26 luglio 2011

MUSICA DALLA RUSSIAMERICA

L’Estate in Città del Comune di Pordenone di mercoledì 27 luglio comincia con le letture al parco a cura di Molino Rosenkranz. Protagonista delle lettura all’ombra degli alberi del Parco di San Valentino (o nell’ex cartiera in caso di maltempo) sarà “Toc e Acqua”, una fiaba molto particolare. Si tratta infatti del racconto del Vajont raccontato come una favola con principi, principesse e streghe dai ragazzi dell'Istituto Comprensivo di Longarone, offrendone una chiave di lettura inedita e originale. Dall'amore del principe Toc e della principessa Acqua, dal loro estremo e mortale abbraccio nasce la speranza per un nuovo futuro.
Alle 18.30 in piazzetta Cavour parte la visita guidata a piazzetta de sora e al suo palazzo, Palazzo Badini, recentemente acquisito dal Comune sotto la Loggia del Municipio c’è l’appuntamento per la visita guidata a cura di Itineraria. Piazzetta de sora è infatti l’antica e popolare denominazione di piazza Cavour. Luogo di incontro per eccellenza, fu protagonista di molti avvenimenti memorabili della città, come l’arrivo del condottiero Bartolomeo d’Alviano nel 1508, i festeggiamenti per l’avvento dell’illuminazione pubblica nel 1888 e l’entrata dei bersaglieri ciclisti il primo novembre 1918. Su questa piazza si affaccia anche uno dei più bei palazzi di Pordenone: palazzo Badini che, dopo essere stato per alcuni decenni un istituto finanziario, oggi è sede del Consorzio Universitario Pordenonese. Alla ricca impaginazione esterna, in barocco veneto, fa da contraltare la variegata decorazione interna caratterizzata dall’alternarsi di stucchi e affreschi che culmina nel soffitto istoriato del grande salone d’onore.
Alle 21 nel Convento di San Francesco note contemporanee e melodie travolgenti si mescoleranno per la serata, promossa dall'Orchestra e Coro San Marco nell'ambito dell'Estate in Città pordenonese per i Concerti al Chiostro. “RussiAmerica” presenta infatti musiche di Igor Stravinsky e di Leonard Bernstein ad animare un accattivante appuntamento en-plein-air, realizzato anche con il sostegno di Regione e Fondazione CRUP, affidato ad un organico di grande originalità, con i due pianoforti di Maria Tea Lusso e Michele Bolla, insieme alle percussioni di Dimitri Fiorin. “Petroucka” è il primo dei brani in programma, ovvero una delle partiture che maggiormente contribuì al rinnovamento della musica e della danza classica agli inizi del Novecento, grazie al genio di Stravinsky e alle coreografie dei Ballets Russes di Diaghilev e Fokine, vera rivoluzione di forme, colori e ritmi che travolse l'intera Europa. Nella seconda parte di questo ideale dittico musicale, la sensibilità tutta americana di Leonard Bernstein nelle note di uno dei suoi più amati capolavori: “West Side Story”, sorta di trasposizione moderna della tragica storia di Romeo e Giulietta, qui divisi dalle rivalità tra le gang di nuovi e vecchi immigrati nella New York degli anni Cinquanta. Ritmi latini, melodie intramontabili e una sapiente armonia di ispirazioni classiche, jazz e contemporanee per un contrappunto di grandi emozioni. L’ingresso libero.
Alle 21.30 in piazzetta Calderari Cinema sotto le stelle propone un altro fantastico capitolo delle Cronache di Narnia “Il viaggio del veliero”. Ingresso libero, in caso di maltempo si va in aula magna.

Nessun commento: