11 agosto 2011

DEMOCRAZIA E CRISI ECONOMICA VISTE DA KENNETH MINOGUE

La democrazia erode la vita morale? Con questo interrogativo urticante e provocatorio Kenneth Minogue, uno dei maggiori filosofi politici del Novecento, docente emerito alla London School of Economics, aprirà la sua lezione-dibattito il prossimo sabato 13 agosto 2011 a Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con l’Autore di Cortina d’Ampezzo. Come sempre alla Sala Cultura del Palazzo delle Poste. Un incontro di grande livello intellettuale ed accademico, che porterà per la prima volta nella Regina delle Dolomiti una figura internazionale che ha discusso alla pari con Hayek, Popper, Friedman.
Kenneth Minogue converserà con Alberto Mingardi, presidente dell’Istituto Bruno Leoni, il think-tank che studia e incoraggia la libertà d’impresa. Minogue sarà chiamato a offrire il suo punto di vista sui grandi temi dell’attualità economica, a cominciare dalla crisi delle borse, ma anche e soprattutto sulle basi stesse della civiltà occidentale.
Il welfare system salva la nostra libertà oppure la affossa? Ci sono categorie sociali più tutelate delle altre? Come uscire dall’impasse che sembra caratterizzare America ed Europa? Minogue argomenterà a partire dai temi dei suoi libri: l’ormai classico “The liberal mind”, tradotto in italiano con “La mente liberal” (Ed. Liberilibri) e “The servile mind”, la sua pubblicazione più recente, ancora inedita in Italia.
L’autore. Professore emerito di Scienze politiche alla London School of Economics, Minogue ha insegnato nei maggiori istituti di ricerca e università del mondo. È presidente della Mont Pelerin Society, la celeberrima organizzazione internazionale composta di pensatori e studiosi liberali e liberisti fondata da Friedrich von Hayek nel 1947 insieme a Karl Popper, Ludwig von Mises, Gorge Stiegler e Milton Friedman. Minogue può essere considerato a buon diritto uno dei maggiori filosofi politici del XX secolo, un autentico protagonista della vita intellettuale contemporanea.
Tra le sue numerose opere ricordiamo: Nationalism (1967); Alien Powers: The Pure Theory of Ideology (1985); Politics: A Very Short Introduction (1995); The Servile Mind: How Democracy Erodes the Moral Life (2010).
Appuntamento quindi sabato alle ore 18.00, come sempre nella Sala Cultura del Palazzo delle Poste di Cortina d’Ampezzo. A un passo da Corso Italia. Ingresso libero. E al termine dell'incontro, brindisi con Battistella, il Prosecco, e i Bibanesi.

Nessun commento: