6 luglio 2011

UNA BANDA TRA LE COLONNE (SONORE)

L’Estate in Città del Comune di Pordenone propone mercoledì 6 luglio diversi appuntamenti per grandi e piccini. Alle 17 nel parco di San Valentino cominciano le Letture al Parco a cura di Molino Rosenkranz. Roberto Pagura leggerà all’ombra degli alberi del parco la storia de “L’albero vanitoso” di Nicoletta Costa, una delle autrici di narrativa per ragazzi più amate. Il tutto con l’ausilio di piccole animazioni sonore e figurative.
Alle 21 dalla Loggia del Municipio partirà la visita guidata alla Pordenone notturna, tra chiacchiere e cronache d’altri tempi.
Alle 21 il Chiostro di San Francesco ospita il concerto di musica classica a cura dell’associazione Musica Pura, che inaugura il ciclo di concerti di musica classica del mercoledì. Protagonista dell’appuntamento il quartetto “Splendore Veneziano”, formato dai violinisti Giuseppina Tonet, Nicola Mansutti, dal violoncellista Gioele Gusberti e dal clavicembalista Manuel Tomadin. Formazione barocca per eccellenza, il quartetto presenterà un programma di musiche del 18° secolo, gran parte di Scuola Veneziana. Il programma inizierà con una Trio Sonata di Haydn, per proseguire con alcune Trio Sonate (forma musicale tipica dell’epoca, per due strumenti solisti e basso continuo, cioè cello e cembalo) dei compositori veneziani. Del “Prete Rosso” saranno eseguiti il Concerto per due violini in la minore e la celeberrima Sonata “La Follia”. L’ingresso è libero
Alle 21.15 in piazzetta Cinemazero propone per Visoni Sonore la serata “La mia banda suona..il film”, ovvero un viaggio musicale tra le grandi partiture cinematografie per banda. E sarà un vero e proprio momento di festa poiché protagonista sarà una delle più antiche istituzioni cittadine: la Banda Musicale Filarmonica Città di Pordenone. Diretta dal maestro Didier Ortolan eseguirà dal vivo, in contemporanea alla proiezione delle immagini sul grande schermo, i più noti brani per banda tratti dalle colonne sonore di film celeberrimi. La Banda Musicale Cittadina, con i suoi 50 elementi tra strumenti a fiato e percussioni, interpreterà brani dei più grandi compositori per film: da Nino Rota, autore della colonna sonora di Otto e mezzo di Fellini, a Carlo Rustichelli con le sua divertente ed orecchiabile marcetta composta per il film “L’armata Brancaleone” di Monicelli, alle sonorità “circensi” di Victor Young nella pellicola del 1952 Il più grande spettacolo del mondo, alle musiche elegiache del kolossal sulla “Legione Straniera Beau Geste” (1939) firmate da Alfred Newman, mitico direttore d’orchestra e compositore americano, autore di moltissime colonne sonore per film (è sua la fanfara che, ancora oggi, accompagna il logo della 20th Century Fox), fino ad arrivare a “Pomp and Circumstance”, una delle più note marce per orchestra composta agli inizi del secolo da Edward Elgar e presente nelle colonne sonore di molti film, tra cui anche “Grazie signora Thatcher”(1996) del regista Mark Herman, o alle musiche di Bernard Herrmann, che nel film “Il nudo e il morto” (1958) sottolinenano egregiamente grandezza e miserie della vita militare dell’esercito americano durante la guerra nel Pacifico. L’ingresso è libero, in caso di maltempo si va a Cinemazero.

Nessun commento: