si sono susseguiti
programmi diversi e originali, spesso legati da un tema, come la dedica a Puccini nel 2008, le Sinfonie d’Opera nel 2009, le “Suggestioni di Spagna” nel 2010. Sul palco sono salite orchestre e solisti sempre diversi, accomunati dall’alto livello artistico.
Quest’anno, giovedì 30 giugno alle 21, protagonista sarà la FVG Mitteleuropa Orchestra, diretta dal maestro Eddi De Nadai, da sempre anche direttore artistico del concerto inaugurale, che ha scelto una carrellata di brani d’opera tra i più amati dal pubblico, avvincenti ed emozionanti, con la presenza di due solisti di grande levatura, come il soprano patavino Beatrice Greggio e il tenore sloveno Branko Robinšak.
Protagonisti saranno i grandi operisti dell’Italia Unitaria, quelli che dopo il “patriottico” Verdi hanno contribuito a rendere l’Opera Lirica italiana patrimonio culturale unico del nostro paese nel mondo. L’omaggio iniziale a Ciaikovsky, con due pagine dell’Evgenj Onegjn, rimanda la fatto che l’opera si svolge a San Pietroburgo, città dove nel 1863, pochi anni prima del debutto di Onegjn, Verdi trionfava con la sua “Forza del Destino”, di cui viene proposta la celeberrima aria “Pace, pace mio Dio”. Il programma prosegue con “Donna non vidi mai” da Manon Lescaut per concludere la prima parte sempre con Puccini: l’Intermezzo Sinfonico e il duetto finale del primo atto di Madama Butterfly. Ancora Puccini con Tosca per aprire la seconda parte, poi l’Intermezzo dal “L’Amico Fritz” di Mascagni e “I Pagliacci” di Leoncavallo con l’appassionata aria di Nedda “Qual fiamma avea nel guardo”. Tutto verista il finale: l’improvviso “Un dì all’azzurro spazio”di Andrea Chènier, il poeta rivoluzionario francese che inneggia al valore della patria e della poesia, l’intermezzo sinfonico della Cavalleria Rusticana, sanguigna tragedia sicula, e per ultimo il duetto finale di Chènier, “Vicino a te s’acqueta” in cui Maddalena decide di immolarsi sulla ghigliottina per salvare una madre innocente condannata a morte e per seguire l’amato Andrea.
“Storie tragiche quelle d’Opera – spiega De Nadai - ma storie di valori veri: calpestati ed esaltati allora come ora. L’Opera come metafora del presente.” L’ingresso è libero. In caso di maltempo il concerto si svolgerà al Teatro Verdi.

28 giugno 2011

BASKET A TRIESTE: PRIMA GIORNATA

Presentato l’evento in mattinata presso l’hotel Greif, svolti gli allenamenti pomeridiani per impostare le tecniche di gioco, nella serata si sono svolte le prime due gare della nona edizione della Basketball Summer League organizzata dal Gruppo Piubello a Trieste, nello storico Palasport di Chiarbola.
Come aveva preannunciato Massimo Piubello, il livello tecnico si è rivelato il migliore di tutte le edizioni grazie anche all’inserimento di gran parte degli atleti provenienti dall’estero ove evidentemente i giovani hanno maggiore qualità.
La prima gara tra la Eidomed Bianca allenata da trio Okorn, De Pol, Ardessi ed Eidomed Rossa di coach Martelossi e Williams, ha visto i bianchi rappresentanti della ex Jugoslavia imporsi, ma solo nel finale, sui rossi di scuola USA.
A livello individuale sono emerse le qualità realizzative di Dzugum 22 punti Dimec 15 punti per i vincitori, oltre a Henderson 15 e Gaddy 13, per gli statunitensi.
Risultato finale 77 a 65.
Nella seconda gara, anch’essa molto equilibrata, ha prevalso il team Eidomed Verde allenato da Ostan e Cilensek, formazione mista italo-ex jugo frutto del camp organizzato in terra slovena da Teo Alibegovic.
I verdi hanno staccato la Eidomed Blu di Dalmasson-Ciani alla fine del terzo quarto senza essere più ripresi tanto da prevalere per 95 a 76.
Nella giornata di domani, mercoledì 29 Giugno, i due team vincenti incontreranno rispettivamente i due perdenti della prima serata, con programma che prevede ulteriori due gare giovedì 30 Giugno.
In tutte le occasioni, i match hanno inizio alle ore 18,30 e 20,30 con ingresso gratuito.

BASKET INTERNAZIONALE A TRIESTE

La nona edizione della Piubello Basketball Summer League sarà senza dubbio la più internazionale tra quelle disputate in questi anni. Dal 28 al 30 giugno infatti, nella nuova sede dello storico impianto di Chiarbola a Trieste, saranno 40 gli atleti provenienti da tutto il mondo, divisi in 4 squadre ed allenati da uno staff di 10 allenatori professionisti tra cui spiccano i nomi di Boniciolli, Ciani, Dalmasson e Martellossi.
Le squadre sponsorizzate Eidomed si scontreranno nel rettangolo di gioco triestino per aggiudicarsi il Trofeo And 1 nel ricordo di Matteo Molent cui sarà dedicata la coppa del miglior giocatore.
I team allestiti dallo staff del gruppo Piubello saranno divisi prevalentemente in modo geografico con un team composto da giovani virgulti provenienti dalla ex Jugoslavia, un altro che rappresenterà gli Usa attraverso atleti statunitensi impegnati nelle basi Nato in Europa, il terzo l’Europa grazie alla collaborazione con la Basketball Academy di Teo Alibegovic ed una rappresentativa italiana rinforzata da due atleti lituani sotto alle plance. Il programma dell’evento prevede la presentazione ufficiale all’Hotel Greif, che sarà la base operativa e di alloggio della truppa dei partecipanti, alle ore 11.30 di martedì 28.
Seguiranno nel pomeriggio gli allenamenti delle 4 squadre ed alle 18.30 e 20.30 le due prime gare. Mercoledì e giovedì allenamenti al mattino e gare nella serata con girone all’italiana di sola andata che decreterà la squadra vincitrice. Piubello deus ex machina della organizzazione crede molto in questa edizione che “ è la svolta verso la totale internazionalizzazione della BSL che si pregia di essere tra i 50 top eventi della Regione che ci garantisce, assieme al Comune di Trieste, i fondi per il sostenimento delle spese di base che sono sempre maggiori vista la crescita esponenziale della manifestazione. Tecnicamente, dai dati in mio possesso, siamo in grande ulteriore crescita rispetto al passato visti i giovani che proporremo, cui abbineremo qualche anziano per motivi di equilibrio delle forze, anche se è veramente spiacevole notare che gli stranieri sono ben più disponibili degli italiani”.
L’evento è ad ingresso gratuito con raccolta offerte per il ”Fondo benefico Bianca Piubello” che aiuta gli anziani nella provincia di Udine.

MOTORI E IMPIANTO ELETTRICO FONTE DI GUAI

Sono i motori e l'impianto elettrico le maggiori fonti di guai per gli automobilisti italiani. E' quanto emerge analizzando le vetture immatricolate in Italia negli ultimi 5 anni, in base ai dati contenuti nel Rapporto affidabilità di Quattroruote, mensile dell'Editoriale Domus in questi giorni in edicola. Il Rapporto è basato sulle segnalazioni inviate dai lettori da 25 anni, che permette di valutare i difetti delle vetture e dei loro componenti.
Nel dettaglio, il 26,5% dei problemi denunciati dai lettori per le auto acquistate fra il 2007 e il 2011 si riferisce al motore, mentre i malfunzionamenti relativi all'impianto elettrico incidono per il 25,7%. Seguono i problemi di carrozzeria (18,1%), mentre gli elementi più importanti per la sicurezza occupano gli ultimi posti della graduatoria: il 12,2% per sospensioni e sterzo, il 5,6% per i freni.

27 giugno 2011

VI PIACE CANTARE?

“Il tuo canto libero” è il concorso che ogni anno l’Associazione Cem dedica alla scoperta e valorizzazione dei giovani talenti canori, fornendo loro nel contempo un incontro con operatori artistici, culturali e professionali nella musica leggera. Inserito nell’Estate in Città, vedrà due fasi pubbliche ovvero le semifinali nel Chiostro della Biblioteca venerdì 8 luglio e la finale in piazza XX Settembre il 28 luglio, appuntamento molto partecipato e di grande richiamo. Per partecipare all’edizione 2011 bisogna avere dai 14 ai 32 anni e si possono presentare sia canzoni edite che inedite. A selezionare i 12 finalisti sarà una commissione composta da professionisti del campo musicale e dello spettacolo. Le iscrizioni dovranno pervenire all’Associazione Cem (vicolo Chiuso 4, Pordenone) entro il 30 giugno. È possibile scaricare il bando dal sito www.associazionecem.it, info 0434/520754.

25 giugno 2011

IL NUOVO QASHQAI SARA' TUTTO INGLESE

Durante un incontro con il Primo Ministro David Cameron, il CEO di Nissan Motor Co., Carlos Ghosn, ha annunciato che la prossima generazione del Nissan Qashqai verrà disegnata, progettata e costruita interamente in Gran Bretagna. Il nuovo progetto di Qashqai garantirà - direttamente e indirettamente attraverso l’indotto - ben 6.000 posti di lavoro e darà un importante contributo alla qualità e alla fama dei modelli costruiti in Regno Unito.
Inizialmente la nuova versione dell’innovativo crossover sarà elaborata presso il Nissan European Design Centre Nissan a Paddington, Londra. Una volta finalizzato il design della vettura, gli ingegneri del Nissan Technical Centre Europe Cranfield, nel Bedfordshire, si occuperanno della realizzazione del progetto. Il veicolo definitivo sarà, infine, costruito nello stabilimento di Sunderland. Lo stabilimento raggiungerà questo mese un milione di Qashqai prodotti: attualmente, più dell’80% della produzione viene esportata in 97 mercati in tutto il mondo.

DOLOMITI E FOTOGRAFIA A CIMOLAIS

Domenica 26 giugno a Cimolais si terrà la giornata di chiusura della “Settimana delle Dolomiti Friulane Patrimonio dell’UNESCO”. Alle 16 nella Chiesa Parrocchiale di S. Maria Maggiore sarà celebrata la Messa con Processione. Interverrà Mons. Giuseppe Pellegrini, Vescovo della Diocesi di Concordia-Pordenone. Alle 17.30 nella Sede del Parco delle Dolomiti Friulane incontro sul tema
La fotografia al servizio della wilderness: le Dolomiti Friulane. Dibattito e racconti fotografici con Luciano Gaudenzio. Alle 18.30, nella stessa sede, presentazione del 1º Concorso Internazionale di Fotografia “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati”. E per finire alle 19.30 in Piazza Concerto con il cantante Mal.

NAVTEQ: COL NAVIGATORE SI RISPARMIA

Un po’ ovunque, le persone tendono a fare maggiore attenzione alle spese. Può quindi rivelarsi utile sapere che l'utilizzo di un navigatore può tradursi in un risparmio economico. Un’indagine condotta da NAVTEQ rivela infatti che gli automobilisti italiani che si avvalgono regolarmente di un sistema di navigazione riescono a ridurre le distanze percorse in un anno di circa 1.200 chilometri e ad abbattere il consumo di carburante di oltre 175 litri. Il risparmio che ne deriva è pari a circa 260 euro annui. La riduzione dei consumi di carburante inoltre comporta un potenziale abbattimento delle emissioni di CO2 del 24%. Senza contare che l’aggiornamento periodico delle mappe digitali inserite nei navigatori consente agli automobilisti di disporre sempre delle ultime informazioni e di viaggiare in modo più sereno, economico ed ecologico.
L’aggiornamento inoltre arricchisce le mappe di informazioni relative a centinaia di migliaia di punti di interesse che possono rivelarsi utili durante il viaggio e che possono aiutare ad individuare il ristorante, l’albergo o il posto giusto per una sosta così come a trovare la stazione di servizio più vicina.
Potete trovare le mappe aggiornate presso il vostro concessionario di fiducia; su molti siti delle case automobilistiche oppure on-line al negozio NAVTEQ www.navigation.com che rappresenta un modo comodo di fare acquisti e una buona fonte di informazioni sui prodotti sulle offerte speciali.

24 giugno 2011

OTTAVO RICHTER: TERREMOTO IN MUSICA













Il terzo appuntamento di JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO, rassegna realizzata dal Circolo CONTROTEMPO grazie al contributo di Comune di Cormòns, Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia, Fondazione Cassa di Risparmio e Camera di Commercio di Gorizia, prosegue tra Funk e “fanfare balcaniche”.
Alle ore 21 di sabato 25 giugno, in piazza Libertà, tocca infatti agli OTTAVO RICHTER proporre un nuovo entusiasmante appuntamento che sia alternativo ma di qualità nell’estate cormonese.
Funk, swing, bossa nova e fanfare balcaniche. La band milanese, parte dal jazz per esplorare territori musicali anche imprevedibili. Il gruppo nasce dalle raffinate e singolari idee di due giovani musicisti: Raffaele Kohler (tromba) e Luciano Macchia (trombone). Il loro percorso ha un classico inizio da biografia d'artista: suonano per strada nelle notti di Milano, applauditi dai passanti, ma quasi sempre scacciati dalle forze dell'ordine. Nel corso della sua storia, il gruppo ha vissuto diverse modifiche stilistiche e di formazione, sino a raggiungere l'ensemble attuale, composto da sei elementi, tutti nati dopo la metà degli anni Settanti e con curricula di primo piano, vantando collaborazioni prestigiose in diversi ambienti anche extrajazzistici tra cui Vinicio Capossela, Afterhours, Banda Osiris.
Tra le partecipazioni a festival e programmi televisivi segnaliamo: I Suoni delle Dolomiti, Caterraduno 2008 e 2009, MITO, ospiti a Tg3 Linea Notte, Parla con Me, Radio2, Gli spostati e Caterpillar.
La seconda edizione di JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO si concluderà sempre in piazza Libertà, sempre alle 21, l’1 luglio con JURI DAL DAN TRIO, special guest FRANCESCO BEARZATTI, in collaborazione con l’Associazione Culturaglobale.
Se per il precedente lavoro discografico - Trilogia di un Viaggiatore - il tema portante era il viaggio del personaggio immaginario Dosti Kudret, il nuovo lavoro del Trio di Juri Dal Dan fa emergere gli aspetti poetici, contradittori e bizzarri dell'essere soli, per indole, in balia della propria sensibilità e delle proprie nevrosi, sottolineando come la solitudine sia condizione necessaria per la sopravvivenza di un universo sensibile che ci rende ancora umani.
Con il grande sassofonista Francesco Bearzatti (friulano, adottato dai francesi e apprezzato a livello internazionale), la collaborazione del Trio parte nel 2007, con Africa Personale.

INFO
Per informazioni sui concerti: www.controtempo.org, info@controtempo.org,
+39 348 46 19 457 // +39 347 44 21 717.

OTTAVO RICHTER
Raffaele Kohler tromba
Luciano Macchia trombone
Domenico Mamone sax baritono
Alessandro Sicardi chitarra
Marco Xeres basso
Paolo Xeres batteria

Ufficio Stampa
Luca di Varmo
+39 348 46 19 457
addettostampa@controtempo.org

SUCCESSO DEL MINIBASKET A TRICESIMO

Giove pluvio non ha intaccato il successo della seconda edizione de L’Estate Minibasket, che ha animato la Piazza Libertà di Tricesimo, con un torneo avente tutta l’aria di una festa, organizzato dal Gruppo Piubello grazie alla collaborazione della locale polisportiva ed il sostegno dell’amministrazione comunale.
Dieci le squadre di piccoli partecipanti, provenienti anche da fuori regione, 160 i bambini in campo, tre giorni di rimbalzanti palle a spicchi ed un clima che ha malgrado tutto concesso il pieno sfruttamento del coreografico campo all’aperto e della sua adeguata cornice, fra gazebi, giochi, ristoro enogastronomico e spalti sempre gremiti. Il limitrofo impianto al coperto è stato giusto riparo durante gli improvvisi seppur limitati scrosci.
Sport a tutto tondo, non solo giocato ma anche promosso come vincente stile di vita e motivo di riscatto anche grazie al convegno “Time out senza scorciatoie” organizzato dal Presidente Provinciale della Fip, prof Claudio Bardini, già sostenitore dell’iniziativa, ben riuscita anche grazie alla regia tecnica di Sandra Salineri e Letizia di Leo, responsabili del comitato minibasket della Provincia di Udine.
In una soleggiata domenica mattina Ubc e Gemona, rispettivamente terza e quarta, hanno lasciato la finale alla Libertas Trieste vincente sul Feletto 2, per un effervescenza d’insieme a conclusione di una tre giorni sentita più che mai oltre che avvincente. Qualità sottolineate anche dall’amministrazione comunale presente alle premiazioni, in primis con la figura del sindaco Andrea Mansutti oltre che con quella dell’assessore allo sport Lorenzo Fabro.
Se i piccoli sono stati i veri protagonisti di questo festoso torneo estivo, di certo ha colpito per spettacolarità anche il basket della tradizionale 6+6 Ore Basket Non Stop, che il regista dell’evento, Massimo Piubello, ha fatto approdare in quel di Tricesimo: sei squadre rappresentative di altrettante province del Nord Italia, per uno scattante basket che in una formula serale al sabato e pomeridiana alla domenica, ha siglato con un ennesimo successo il connubio con il minibasket.
Fra Gorizia, Venezia, Udine, Trieste, Pordenone e Vicenza hanno avuto la meglio proprio quest’ultime aggiudicandosi rispettivamente il secondo ed il primo posto del Trofeo Fantuzzi, con una terza vittoria consecutiva nell’albo d’oro collezionata da un Vicenza che non manca mai di stupire e fra i quali è spiccato Giovanni Infanti, premiato come Miglior Giocatore.

23 giugno 2011

HISTORIC DAY A VICENZA

L’Historic Club Schio, associazione di auto e moto storiche federata all’Automotoclub Storico italiano A.S.I., per festeggiare i suoi primi vent’anni di attività organizza per domenica 26 Giugno il 5° Historic Day in Campo Marzio a Vicenza.
Oltre ai 1800 soci del sodalizio veneto, l’invito è rivolto a tutti i possessori ed ai club di veicoli d’epoca con oltre vent’anni di età. Così come avviene in molti paesi europei l’Historic Day vuole essere una "maxi" esposizione per tutti gli appassionati delle due o quattro ruote che hanno fatto la storia: autoveicoli, motoveicoli, veicoli da trasporto o militari, ma anche veicoli moderni o sportivi di particolare interesse storico saranno ammessi a discrezione dell'organizzazione.
Il programma è il seguente:
Ore 9,30 Ritrovo nel suggestivo Viale Dalmazia (Campo Marzio) ingresso dei veicoli da Via Roma. L'esposizione dei veicoli avverrà per marca e/o tipologia di modello. L’iscrizione è gratuita. Verrà consegnato un cartoncino da apporre con i dati del veicolo esposto.
Ore 12,30 Partenza, uscita in colonna per viale Venezia e proseguimento per il ristorante a Creazzo (per coloro che hanno prenotato).
Per maggiori informazioni consultate il sito alla pagina http://www.historic.it/historicday/historicday_11.asp
oppure telefonate allo 0445 526758 info@historic.it
Organizzatore Evento: Pietro Bonanno.
tel. e fax 0445 526758

SERATA ARGENTINA CON LIBRO

Un tiepido febbraio di fine estate a Buenos Aires, due giovani donne scendono dall’aereo armate fino ai denti. La più alta porta con sé obiettivi e macchine fotografiche, la più piccola, lievemente rotonda con una pelle chiara da togliere il respiro, tiene fra le mani un quaderno nero da scolaretta e una penna.
A prima vista Buenos Aires sembra un pezzo di Cuba, di Parigi, forse la vecchia New York, comunque il fantasma di tutti i luoghi visti e anche di quelli mai visti. Non è possibile essere lineari, e allora serve chiedere aiuto a più linguaggi, mescolarli e dare vita a qualcosa di diverso: così fanno Lucia Baldini con la fotografia e Michela Fregona con le parole, nel libro Buenos Aires Café.
Un viaggio che racconta la città con frammenti di immagini scattate tra le vie di Buenos Aires e con il diario dei personaggi incontrati e dei luoghi vissuti, e che poi diventa libro, vincendo nel 2010 il Premio Marco Bastianelli della rivista Reflex, come miglior progetto che unisce scrittura a fotografia.
Giovedì 23 Giugno alle ore 20.00, Pnbox (via Vittorio Veneto, 23 Bastia del Castello di Torre - Pordenone) ha il piacere di ospitare Michela Fregona e Francesco Bortolini, curatore della prefazione del libro, durante una cena dedicata alla cucina argentina e a questo viaggio lungo le strade Buenos Aires, con cinema, musica, foto e racconti.
Ecco il Menu':
Empanadas Criollas - ravioloni di pasta ripieni di carne, uova, olive cotti al forno
Churrasco Argentino con Chimichurri - carne arrosta con salsa chimichurri, patate novelle e granoturco bollito
Dulche de Leche - dolce di latte
Jerba Mate - infuso bevanda
Menu + acqua + vino: 25 euro
Per chi fosse interessato, sarà possibile acquistare il libro Buenos Aires Cafè.
Info e prenotazioni: 0434.551.781 oppure prenotazioni@pnboxstudios.tv

22 giugno 2011

IL JAZZ DI NEW ORLEANS AD ASCONA

L’arrivo dell’estate ad Ascona, in Canton Ticino sulle rive del Lago Maggiore, coincide con l’evento JazzAscona. Parate e concerti all’aperto da abbinare a una gita alle Isole Brissago o al Monte Verità. Chi ama il jazz, e in particolare quello classico di New Orleans, non può farsi scappare l'occasione. Ascona - che è vicina a Locarno, poco oltre il confine italiano - ospita da ormai 27 anni questo evento dedicato alla musica jazz.
JazzAscona, quest’anno in programma dal 23 giugno al 3 luglio, costituisce la più importante manifestazione europea dedicata al jazz classico, con 180 concerti e 400 ore di grande musica dal vivo, dove si esibiscono i migliori solisti e le migliori band d’America e del vecchio continente. Impossibile fare nomi dall’album d’oro, ma si può affermare con certezza che in questo quarto di secolo sono passati dalla cittadina lacustre i migliori esecutori a livello mondiale di questo genere musicale, e ogni estate l’evento si ripete con vecchie glorie e giovani talenti. Solo per limitarci all’Italia, qui si sono esibiti in passato due artisti come Lino Patruno e Romano Mussolini.
Capace di richiamare in dieci giorni parecchie decine di migliaia di appassionati anche d’oltre confine, è un festival popolare e festoso, dove si propone l’atmosfera intima e speciale che si respira di norma nei jazz club, nei quali l’emozione passa attraverso il contatto ravvicinato – per mezzo della musica dal vivo – tra gli artisti e il pubblico.
Evento speciale del 2011 sarà l’omaggio che il festival attribuirà al grande Roy Eldridge, vero e proprio prodigio della tromba e traît d’union fra l'epoca di Louis Armstrong e quella del bebop, nel centenario della sua nascita. L’elenco completo delle band che si esibiranno è visibile sul sito www.jazzascona.ch.
JazzAscona vuol dire non solo i concerti serali sul lungolago, che dall’imbrunire si protraggono fino a notte inoltrata, ma per dieci giorni tutto il paese si trasforma in una fucina musicale legata a questo genere. Bar e ristoranti ospitano piccole band per allietare i loro clienti. Parecchi artisti, mai sazi di suonare, si esibiscono anche durante il giorno lungo strade e piazzette in concerti improvvisati. Magia del jazz. Ci sono poi i workshop e le mostre fotografiche specializzate, i negozi di vendita per libri, cd e vecchi dischi di vinile ormai introvabili, il sogno di ogni collezionista raffinato.

21 giugno 2011

L'ARTE DEL PAESAGGIO

Si concludono mercoledì 22 giugno gli incontri in terrazza sulla land art, legati alla mostra in corso nel Castello di Torre “Humus Park – immagini del meeting di land art.” Alle 18.30 nella Bastia del Castello verrà proiettato il film realizzato per Rai Tre “Guardare il silenzio - che ci fa l’arte sulle Alpi?”, che ritrae le Alpi come un enorme museo d’arte contemporanea a cielo aperto.
Il video, della durata di 30 minuti, documenta gli interventi artistici e architettonici su tutto l’arco alpino orientale, partendo dal Parco d’Arte di Egidio Marzona nella nostra regione, passando per Bolzano e il Trentino-Alto Adige, fino a sconfinare nel più grande parco all’aperto delle Alpi: Zell am See in Austria. Fra gli intervistati figurano Getulio Alviani, Walter Niedermayr, Stefano Arienti, Antony Gormley, con le sue 100 sculture a figura umana installate sulle Alpi austriache in un raggio di 150 km ad altezze che vanno dai 2000 ai 3000 metri, e Gianpietro Carlesso, con la sua installazione in un lago di alta quota a Zell am See sulle Alpi salisburghesi. Il filo rosso che lega tutte le storie del video documentario è il problema della comunicazione tra l’arte contemporanea e la gente comune. Sarà presente l’autore Giampaolo Penco, l’ingresso è libero.

20 giugno 2011

DODGE E' LA PIU' RICERCATA

Secondo i dati riportati dall’Indice AutoScout24 dei prezzi delle auto usate relativo al mese di maggio 2011, si evince che il prezzo medio dell’automobile usata subisce un decremento ulteriore del -1.01% rispetto al valore del mese precedente, attestandosi a quota 14.427€, in continua discesa da ottobre 2010.
Tra le evidenze:
*Fiat Doblò è l’automobile che ha subito la maggior rivalutazione: in crescita sul prezzo medio, aumentato del +4.8% rispetto ad aprile
* All’estremo opposto, la Mercedes Benz CLK è il modello che ha riportato la maggior svalutazione, pari a -5.7%.
* La categoria che registra il maggior incremento percentuale di richieste nel mese di maggio è quella delle Auto Sportive, con un +3% rispetto al mese precedente. Le altre categorie invece registrano dei leggeri decrementi, in particolare quella dei SUV che riporta a maggio un -10%.
* Il modello la cui richiesta sale di più è Ford Mustang, che a maggio riporta un +29% rispetto al mese precedente. A seguire BMW X5 (+12%), Nissan Qashqai (+21%), Peugeot 207 e Fiat Croma (+8%).
* La marca con il maggior incremento percentuale nelle richieste ad aprile è Dodge, con un +21% rispetto ad aprile. Negli altre quattro posizioni della top 5 ci sono Lotus (+16%), Chevrolet e Abarth (+10%) e Oldtimer (+9%).
* Le auto più richieste in assoluto sono invece quelle della Classe Media, in particolare la BMW Serie 3.
L’Indice AutoScout24 è in grado di misurare l’evoluzione dei prezzi e dunque i trend di questo settore, a partire dalla misurazione del prezzo medio di tutte le automobili usate di cui è stata pubblicata un’inserzione su AutoScout24.it, oltre 300.000 veicoli.

NUOVE PATENTI PER LE DUE RUOTE

Anche se può sembrare un appuntamento lontano, gennaio 2013, l'entrata in vigore delle regole europee anche per le licenze di guida non va sottovalutata, anche perché qualcosa sta gia cambiando (vedi il caso dei ciclomotori). Per sapere cosa cambia, in particolare per le moto, è sufficiente procurarsi l'ultimo numero (luglio) di Dueruote, il mensile dell'Editoriale Domus, su cui l'argomento viene trattato ampiamente, con particolare riferimento alla "rivoluzione delle categorie". Vale a dire Am, A1, A2 e A, rispettivamente riferite a ciclomotori e minicar, moto 125, neopatentati e senza limiti.
Sullo stesso numero numerose le prove, in particolare quelle comparative e i primi test delle novita, come si può notare dalla copertina che pubblichiamo.

16 giugno 2011

IL CIELO DELLE DOLOMITI

Domenica prossima, 19 giugno sarà inaugurata la mostra Toccando il Cielo. Le Dolomiti Friulane patrimonio dell'UNESCO. La cerimonia è prevista per le 11 nella Sede del Parco delle Dolomiti Friulane a Cimolais. Nell'occasione sarà anche presentato il catalogo, a cura del CRAF, con i Circoli fotografici regionali FIAF e Amministrazione Provinciale di Pordenone.

HUMUS PARK: CONOSCI GLI ARTISTI

Si svolgerà sulla terrazza del Castello di Torre (Pordenone), dove è attualmente in corso la mostra fotografica che raccoglie le immagini più belle del meeting di land art svoltosi lo scorso maggio curata da Guido Cecere oggi (giovedì 16 giugno) alle 18.15 un incontro/aperitivo con gli artisti di Humus Park. Per ovvi motivi saranno presenti solo gli artisti italiani (Carlo e Armando Vidoni, Gianni Pasotti, Marisa Bidese, Marco Pasian, Giorgio Chiarello, Guerrino e Fabio Dirindin, Paola Paronetto, Giulia Simonetto, Ruggero Bosco, Giacomo Chiarandini), e i curatori Gabriele Meneguzzi e Vincenzo Sponga. Saranno presenti anche gli studenti dell’Isac di Cordenons (Enrico Galvani, Margherita Basso, Valentina Burel, Marina Bressan, Simone Pivetta, Tommaso Vita, Marco Infanti, Alice Rovere, Elisabetta Gennari, Dario Zanette) che hanno partecipato al meeting accanto agli artisti nazionali e internazionali. Sarà l’occasione per una chiacchierata informale sui tanti temi interessanti ed emozionali di Humus Park, incontrare gli artisti e fare loro domande in libertà. Seguirà aperitivo. L’ingresso è libero.

15 giugno 2011

FESTA SENZA CONFINI A VILLACO

Al centro commerciale Atrio di Villaco la filosofia “senza confini” è vissuta lungo tutto l’arco dei dodici mesi, ma una volta l’anno diventa la protagonista di una festa. Nel 2011, per la sesta volta, la Plaza dell’ATRIO si trasforma per tre giorni in una “regione del gusto senza confini”, con appuntamenti culturali e culinari della Carinzia, del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia.
Tutt’attorno alla mappa geografica “senza confini”, sulla quale si può camminare, potranno essere assaggiate e acquistate deliziose prelibatezze provenienti dall’intera regione Alpe Adria. I Parchi Nazionali dei Nockberge e del Tricorno, il Parco Naturale del Dobratsch e il Parco Naturale delle Prealpi Giulie forniscono informazioni su numerose attività per il tempo libero. Inoltre potranno essere gustati dei vini pregiati provenienti dal Friuli Venezia Giulia e dalla Slovenia: il tutto nella cornice di un fantastico programma che offre svago e divertimento per tutta la famiglia.
Il coro di bambini della scuola elementare 11 di Villach accompagnerà con i propri canti l’inaugurazione di giovedì 16 giugno alle ore 10.30. In seguito, si darà il via al ricco programma d’intrattenimento che coinvolgerà naturalmente anche i visitatori più piccoli: con il bricolage “senza confini” e un concorso di disegno non sarà proprio possibile annoiarsi.
Il fiore all’occhiello della Festa senza confini di quest’anno sarà la cucina a vista dove i visitatori potranno sbirciare tra le preparazioni degli chef: ricette tradizionali e sperimentali soddisferanno qualsiasi palato. Avranno inoltre luogo dei laboratori in cui le contadine carinziane sveleranno ogni giorno qualche segreto della cucina locale. L’evento clou sarà organizzato da WMF, l’azienda produttrice di regali e utensili eleganti da cucina, che venerdì 17 e sabato 18 giugno presenterà lo chef esperto Michael Schwarzmann.
Accanto alla Festa senza confini, gli oltre 80 negozi di Atrio offrono tutto ciò che rende piacevole una giornata di shopping, completata dagli innumerevoli servizi proposti: la giornata inizia con uno dei 2.000 posti auto gratuiti di ampie dimensioni. Presso il banco informazioni al piano terra è possibile noleggiare, fra l’altro, passeggini, Maxi Cosi Citi, deambulatori e sedie a rotelle. Gli ampi corridoi e la splendida Plaza offrono grandi spazi per passeggiare e trascorrere piacevoli momenti.
Ulteriori informazioni all’indirizzo: www.atrio.at
IL PROGRAMMA
Giovedì, 16 giugno 2011:
dalle 10.00 alle 10.30 Inaugurazione con il coro di bambini della scuola elementare 11 di Villach / Maria Gail
dalle 11.00 alle 14.30 Cucinare con Philipp Steinriegl e Walter Haslinger
dalle 15.00 alle 17.00 Cucina a vista con Vanessa Preiml
dalle 16.30 alle 17.00 Degustazioni di vini della Cantina Tavagnacco
dalle 17.00 alle 18.00 Laboratorio di contadine che preparano il dolce “Hollerstrauben“
dalle 17.30 alle 18.00 e
dalle 18.30 alle 19.00 Danza tradizionale dei Schuhplattler “D‘lustigen Bergler-Buam Arriach“
Venerdì, 17 giugno:
dalle 11.00 alle 15.00 Cucina a vista con lo chef di WMF Michael Schwarzmann
dalle 14.00 alle 14.40 Gruppi di danza folcloristica della regione Alpe Adria
dalle 15.00 alle 16.00 Laboratorio di contadine che preparano il dolce “Hollerstrauben”
dalle 16.00 alle 16.40 Gruppi di danza folcloristica della regione Alpe Adria
dalle 16.00 alle 18.00 Cucina a vista con lo chef di WMF Michael Schwarzmann
dalle 17.00 alle 17.30 Degustazioni di vini della Cantina Tavagnacco
dalle 18.00 alle 19.30 Cucinare con Günter Rachoi
Sabato, 18 giugno:
dalle 10.00 alle 10.30 Danza tradizionale del gruppo di Schuhplattler “Lavamünderbuam“
dalle 10.00 alle 14.00 Cucina a vista con lo chef di WMF Michael Schwarzmann
dalle 12.00 alle 12.30 Danza tradizionale del gruppo di Schuhplattler “Lavamünderbuam“
dalle 14.00 alle 14.30 Danza tradizionale del gruppo di giovani Schuhplattler “Tiebelbuam Himmelberg“
dalle 14.00 alle 15.00 Laboratorio di contadine che preparano il dolce “Hollerstrauben”
dalle 15.00 alle 15.30 Estrazione del gioco a premi
dalle 15.00 alle 17.00 Cucina a vista con lo chef di WMF Michael Schwarzmann
dalle 16.00 alle 16.30 Danza tradizionale del gruppo di Schuhplattler “Tiebelbuam Himmelberg“
dalle 16.30 alle 17.00 Degustazioni di vini della Cantina Tavagnacco

LA PIETRA VIVE CON GIOVANNI PATAT

La pietra che vive: questo il titolo della mostra dello scultore Giovanni Papat, che sarà inaugurata giovedì 16 giugno. La rassegna - voluta e organizzata dall'Assessorato alla cultura della Provincia di Udine - propone un percorso alla scoperta della maturazione artistica di questo artista friulano nato ad Artegna nel 1928. La mostra è stata allestita nella chiesa di Sant'Antonio Abate a Udine. Potrà essere visitata dalle 10 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 19 (escluso il lunedì) fino al 17 luglio. L'ingresso è gratuito.

12 giugno 2011

TORNA IL SALONE DEL CAMPER

E’ già in piena attività la macchina organizzativa per la realizzazione del secondo grande appuntamento tutto dedicato al turismo en plein air, Il Salone del Camper 2011, che dal 10 al 18 settembre occuperà gli spazi espositivi delle Fiere di Parma.
L’evento, realizzato grazie a una joint venture tra Fiere di Parma e APC (Associazione Produttori Caravan e Camper), ha fatto il suo esordio nel settembre 2010 con un successo sorprendente: oltre 133.000 visitatori, 235 espositori (cui il 67% italiani e il 33% esteri), 90.000 mq di superficie occupata, oltre 550 veicoli in esposizione, 20 delegati esteri (di cui 4 extra U.E.) e 169 giornalisti accreditati.
Grazie anche alla fattiva collaborazione delle associazioni di settore e alla partecipazione di istituzioni nazionali e locali, Il Salone del Camper è stato chiamato ad affiancare le tradizionali kermesse internazionali “Caravan Salon” di Dusseldorf e “Salon des Vehicules de Loisirs” di Parigi nel calendario ufficiale della ECF (European Caravan Federation), rappresentando così’ l’Italia a livello continentale nel settore del caravanning; si tratta di un riconoscimento concreto al progetto che sta alla base del Salone, a supporto del quale Fiere di Parma, APC e Promocamp (Associazione Imprenditori del Turismo all’aria aperta) hanno dato vita fin dalla prima edizione ad un “Osservatorio permanente sul turismo in camper e all’aria aperta” incaricando il CISET, Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, di “fotografare” le tendenze turistiche in atto e le esigenze dei turisti itineranti, attuali e potenziali.
“Caravan Accessori Percorsi e Mete”, il sottotitolo del Salone, sintetizza il completamento dell’offerta espositiva proposta ai visitatori: una sinergia comunicativa dove il dialogo tra tutti gli attori del sistema sarà continuo, cercando da un lato di favorire la crescita del mercato domestico e coinvolgendo dall’altro un sempre maggior numero di potenziali appassionati del turismo all’aria aperta.
Da un’indagine interna condotta durante la prima edizione del Salone, commissionata ad un accreditato Istituto di Ricerche, Fiere di Parma ed APC hanno avuto i feedback necessari alla realizzazione di una seconda edizione ancor più rispondente alla esigenze di espositori e visitatori.
Continuità, quindi, ma anche novità: dal potenziamento dei servizi di accoglienza e ristorazione cui il Salone sta lavorando e che comunicherà ai visitatori nei prossimi mesi attraverso il proprio sito (www.ilsalonedelcamper.it) fino nel restyling estetico-funzionale della struttura ospitante che Fiere di Parma sta realizzando con la costruzione di due nuovi padiglioni per complessivi 50.000 mq. dotati di copertura fotovoltaica, grazie alla quale sarà triplicata l’attuale produzione di energia verde per arrivare ad un totale di 7.400 MW.
Il Salone del Camper rafforzerà la propria attenzione alle esigenze dei visitatori con la disponibilità di aree attrezzate per la sosta dei camper (anche per portatori di handicap); con la realizzazione di uno “spazio bimbi”; con l’attuazione di un ricco programma di intrattenimenti di varia natura - diurni e serali - per una pausa nella visita o una piacevole serata in compagnia di amici vecchi e nuovi; con l’incremento della sezione “percorsi e mete” finalizzata alla cultura dei territori ed alla conoscenza di nuove destinazioni. Perché la vacanza en plein air è in ogni periodo dell’anno!

SPILIMBERGO: MOSTRA-MERCATO DI FOTOGRAFIA

Tra tradizione e novità, la mostra mercato di fotografia ritorna sabato 23 e domenica 24 luglio 2011, dalle 8.00 alle 20.00, nella palestra di Via Mazzini a Spilimbergo, nell’ambito dalla rassegna Spilimbergo Fotografia 2011.
Gli oltre 30 espositori provenienti da tutte le regioni italiane, presenteranno pezzi d’antiquariato fotografico, fotografie e cartoline storiche, libri antichi e contemporanei di fotografia, manuali tecnici, oltre che una vasta scelta di macchine fotografiche, anche digitali, e ricambi. Presenti per l’occasione anche una giovane ditta informatica che presenterà il suo software di fotoritocco e due restauratrici di fotografie antiche che metteranno le loro conoscenze a disposizione del pubblico.
Per l’occasione verrà allestita anche una sala di posa con la possibilità di fotografare gratuitamente due fotomodelle insieme ai fotografi Sara Corsini (sabato 23 luglio), e Gianni Cesare Borghesan (domenica 24 luglio), dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00.
Domenica 24 luglio, dalle 17.30 alle 19.00, con Giuliano Borghesan, Passeggiata fotografica a Spilimbergo (appuntamento all’entrata della palestra di Via Mazzini).
Per informazioni:
www.craf:fvg.it; info@craf-fvg.it; tel. 0427 91453

10 giugno 2011

!!! TEATRO NUOVO: CAMBIO DI PROGRAMMA !!!

A causa del persistente maltempo, la lettura scenica di Cesare Lievi si terrà sabato 11 giugno sul palco del Teatro Nuovo - anziché nel giardino del Palazzo Patriarcale - con un un'unica recita (inizio ore 21.00). Ricordiamo che all'appuntamento potrà accedere un massimo di 150 spettatori.
Intanto venerdì 10 giugno 2011, alle ore 20.45, sempre al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Giuliano Carmignola e la Venice Baroque Orchestra terranno il concerto LE QUATTRO STAGIONI e i grandi concerti della Scuola Veneta.
Questo il programma.
Antonio Vivaldi
Concerto in sol maggiore per archi e basso continuo RV 149
Concerto in do maggiore per archi e basso continuo RV 114
Tomaso Albinoni
“Concerto a quattro” per archi e basso continuo op. VII n.4
Giuseppe Tartini
Concerto in la maggiore per violino, archi e basso continuo D 96
***
Antonio Vivaldi
da Il Cimento dell’Armonia e dell’Inventione op. 8
Le Quattro Stagioni
Concerto in mi maggiore “La primavera”
Concerto in sol minore “L’estate”
Concerto in fa maggiore “L’autunno”
Concerto in fa minore “L’inverno”

“Le Quattro Stagioni”, i quattro concerti più famosi della musica barocca, l’opera più incisa nella storia della discografia, i Grandi Compositori della Scuola Veneta.
Un grande violinista, un famoso ensemble, due vere eccellenze per questo repertorio.
Un imperdibile appuntamento con Giuliano Carmignola e la Venice Baroque Orchestra.
BIGLIETTI
Prezzi biglietti Concerto: 15,00 € intero; 13,00 € ridotto
Prezzi biglietti Lettura scenica: 10,00 € (max 150 post per replica)
I biglietti sono in vendita esclusivamente presso la biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

7 giugno 2011

VIVALDI E TIEPOLO A UDINE

Doppio appuntamento con il “Giovanni da Udine” sotto il segno delle Giornate del Tiepolo: venerdì 10 giugno, alle 20.45, il Teatro Nuovo ospiterà il concerto del violinista Giuliano Carmignola e della Venice Baroque Orchestra (pagine di Vivaldi, Albinoni, Tartini) mentre sabato 11 giugno, alle 21.00 e alle 22.30, il Giardino del Palazzo Patriarcale farà cornice alla lettura scenica Dialogo fra il Caravaggio e il Tiepolo, diretta da Cesare Lievi e interpretata da Paolo Fagiolo, Fabiano Fantini e Andrea Collavino.
Spiega lo stesso Lievi: «Giovan Battista Tiepolo muore a Madrid, famoso, apprezzato e onorato dai grandi del mondo e la sua anima – così immagina Roberto Longhi, curatore del testo – sale in Paradiso. A riceverlo è un suo collega di pari grandezza e rango, ma molto diverso per estetica, poetica e forza: il Caravaggio, il quale, sapendo ben poco di ciò che è successo nel mondo della pittura dopo la sua morte, cerca di informarsi, chiedendo notizie sulla sua fama, sui colleghi che lo hanno seguito e in particolar modo sull’estetica dei tempi a cui il nuovo ospite è appena sfuggito». Ne nasce un dialogo vivo e ironico in cui i concetti di realismo, fantasia, verità, finzione, vero e gioco si scontrano continuamente definendo, alla fine, non tanto le estetiche dei due pittori, quanto quelle del moderno. In caso di maltempo, la lettura scenica si svolgerà al “Giovanni da Udine”.
Quanto all’attesissimo concerto, che prevede anche l’esecuzione delle Quattro stagioni vivaldiane, è superfluo sottolineare la fama di Carmignola e della Venice Baroque Orchestra: due vere eccellenze del repertorio barocco, acclamate a livello internazionale. Carmignola, che da due anni si esibisce con lo Stradivari Baillot del 1732, ha collaborato con le maggiori orchestre europee ed è stato insignito di “Accademico della Reale Accademia Filarmonica di Bologna” e di “Accademico di Santa Cecilia”. La Venice Baroque Orchestra, fondata nel 1997 da Andrea Marcon, suona su strumenti d’epoca e viene regolarmente invitata ai più importanti Festival di musica barocca in tutto il mondo.
Le Giornate del Tiepolo sono organizzate dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine (in collaborazione con numerose realtà economiche e culturali del territorio, tra cui lo stesso Teatro Nuovo) e si svolgeranno, a Udine, fino al 4 dicembre. I biglietti per entrambi gli appuntamenti sono in vendita esclusivamente presso la biglietteria del “Giovanni da Udine”. Per ulteriori informazioni, contattare l’Infopoint del (0432.248418), consultare il sito ufficiale (www.teatroudine.it) o iscriversi alla fan page su Facebook (www.tinyurl.com/teatroudine).
Prezzi biglietti Concerto: 15,00 € intero; 13,00 € ridotto; Lettura scenica: 10,00 € (max 150 post per replica).

RIFLESSIONI (E MUSICA) SUL CIBO

E' cominciata a Portogruaro la nona edizione di Eticamente, che quest'anno propone una riflessione articolata sul cibo e l’alimentazione seguendo il ciclo che lo vede dapprima risorsa e infine rifiuto, in un percorso che passa attraverso lo spreco. Dopo l'incontro con l’economista e filosofo Serge Latouche, venerdì 10 prenderanno il via gli incontri a Cintello con l’intervento, alle 22, di Cecilia Strada, presidente di Emergency, per non dimenticare di sostenere la pace sempre e comunque: la ricetta per “una dolcezza senza confini”. I Prati delle Pars saranno come sempre protagonisti di un approfondimento legato all’ambiente, in questo caso al legame tra agricoltura e paesaggio, con Michele Zanetti e Roberta Borghesi, sabato 11 alle 15.30.
Il cuore del tema “Il profumo del pane” verrà affrontato alle 18 a Cintello da Andrea Segrè, preside della facoltà di Agraria dell’Università di Bologna intervistato per l’occasione da Giulio Marcon, che ha messo il dito nella piaga degli sprechi alimentari e ha anche ideato e avviato un efficace metodo per porvi rimedio: il Last Minute Market. Giornata intensa sarà domenica 12 giugno. Al mattino (ore 10.30 in sala consiliare a Portogruaro) si parlerà di “Rifiuti Zero”, con Marco Boschini, Alessio Ciacci, Gianni Tamino e Ivo Simonella. Al pomeriggio si tornerà a Cintello per affrontare prima (ore 16.15) “le pannocchie fosforescenti”, ovvero gli ogm, assieme a Stefano Masini, Federica Ferrario e Roberto Pizzutti, poi (ore 18) la “sovranità alimentare”, con Antonio Onorati, Alberto Fabbri, Marco Pagani e Giuliano Battiston.
Da non perdere venerdì 10 alle 21 è il concerto del Coro Manos Blancas del Friuli, dove la musica sa esprimere le proprie vibrazioni anche attraverso il gesto. Sabato alle 21 sarà il momento di riflettere su chi produce il nostro cibo, grazie al documentario duro e implacabile di Andrea Segre “Il sangue verde” che denuncia la vera e propria schiavitù dei braccianti di Rosarno, per l’occasione affiancato da un attore di grande sensibilità come Giuseppe Battiston. Chiuderà la manifestazione domenica 12 alle 21.30 il prete “anarchico” don Gallo con lo spettacolo ispirato alle prediche del Savonarola “Io non taccio”.
Quest’anno a chiudere le serate di Eticamente ci saranno due eventi musicali “in notturna”, entrambi carichi di energia: “Ri-percussioni” (con Luca Grizzo. Luca Colussi, Roberto Buttignol, Roberto Drumo Vignandel) venerdì 10 alle 23 e “Radio Zastava” sabato 11 alle 23.59.
Durante i pomeriggi del 10, 11 e 12 giugno a Cintello ci sarà spazio per i più piccoli con tanti laboratori a partire dalle 16.30.
Dato il tema di quest’anno la cucina di Eticamente - pronta a sfornare deliziosi manicaretti con la preziosa collaborazione dell’associazione femminile “Teglio Veneto una particella del mondo” a partire dalle 19 - assume un significato ancora più pregnante. Venerdì l’appuntamento consolidato è con “La legalità in cucina”, ovvero ricette calabresi preparate con i prodotti coltivati da Libera Terra sulle terre confiscate alla mafia (in collaborazione con Cooperativa Valle del Marro di Gioia Tauro). Sabato in tavola ci saranno le “Pentole dal mondo”, per conoscere gli altri popoli anche attraverso le loro tradizioni culinarie, mentre l’invito per la domenica e di sedersi “A tavola con calma” e godersi le ricette dello chef Fulvio De Santa, preparate con alcuni “presidi” alimentari veneti e friulani di Slow Food. Dove possibile la cucina sarà a Km 0 con la preziosa la collaborazione di Coldiretti Venezia
Per la prima volta Eticamente accanto alla mostra “E-connect” legata alla Castor e a tematiche ambientali si arricchisce di allestimenti artistici a cura di Arti nel Bosco Le Torrate.
ETICA-mente –organizzata dalla Pro Loco Tegliese – ha il patrocinio del Comune di Tegio Veneto ed è sostenuta dalla Provincia di Venezia unitamente ai Comuni, Portogruaro, Concordia Sagittaria, all'Unione dei Comuni di Fossalta di Portogruaro e Teglio Veneto – è nata dagli ideali, dalla sensibilità e dalla tenacia di donne e uomini. Non è un festival, ma una rete di scambio del pensiero, cui aderiscono una quarantina di associazioni a livello nazionale e cui tutti possono attingere per sviluppare idee, progetti, azioni concrete in direzione di modelli socio-economici diversi e alternativi rispetto a quelli imperanti.

L'USATO SU AUTOSCOUT24

AutoScout24, sito internet leader per l’acquisto e la vendita di auto e moto, rende finalmente disponibile il “Listino di AutoScout24”, un’analisi dei prezzi basata sugli oltre 300.000 annunci presenti nel database e aggiornata in tempo reale, per informare i consumatori sul prezzi medi di ciascun modello.
La versione beta è disponibile all’indirizzo http://listino.autoscout24.it/listino e l’utilizzo è semplice e intuitivo: basta scegliere marca e modello per accedere a informazioni come il prezzo medio, il limite minimo e il massimo. Se si desidera una valutazione più specifica si possono poi inserire il tipo di carrozzeria, l’anno, il carburante, la potenza e il chilometraggio. A seconda dei parametri immessi, il grafico mostrerà quanti annunci del modello selezionato sono presenti in AutoScout24 Italia divisi per fascia di prezzo, o il variare del prezzo medio al variare del chilometraggio o della data di immatricolazione.
L’aggiornamento continuo permette di avere un’informazione rapida e precisa: l’acquirente ha quindi la possibilità di verificare i prezzi reali delle automobili che poi vedrà in concessionaria. Allo stesso tempo il listino fornisce un aiuto al concessionario nella stima del prezzo di mercato delle vetture presenti in salone. Il Listino di AutoScout24 diventa quindi uno strumento prezioso: per il venditore nella scelta del giusto prezzo, e per l’acquirente nella comparazione delle offerte.

TORNA BASKET IN CITTA'

La sesta edizione di Basket in Città - Trofeo I Piombi, darà il viaalla programmazione degli Eventi Piubello 2011, aventi come comun denominatore novità e divagazioni sul tema “pallacanestro” oltre alla promozione dello sport fra i giovani.
Il playmaker Massimo Piubello è pronto a fare il suo primo assist con Basket in Città, data la “freschezza” della nuova versione con cui lo ripropone: da un lato l’inserimento in programma del microbasket con i suoi piccolissimi protagonisti, dall’altro la nuova ambientazione scelta ossia uno dei più attrezzati polmoni verdi della città, il Parco Brun nel quartiere Chiavris ove c’è uno dei campetti basket più utilizzati della Città.
Il torneo minibasket, pezzo forte della programmazione, è ovviamente riservato ai giovanissimi ed animerà i pomeriggi cittadini del 9 e 10 giugno con inizio gare alle 15.00.
L’evento è organizzato in stretta collaborazione con la Fip Comitato Provinciale di Udine, nelle persone del presidente Claudio Bardini nonchè dell’istruttrice nazionale Sandra Salineri e della responsabile minibasket Letizia Di Leo.
La programmazione serale prevede tra le altre anche il basket senior con due iniziative, fra le quali degno di nota è senz’ altro il III Memorial Amedeo Raber, che permetterà ancora una volta, di raccogliere fondi per l’utile borsa di studio destinata ad uno studente meritevole del Liceo Scientifico Marinelli, anch’esso sostenitore dell’iniziativa in memoria del compianto professore.
Scopi benefici e promozione allo sport, insieme alla gratuità degli eventi per coinvolgere tutti gli appassionati ed i curiosi, fra grandi e piccini.

6 giugno 2011

IL CIBO A "ETICAMENTE"

Dopo i due appuntamenti dedicati agli studenti, sarà Serge Latouche, l’economista e filosofo francese, padre della Decrescita Felice, ad inaugurare – lunedì 6 giugno alle 21 al Teatro Russolo di Portogruaro - gli incontri della nona edizione di Eticamente, le giornate nazionali per un futuro sostenibile, un’economia di giustizia e per i diritti dei popoli quest’anno dedicate al “Profumo del pane”. Dopo cinque anni Latouche torna ad Eticamente per approfondire un aspetto particolare della sua analisi dei nostri attuali modelli di sviluppo legati esclusivamente all’aumento del pil e ad una crescita continua di produzione, commerci: il cibo. La produzione e la distribuzione dei cibi segue infatti logiche industriali, basati su monocolture estensive ed esportazioni “folli”, laddove certi paesi importano altrove gli stessi prodotti da loro coltivati, ma esportati a loro volta a paesi terzi. Come se ciò non bastasse stiamo assistendo ad un’entrata a gamba tesa in agricoltura della finanza che vede la terra e il cibo che su essa verrà prodotto un mero bene finanziario sul quale puntare sempre più, causando speculazioni disastrose per le popolazioni più povere. Anche il cibo, purtroppo, viene considerato una merce e segue le logiche “illogiche” del mercato e dell’economia “occidentale”. Come funzionano questi fenomeni, quali sono i danni sociali, politici e ambientali che provocano? E quali modelli si potrebbero (o meglio ancora dovrebbero) seguire in alternativa e opposizione? A queste e altre domande risponderà Serge Latouche in una conversazione condotta da Stefano Liberti, giornalista del Manifesto vincitore nel 2010 del prestigioso premio Indro Montanelli e autore del primo reportage al mondo sul dilagante fenomeno del “land grabbing”, fenomeno (per il quale l’Italia è in prima linea) che vede la corsa all’accaparramento di terre in paesi stranieri, che vanno a minare la sovranità alimentare dei popoli autoctoni e che spesso sono destinate alla produzione di biocarburante. L’ingresso è libero

4 giugno 2011

DOPO LE REGOLE... I PREMI

“Rispetta le Regole”, il progetto di educazione al valore e al rispetto delle regole e alla sicurezza, è giunto al termine. Come si ricorderà il progetto, inziato ad aprile, ha chiesto ai ragazzi di affrontare in modo nuovo, attraverso la modalità del “concorso”, temi importanti (come quello della sicurezza stradale) testimoniando con forme espressive libere le loro idee, il loro punto di vista, il loro pensiero, sempre a favore della vita, a difesa del valore delle regole. Tutte le opere sono state esposte all’interno di una mostra che si è conclusa con la presentazione delle opere domenica 29 maggio con la festa di premiazione, nel parco Terminal Nord di Udine. Il progetto era sostenuto da: Comune di Udine, Provincia di Udine, Camera dei Deputati, Larea – Arpa FVG, Adiconsum Udine, Amici della Terra Onlus, Anpana, Auser, Coni Udine, Net, Unitalsi Triveneto.
A premiare ragazzi e docenti c'erano: l'Assessore alle politiche sociali Adriano Piuzzi per l’amministrazione provinciale di Udine, l'assessore alle politiche giovanili Kristina Franzil per il Comune di Udine, il dott. Carmelo Agostini responsabile dell’Associazione Volontari Italiana Sangue- Friuli Venezia Giulia, Daniele Baron Croce Rossa Italiana Ispettorato Giovani Gruppo Udine, Maurizio Bruni titolare dell’autoscuola Funanà, Giorgio Visintin Responsabile della Protezione Civile Friuli Venezia Giulia, Dennis Spagnuol Responsabile dell’Associazione Dog Island, Flavio Pozzetto Corpo dei Vigili del Fuoco comando provinciale di Udine, Loredana Mori presidente dell’AUSER, Luisa Pavan commissario straordinario di ANPANA, Gabriele Cragolini responsabile del Corpo Forestale Regionale.
Difficile il compito di scegliere i lavori primi classificati: i ragazzi hanno infatti messo in moto tutta la loro creatività, realizzando opere grafiche, slogan, davvero belli, interessanti, profondi nel loro messaggio.
Per aver saputo coinvolgere uno straordinario numero di ragazzi su un tema così fondamentale per la convivenza civile e per aver testimoniato nella pratica e con la presenza il concetto di rispetto delle regole, riceve in premio un notebook la Scuola Secondaria di Primo grado di Codroipo. Per essersi distinti, nell’aver presentato l’elaborato più bello al concorso “Rispetta le regole”, vincono i premi messi a disposizione dall’Italveneta didattica le due scuole dell’infanzia: Istituto comprensivo di Tavagnacco Scuola di Feletto Umberto, Scuola dell’infanzia P.Benedetti. Per aver prodotto l’elaborato più incisivo sul tema del rispetto delle regole, che si trasformerà in una vera e propria campagna pubblicitaria che verrà distribuita a tutti i partecipanti, vince una fotocamera digitale: Scuola dell’infanzia di Via d’Artegna con la maestra Angela Vinci.
La cerimonia conclusiva ha visto anche la consegna della Targa della Camera dei Deputati, che ha conferito un valore aggiunto all’iniziativa, segno dell’impegno e dell’altro contenuto del valore proposto e trasmesso ai giovani. Grazie alla collaborazione della Protezione Civile,la cerimonia è terminata con un Grande Gioco per i più piccoli all’interno della tenda che ha accolto gli oltre 200 bambini presenti.

3 giugno 2011

SPORT E SOLIDARIETA' A UDINE

MOVE FOR DREAM - Uniti per un sogno è un tour che sta toccando numerose regioni italiane con eventi sportivi e di solidarietà realizzati con la co-promozione e il patrocinio di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero della Gioventù, Provincia e Comune di Udine e di tantissimi altri Enti locali. L’evento è sostenuto dal CNCC - Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali - e dal Moige (Movimento Italiano Genitori).
Sabato 4 e domenica 5 giugno dalle ore 16:00 – in scena presso il Parco Commerciale Terminal Nord di Udine - esibizioni sportive di straordinario spessore che coinvolgono centinaia e centinaia di giovani e non solo: tra queste citiamo solo a titolo esemplificativo la danza, hip hop, rock’en roll acrobatico e disco dance, le arti marziali, la danza del ventre, e inoltre alle ore 18.00 di sabato 4 da non perdere la dimostrazione e lezione aperta di Psicomotricità.
L’iniziativa si pone l’obiettivo di trasmettere il valore della competizione sportiva - basata sul rispetto delle regole e nella consapevolezza che esse sono il pilastro per la costruzione di una società civile.
Si tratta quindi di opportunità importante soprattutto per i ragazzi e le famiglie: quella di conoscere ciò che il territorio è in grado di offrire in termini di educazione sportiva, vedere dal vivo i risultati che si possono ottenere, percepire in modo concreto il valore in termini di aggregazione e socialità che la pratica sportiva detiene, il suo significato per il benessere e la salute.
Il valore dello sport è infatti strettamente connesso al concetto di salute, come attenzione al proprio corpo e alla propria mente, scelta di una vita sana, rifiuto di atteggiamenti e comportamenti sbagliati, come uso di alcool e droghe, alimentazione scorretta, ecc…
E le associazioni sportive del nostro territorio hanno condiviso questi obiettivi aderendo a MOVE FOR DREAM. Ecco quelle che hanno detto subito di si: Associazione sportiva Plantet Rock studio, A.S.D Polisportiva judo yama aashi udine, ASD fare e giocare, A.S.D Malaak, Associazione sportiva Udinese scherma, Associazione Culturale e Sportiva Salammbò, A.S.D.C.R. UDINE 2000.
Oltre allo sport... la solidarietà! Acquistando una speciale tazza si aiuta il Moige nel suo impegno a diffondere comportamenti corretti sul fronte della prevenzione e della salute.
Contemporaneamente alle esibizioni degli sportivi venerdì 3 e sabato 4 grazie al Moige (Movimento Genitori) viene effettuata infatti una raccolta fondi (si mette in offerta un set di tazze da colazione - a tiratura limitata - con opere di Marco Nereo Rotelli) e l’intero ricavato andrà utilizzato: per una Borsa di Studio a favore della ricerca sul cancro e per iniziative promosse direttamente dal Moige dedicate alla salute e al benessere dei bambini, in particolare sul fronte della prevenzione e per favorire comportamenti corretti all’insegna di una vita sana.
Ecco il programma dettagliato.
Sabato 4 Giugno
dalle 17.00 alle 20.00 Torneo di ping-pong | hula- hop | salti sul trampolino e tante altre sorprese con gli attrezzi messi a disposizione da Decathlon. Ore 17.00 Dimostrazione ed esibizione di judo a cura della Polisportiva judo yama arashi udine. Torneo di Tennis Tavolo a cura dell’Associazione A.S.D.C.R. UDINE 2000. Ore 18.00 Dimostrazione e lezione aperta di Psicomotricità a cura dell’Associazione Fare e Giocare. Esibizione di danza del ventre a cura dell’Associazione Malaak.
Domenica 5 Giugno
dalle 17.00 alle 20.00 Torneo di ping-pong | hula- hop | salti sul trampolino e tante altre sorprese con gli attrezzi messi a disposizione da Decathlon. Ore 17.00 Dimostrazione ed Esibizione di danza, hip hop, rock’en roll acrobatico e disco dance a cura della Società Sportiva Planet Rock Studio. Ore 18.00 Esibizione di danza del ventre a cura dell’Associazione Malaak.

QUINTORIGO A CORMONS PER JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO 2011

Dopo il fulminante debutto dell’ultimo disco nel club vetrina dell’Underground inglese - avvenuto il 26 maggio al 93 Feet East di Londra - i QUINTORIGO si preparano a rappresentare l’Italia alla Festa Europea della Musica di Parigi, passando prima per Cormòns.
Alle ore 21 del 4 giugno 2011 infatti, per il secondo appuntamento di JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO, la band romagnola sarà in piazza XXIV Maggio, a Cormòns, per un concerto a ingresso libero realizzato dal Circolo CONTROTEMPO, grazie al contributo di Comune di Cormòns, Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e Camera di Commercio di Gorizia.
Dopo il travolgente jazz del progetto “Play Mingus”, che gli ha fatto guadagnare il Top Jazz nel 2009 come miglior formazione jazz dell’anno, i QUINTORIGO compiono una nuova svolta artistica proponendo il rock viscerale degli esordi, con English Garden, un album interamente cantato in inglese, alla ricerca di un sound aggressivo, Rock-Blues, con la voce graffiante del nuovo vocalist Luca Sapio. Il “giardino inglese” rappresenta un simbolo di convivenza di opposti, un portentoso gioco di equilibri, in cui il selvaggio si bilancia con il regolare, l’ameno con il malinconico, il maestoso con l’elegante, il tutto espresso con gli strumenti classici di sempre (mal)trattati come non mai, sfibrati e trasformati con potente energia.
A Cormòns i Quintorigo “urleranno” musica, passando da episodi dolcissimi a rapinose ventate di furia musicale, da sospensioni bucoliche a momenti di avanspettacolo, da taglienti staffilate di archi e urla di sassofoni bruciati.
La seconda edizione di JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO proseguirà in piazza Libertà, il 25 giugno con gli OTTAVO RICHTER, un terremoto di vibrazioni Funky, e l’1 luglio con JURI DAL DAN TRIO, special guest FRANCESCO BEARZATTI.
INFO
Per informazioni sui concerti: www.controtempo.org, info@controtempo.org,
+39 348 46 19 457 // +39 347 44 21 717.

PREMIO FOTOGRAFICO ALLA LAMBORGHINI AVENTADOR

Il Premio della Fotografia Pier Francesco Malaguti 2011 è stato assegnato alla Lamborghini Aventador LP 700-4. Il premio, intitolato a Pier Francesco Malaguti, fotografo e giornalista che aveva collaborato con “Motor” e altre testate, intende valorizzare il miglior servizio fotografico per la presentazione di un nuovo modello automobilistico, pubblicato durante i dodici mesi compresi da giugno a maggio, a cavallo di ogni edizione del Roma Motor Show che ospita la cerimonia di premiazione.
La giuria presieduta da Franco Carmignani e composta dal Direttore di “Motor” Stefania Favia del Core, dal fotografo Romano Poli di Photo 4, e dal Direttore del sito “Motorsport” Emiliano Marziali, ha inteso premiare il servizio della Lamborghini Aventador LP 700-4, per “La completezza e la bellezza dell’ambientazione del servizio che crea una magnifica complicità tra Lamborghini che è uno dei miti italiani e gli splendori della Capitale nell’anno del 150° dell’Unità d’Italia”
L’Oscar della Fotografia-Premio Pier Francesco Malaguti viene ininterrottamente assegnato dal 1993, anno in cui fu proprio la Nissan ad aggiudicarsi la prima edizione con l’immagine della Micra a Piazza Navona. Nelle successive edizioni hanno vinto la Toyota Carina a Sabaudia e la Peugeot 806 nelle piazze d’Italia, la Lancia Y ad Antipolis, la Mercedes SLK sulle Colline Toscane, la Opel Astra con le pile di valige accanto, la Mitsubishi Space Star in Valle di Nievole, la Hyundai Atos alla Villa Reale di Monza, la Citroën C5 in Spagna, l’Audi A4 Cabriolet alle Azzorre, la nuova Toyota Avensis all’Auditorium di Roma, la nuova Land Rover Freelander in off-road, la Citroën C1 nell’habitat cittadino, la Jaguar XK a Cape Town, la Maserati Granturismo ripresa nello skyline di New York, la Nissan Qashqai+2, la Porsche Panamera a Shangai, e la Peugeot RCZ con il suo gioco di luci.
La consegna dell’Oscar della Fotografia è in programma venerdì 3 giugno a Roma, nell’ambito della cerimonia ufficiale del Roma Motor Show al Circolo Canottieri Aniene a Roma.