24 giugno 2011

OTTAVO RICHTER: TERREMOTO IN MUSICA













Il terzo appuntamento di JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO, rassegna realizzata dal Circolo CONTROTEMPO grazie al contributo di Comune di Cormòns, Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia, Fondazione Cassa di Risparmio e Camera di Commercio di Gorizia, prosegue tra Funk e “fanfare balcaniche”.
Alle ore 21 di sabato 25 giugno, in piazza Libertà, tocca infatti agli OTTAVO RICHTER proporre un nuovo entusiasmante appuntamento che sia alternativo ma di qualità nell’estate cormonese.
Funk, swing, bossa nova e fanfare balcaniche. La band milanese, parte dal jazz per esplorare territori musicali anche imprevedibili. Il gruppo nasce dalle raffinate e singolari idee di due giovani musicisti: Raffaele Kohler (tromba) e Luciano Macchia (trombone). Il loro percorso ha un classico inizio da biografia d'artista: suonano per strada nelle notti di Milano, applauditi dai passanti, ma quasi sempre scacciati dalle forze dell'ordine. Nel corso della sua storia, il gruppo ha vissuto diverse modifiche stilistiche e di formazione, sino a raggiungere l'ensemble attuale, composto da sei elementi, tutti nati dopo la metà degli anni Settanti e con curricula di primo piano, vantando collaborazioni prestigiose in diversi ambienti anche extrajazzistici tra cui Vinicio Capossela, Afterhours, Banda Osiris.
Tra le partecipazioni a festival e programmi televisivi segnaliamo: I Suoni delle Dolomiti, Caterraduno 2008 e 2009, MITO, ospiti a Tg3 Linea Notte, Parla con Me, Radio2, Gli spostati e Caterpillar.
La seconda edizione di JAZZ & WINE OF PEACE - SCONFINANDO si concluderà sempre in piazza Libertà, sempre alle 21, l’1 luglio con JURI DAL DAN TRIO, special guest FRANCESCO BEARZATTI, in collaborazione con l’Associazione Culturaglobale.
Se per il precedente lavoro discografico - Trilogia di un Viaggiatore - il tema portante era il viaggio del personaggio immaginario Dosti Kudret, il nuovo lavoro del Trio di Juri Dal Dan fa emergere gli aspetti poetici, contradittori e bizzarri dell'essere soli, per indole, in balia della propria sensibilità e delle proprie nevrosi, sottolineando come la solitudine sia condizione necessaria per la sopravvivenza di un universo sensibile che ci rende ancora umani.
Con il grande sassofonista Francesco Bearzatti (friulano, adottato dai francesi e apprezzato a livello internazionale), la collaborazione del Trio parte nel 2007, con Africa Personale.

INFO
Per informazioni sui concerti: www.controtempo.org, info@controtempo.org,
+39 348 46 19 457 // +39 347 44 21 717.

OTTAVO RICHTER
Raffaele Kohler tromba
Luciano Macchia trombone
Domenico Mamone sax baritono
Alessandro Sicardi chitarra
Marco Xeres basso
Paolo Xeres batteria

Ufficio Stampa
Luca di Varmo
+39 348 46 19 457
addettostampa@controtempo.org

Nessun commento: