13 luglio 2011

SOTTO LE STELLE DEL JAZZ

E’ un giovedì sotto le stelle lungo e ricco il 14 luglio dell’Estate in Città a Pordenone con i negozi aperti, musei e biblioteca in apertura straordinaria, con visite guidate e tante iniziative. Come quelle a cura dei commercianti: gli incontri di briscola con anguriata in via Cavallotti e l’incontro in piazzetta Freschi alle 21 “Buon Compleanno Italia da Pordenone”, una carrellata di immagini e commenti storici a cura di Maria Luisa Gaspardo Agosti.
Nel cortile di Palazzo Gregoris alle 20.45 la rassegna “Musica e parole a Palazzo Gregoris” a cura della Società Operaia propone “Zero Follie”, tributo a Renato Zero, di Claudio e Raffaello, passando per tutti i suoi più grandi successi. L’ingresso è libero, in caso di maltempo la serata si svolgerà nella sede del sodalizio all’interno del palazzo.
Alle 21 il Convento di San Francesco ospita il secondo appuntamento di C'era una volta il jazz a cura del Cem: “Moderne stravaganze-progetto Bach” con Antonino Puliafito al violoncello e Rudy Fantin al pianoforte. Le prime 3 suite per violoncello solo di Bach vengono reinterpretate attraverso un particolare l’interplay tra le note dello spartito e l’improvvisazione pianistica di estrazione jazz. Il risultato è una rilettura del testo barocco attraverso nuove sonorità di volta in volta diverse e sorprendenti tanto per gli esecutori che per gli ascoltatori, laddove i musicisti per primi devono adeguare la propria performance alle istanze creative dell’altro, rimanendo costantemente in ascolto.
Antonino Puliafito dal 2002 fino al 2004 è Primo Violoncello dell’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, ha collaborato con le più importanti istituzioni musicali italiane ed estere come Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra della Svizzera Italiana, Junge Deutsche Philarmonie, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. È fondatore del Trio Operacento col quale ha effettuato concerti in Italia e all’estero e vinto importanti concorsi internazionali a premi (Rovere d’Oro, Luigi Nono di Torino, Alpe Adria di Majano). Dal 2005 fa parte dell’Orchestra della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia.
Rudy Fantin si perfeziona con il maestro Panhofer, docente di pianoforte classico alla Hochschule fuer Musik di Vienna, al Conservatorio di Klagenfurt studia jazz e accompagnamento per coro e cantanti. Suona e collabora con prestigiosi musicisti italiani e di oltre confine, collabora con il chitarrista austriaco Martin Shonelieb e con lo sloveno Jani Moder. Può vantare collaborazioni con musicisti americani quali Tim Reynolds, Tony Scott, Barry Martin, Benny Baley, Cheryl Porter, Bob Singleton, Royce Campbell. Intensa anche la sua collaborazione con i cori gospel tra cui il F.V.G. Gospel Choir, da lui fondato assieme ad Alessandro Pozzetto. Si è esibito in varie rassegne italiane ed estere. E’ attivo come arrangiatore di musica moderna per vari tipi di organico. Dal 2006 accompagna l’Orchestra di musica leggera italiana diretta per il recital Notre dame de Paris. Su Rai 2 ha accompagnato vari cantanti fra cui Anna Tatangelo, Enrico Ruggeri, Ron, Amedeo Minghi, Katia Ricciarelli, Luca Carboni, Lola Ponce.
Ingresso libero.

Nessun commento: