24 agosto 2011

LA CARTOLINA DELLE DOLOMITI - CONCORSO FOTOGRAFICO

Il CRAF informa che a partire dal 1 settembre p.v. e sino al 30 aprile 2012 è possibile partecipare al concorso fotografico internazionale promosso dalla Provincia di Pordenone "La Cartolina delle Dolomiti. Premio Dino Buzzati". Di seguito il regolamento.
In occasione del secondo anniversario dell’iscrizione delle Dolomiti nella lista dei beni UNESCO patrimonio dell’umanità, la Provincia di Pordenone, con il CRAF - Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia di Spilimbergo (PN), la Fondazione Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis UNESCO, la LABA - Libera Accademia di Belle Arti di Firenze, la FIAF - Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, con la collaborazione delle Riviste: Digital Camera Magazine, FOTO Cult, Fotografia Reflex, Il Fotografo, organizzano la prima edizione del Concorso Internazionale di Fotografia “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati”
REGOLAMENTO DEL CONCORSO
Art. 1) Partecipanti e i contenuti
Il Concorso è aperto a tutti, appassionati o professionisti, di tutte le nazionalità, che abbiano compiuto la maggiore età. È articolato in due sezioni:
Sezione A - fotografi appassionati o professionisti;
Sezione B - studenti delle scuole superiori e dell’università che abbiano compiuto la maggiore età.
Ad essi viene chiesto di realizzare e inviare fino ad un massimo di cinque fotografie digitali, in bianco e nero o a colori, che abbiano come riferimento i nove ambiti del sistema dolomitico riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’UNESCO:
1. Pelmo, Croda da Lago;
2. Marmolada;
3. Pale di San Martino, San Lucano, Dolomiti Bellunesi, Vette Feltrine;
4. Dolomiti Friulane e d’Oltre Piave;
5. Dolomiti Settentrionali;
6. Puez-Odle;
7. Sciliar-Catinaccio, Latemar;
8. Bletterbach;
9. Dolomiti di Brenta.
Oggetto del concorso sono i territori delle Dolomiti Patrimonio dell’UNESCO con le loro specificità paesaggistiche, geologiche e geomorfologiche ritenute di eccezionale valore dal Comitato per i beni patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, nonché l’ambiente umano e l’architettura dei paesi e dei borghi storici dei Comuni interessati dalle aree cuore e aree tampone definite nella loro perimetrazione dall’UNESCO.
La partecipazione al concorso è completamente gratuita.
Non è possibile partecipare con fotografie che sono già state segnalate e/o vincitrici in altri concorsi.
Art. 2) Durata del Concorso e modalità di trasmissione della documentazione
Le foto dovranno essere inviate a partire dalle ore 8.00 del 1 settembre 2011.
Il termine ultimo per il ricevimento delle opere è invece fissato alle ore 12.00 del 30 aprile 2012.
Le foto pervenute dopo il termine ultimo saranno automaticamente escluse.
Le opere fotografiche e la documentazione, in formato digitale, dovranno essere trasmesse utilizzando il seguente indirizzo internet www.settimanadolomitiunesco.it/concorso.html.
Il concorrente, per caricare il materiale fotografico, dovrà compilare on-line le seguenti sezioni:
1) scheda di registrazione/partecipazione;
2) eventuale liberatoria per uso dell’immagine di persone minorenni (da produrre in formato jpeg/pdf mediante compilazione, firma (del genitore) e scansione del file. Il fac-simile è scaricabile in formato word/openoffice dalla pagina di registrazione);
3) documento di identità valido (fronte e retro) in formato jpeg/pdf;
4) scheda con titolo per ognuna delle foto inviate riportante: luogo, anno di realizzazione e testo di commento esplicativo della foto per un massimo di 500 caratteri;
5) caricamento del materiale fotografico jpeg ad alta risoluzione massimo 5 foto (vedi art. 3 Specifiche tecniche).
Al termine della registrazione e del caricamento del materiale fotografico, il concorrente riceverà via email conferma dell’avvenuta ricezione del materiale da parte dell’ente organizzatore del concorso.
In alternativa, il materiale potrà essere inviato mediante spedizione postale o consegna a mano su busta chiusa riportante la dicitura:
Concorso Internazionale di Fotografia “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati”
all’indirizzo: Servizio Dolomiti UNESCO - Provincia di Pordenone, largo San Giorgio n. 12 - 33170 Pordenone. (*)
La busta dovrà contenere:
1) scheda di partecipazione (vedi allegato);
2) fotocopia fronte e retro del documento di identità valido;
3) liberatoria per uso dell’immagine di persone minorenni (vedi allegato);
4) CD/DVD contenente il materiale fotografico inviato in formato jpeg ad alta risoluzione e la scheda con titolo per ognuna delle foto inviate riportante: luogo, anno di realizzazione e testo (in formato ASCII) di commento esplicativo della foto per un massimo 500 battute.
(*) Il materiale consegnato a mano o spedito tramite supporto informatico, verrà inserito nella banca dati on-line per permettere la valutazione ai giudici di gara.
Art. 3) Specifiche tecniche
Le specifiche tecniche riferite al materiale fotografico sono le seguenti:
file Jpeg in alta risoluzione:
almeno 6 megapixel (3000 x 2000 px, 300 dpi, spazio colore srgb) che consentano una stampa per
l’esposizione di dimensioni fino a 30 cm x 40 cm. La dimensione del file non deve essere superiore a 10 Mb;
Nell’elaborare le immagini si devono mantenere il più possibile genuine le condizioni reali esistenti al momento dello scatto. La preparazione del file digitale è consentita soltanto se limitata a pulizia di base, come livelli, curve, colore, saturazione e contrasto. Deve restare intatta la rappresentazione fedele di forme, comportamenti o fenomeni naturali. Sono comunque ammesse immagini composte in stiching o esposizioni multiple. È consentito l’utilizzo dello sharpening, ma in maniera moderata e del cropping fino ad un massimo del 20% per lato, sempre tenendo in considerazione gli effetti sulle dimensioni finali del file.
Art. 4) Responsabilità dell’autore
L’autore con la partecipazione al concorso si assume la responsabilità dell’aver compiuto la maggiore età, inoltre della paternità delle opere, di quanto in esse contenuto e del rispetto della normativa vigente in materia di privacy.
L’autore garantisce di essere l’unico ed esclusivo autore delle immagini inviate e che le stesse non sono già state segnalate e/o vincitrici in altri concorsi.
L’autore con la partecipazione si assume tutte le responsabilità e solleva la Provincia di Pordenone contro eventuali pretese di terzi a qualsiasi titolo, anche per quanto riguarda le immagini che ritraggono persone e/o cose per le quali è necessario ottenere uno specifico assenso o autorizzazione.
Ogni partecipante nel momento stesso in cui trasmette i propri lavori che ritraggono soggetti minorenni, dovrà allegare una liberatoria che solleva gli organizzatori da qualsiasi responsabilità o rivalsa dall’utilizzo delle immagini.
Qualora gli organizzatori riscontrassero una qualsiasi violazione delle norme da parte dei partecipanti o inerenti le fotografie inviate, essi potranno escludere le foto dal concorso senza alcuna responsabilità.
Gli organizzatori non saranno in alcun modo responsabili per eventuali richieste di risarcimento avanzate da soggetti ritratti che appaiono nelle fotografie inviate.
La partecipazione al concorso implica, da parte del partecipante, la piena e completa accettazione incondizionata del presente regolamento.
Art. 5) Conservazione delle opere digitali
Terminate le operazioni del concorso, verrà fatta copia di back up delle opere digitali di cui si dà garanzia che non sarà fatta diffusione o utilizzo alcuno, al di là di quelli espressamente concordati con gli autori (vedi art. 6 Utilizzo delle immagini pervenute).
Art. 6) Utilizzo delle immagini pervenute
I partecipanti, nel momento stesso in cui trasmetteranno i propri lavori, autorizzeranno gli organizzatori, a titolo gratuito, a riprodurre e utilizzare tali opere nei diversi media, in ogni caso senza scopi di lucro.
Gli organizzatori non si assumono alcuna responsabilità per lo smarrimento e ogni altra forma di
danneggiamento che le opere possano subire nell’invio.
Tutti i diritti delle foto devono essere di proprietà dell’autore, senza vincoli da parte di agenzie o case editrici.
La Provincia di Pordenone avrà il diritto di utilizzare gratuitamente le immagini vincitrici, segnalate o selezionate per pubblicazioni su riviste, sul libro fotografico del concorso, su eventuali depliant pubblicitari e calendari o per iniziative espositive relative al concorso e comunque ogni volta gli organizzatori lo ritengano necessario, citando ogni volta il nome degli autori delle immagini. Rimane in capo agli autori il diritto di utilizzare le immagini prodotte.
La Provincia di Pordenone garantisce che non ci sarà alcun uso commerciale delle immagini pervenute.
Art. 7) Mostre
Le migliori fotografie selezionate saranno esposte in una o più mostre che verranno realizzate presso la Sede della Provincia di Pordenone e la Sede e i Centri Visite del Parco Naturale Dolomiti Friulane, nonché in altre sedi espositive del Friuli Venezia Giulia, in Italia e in Europa.
Le mostre potranno inoltre essere veicolate in altre sedi nazionali e internazionali, anche su richiesta delle scuole e/o di altre istituzioni.
Le mostre organizzate saranno corredate di un catalogo che riprodurrà un’ampia selezione delle opere pervenute e che sarà inviato gratuitamente agli autori selezionati per la mostra stessa.
Una vasta selezione verrà anche presentata su internet in una mostra virtuale sul sito
www.settimanadolomitiunesco.it.
Art. 8) Commissione giudicatrice
L’assegnazione dei premi verrà fatta da un’apposita commissione composta da esperti della comunicazione, critici, fotografi, e il cui giudizio è insindacabile sulla base dell’aderenza ai temi proposti. La commissione selezionerà fino a 100 opere, per ciascuna sezione, tra tutte quelle pervenute e inviate entro i termini prescritti al fine della loro presentazione nella mostra e nel catalogo.
La commissione giudicatrice è composta da:
- Cesare Colombo, fotografo e storico della fotografia, membro del Comitato scientifico del CRAF;
- Emanuele Costanzo, direttore della rivista FOTO CULT;
- Giulio Forti, direttore della rivista FOTOGRAFIA REFLEX;
- Luciano Gaudenzio, fotografo professionista;
- Sandro Jovine, direttore artistico della rivista IL FOTOGRAFO;
- Mauro Manetti, direttore LABA;
- Fulvio Merlak, Presidente Onorario FIAF.
Ai lavori della commissione partecipano i responsabili del concorso:
- Eddi Dalla Betta, coordinatore Servizio Dolomiti UNESCO della Provincia di Pordenone;
- Walter Liva, coordinatore CRAF.
Art. 9) Trattamento dati personali e Privacy
L’autore con la partecipazione al concorso si assume la responsabilità di aver letto l’informativa, allegata al presente bando, ai sensi dell’art. 13 D.lgs. 196/2003, in particolare riguardo ai diritti riconosciuti dalla legge ex art. 7 D.lgs. 196/2003.
Il partecipante dovrà acconsentire al trattamento dei dati con le modalità e per le finalità indicate nella informativa stessa, comunque strettamente connesse e strumentali all’espletamento del concorso e delle attività collaterali.
Ogni partecipante, nel momento stesso in cui trasmetterà i propri lavori, implicitamente manleva gli organizzatori dalle responsabilità collegate a diritti di terzi - ad esempio la pubblicabilità dei ritratti di soggetti maggiorenni o minorenni - assumendosene direttamente la responsabilità.
Nel caso siano riprese immagini di soggetti minorenni è necessario allegare alla domanda la liberatoria dei genitori del minore.
L’organizzazione si impegna al rispetto della legge sulla privacy e alla corretta gestione dei diritti delle immagini.
Art. 10) Premi
Sezione A - Fotografi
1º premio 3.000 Euro - 2º premio 2.000 Euro - 3º premio 1.000 Euro.
Potranno essere assegnati premi di 300 Euro per foto segnalate oltre le tre premiate, fino ad un massimo di cinque foto.
Dal 1º al 20º abbonamento annuale ad una rivista tra Digital Camera Magazine, FOTO Cult, Fotografia Reflex o Il Fotografo. L’assegnazione sarà fatta a discrezione dell’organizzazione.
Dal 21° al 100° libro fotografico.
I premi in denaro si intendono al lordo delle ritenute di legge.
Le foto premiate e quelle segnalate e altre tra le 100 selezionate saranno esposte in occasione della mostra “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati” e pubblicate in un libro fotografico.
In relazione alla qualità delle foto pervenute, la giuria potrà non assegnare dei premi.
Sezione B - Studenti
1º premio 500 Euro - 2º premio 400 Euro - 3º premio 300.
Potranno essere assegnati premi di 100 Euro per foto segnalate oltre le tre premiate, fino ad un massimo di cinque foto.
Dal 1º al 20º abbonamento annuale ad una rivista tra Digital Camera Magazine, FOTO Cult, Fotografia Reflex o Il Fotografo. L’assegnazione sarà fatta a discrezione dell’organizzazione.
Dal 21° al 100° libro fotografico.
I premi in denaro si intendono al lordo delle ritenute di legge.
Le foto premiate e quelle segnalate e altre tra le 100 selezionate saranno esposte in occasione della mostra “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati” e pubblicate in un libro fotografico.
Dal 1º al 30º partecipazione gratuita ai corsi di fotografia promossi dalla LABA e dal CRAF nel corso dell’estate 2012 (tra luglio e settembre) come si potranno vedere sul sito www.craf-fvg.it e che verranno realizzati d’intesa con il Parco Naturale Dolomiti Friulane nell’area del Parco a Cimolais, Erto, in Val Tramontina e a Lestans di Sequals.
L’alloggio sarà messo a disposizione gratuitamente dal Parco Dolomiti Friulane.
Il CRAF metterà a disposizione quattro stages per gli studenti (maggiorenni), secondo l’ordine di classifica:
- due presso la biblioteca a Villa Ciani di Lestans per una esperienza nel riordino del consistente patrimonio bibliografico e di riviste di fotografia con possibilità di risiedere a Villa Ciani;
- due presso l’archivio fotografico a Palazzo Tadea a Spilimbergo dove gli stagières dovranno seguire le operazioni di archiviazione, inventariazione e catalogazione delle immagini, seguire il lavoro di coordinamento generale e organizzazione di uno spazio espositivo polivalente legato alla fotografia.
L’individuazione degli studenti ammessi a partecipare allo stage avverrà mediante lo scorrimento della graduatoria a partire dal primo classificato.
In relazione alla qualità delle foto pervenute, la giuria potrà non assegnare dei premi.
Info: Provincia di Pordenone Servizio Dolomiti UNESCO Largo San Giorgio, 12 33170 Pordenone - Italia Tel. + 39 0434 231200 - Fax + 39 0434 231219 e-mail: concorso@settimanadolomitiunesco.it
CRAF Palazzo Tadea - Piazza Castello, 4 - 33097 Spilimbergo (PN) - Italia Tel. + 39 0427 91453 - Fax + 39 0427 91461 e-mail: info@craf-fvg.it
SCHEDA DI PARTECIPAZIONE
Prima edizione del Concorso Internazionale di Fotografia
“La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati”
Io sottoscritto _________________________________ , nato a _____________________ (___),
il ____________________, residente a ________________________________________ (___),
indirizzo: ____________________________________________________________________
Se studente riportare:
nome scuola: ______________________________________________________ classe: ______
indirizzo: ____________________________________________________________________
CHIEDE
di partecipare al concorso internazionale di fotografia “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino
Buzzati”;
AUTORIZZA
all’utilizzo delle immagini inviate per le finalità e nelle modalità previste dal regolamento del concorso;
DICHIARA
di aver letto e compreso tutti i contenuti del regolamento di partecipazione al concorso. Di aver letto e preso
atto dell'informativa presente sul sito www.settimanadolomitiunesco.it/concorso.html, ai sensi
dell'art. 13 D.Lgs. 196/03, nonché delle norme di diretto interesse, e presta il proprio libero, consapevole,
informato, specifico ed incondizionato assenso;
CONSENTE
al trattamento dei propri dati personali per le finalità e nei limiti indicati nella menzionata informativa, ed in
particolare per le attività inerenti lo svolgimento del concorso e delle attività collaterali.
Luogo e data__________________ Firma___________________________
Allegati:
? fotocopia fronte e retro del documento d’identità valido.
Informativa art. 13 D.Lgs. 196/2003
Trattamento dei dati personali
L’Amministrazione informa, ai sensi dell’art. 13 comma 1 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, e secondo quanto previsto
dall’art. 48, comma 2 del D.P.R. 445/2000, che:
q I dati conferiti con il presente modello saranno utilizzati dal Servizio Dolomiti UNESCO o altro Servizio della Provincia di
Pordenone in relazione allo sviluppo del procedimento amministrativo per cui essi sono specificati, nonché per gli adempimenti
amministrativi ad esso conseguenti; il trattamento dei dati è effettuato con strumenti cartacei/informatici; le attività comportanti
il trattamento dei dati conferiti sono svolte per conseguire finalità istituzionali proprie della Provincia in materia di concessione
dei contributi;
q I dati raccolti potranno essere comunicati agli uffici della Provincia interessati nel procedimento, nonché ad altri soggetti
pubblici o privati nei soli casi previsti dalla norma di legge o di regolamento;
q La diffusione dei dati conferiti potrà avvenire soltanto nelle ipotesi ammesse dalla norma di legge o di regolamento;
q Il conferimento dei dati da parte dell’interessato ha natura obbligatoria, il mancato conferimento comporterà l’esclusione dalla
procedura di concessione dei premi;
q I dati conferiti possono essere in ogni momento verificati, rettificati, aggiornati ed integrati, così come per gli stessi può essere
richiesta la cancellazione; l’esercizio di tali diritti può essere fatto valere rivolgendosi al Servizio Dolomiti UNESCO della
Provincia di Pordenone;
q Titolare al trattamento dei dati è la Provincia di Pordenone con sede in Pordenone, Largo San Giorgio 12. Il responsabile al
trattamento dei dati è il Dirigente del Settore Pianificazione Territoriale della Provincia di Pordenone con sede presso gli uffici
di Pordenone - Largo San Giorgio, 12.
L’interessato può esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del citato D.Lgs. 196/03, tra i quali il diritto d’accesso ai dati che lo
riguardano, il diritto di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi
alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
7
TUTELA DELLA PRIVACY DEI MINORI
DICHIARAZIONE LIBERATORIA PER FOTOGRAFIE
(D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”)
Io sottoscritto _________________________________ , nato a _____________________ (___),
il ____________________, residente a ________________________________________ (___),
indirizzo: ____________________________________________________________________
padre del minore ___________________________ ripreso nella foto
Io sottoscritta __________________________________ , nata a _________________________
(___), il _________________, residente a ______________________________________ (___),
indirizzo: ____________________________________________________________________
madre del minore ___________________________ ripreso nella foto
AUTORIZZIAMO
Gli organizzatori del concorso internazionale di fotografia “La cartolina delle Dolomiti - premio Dino Buzzati”
a pubblicare e/o esporre le foto contenenti l'immagine, il nome del proprio figlio/a, all'interno delle attività
inerenti il concorso.
Luogo e data__________________
I genitori dell’alunno (o chi ne fa le veci)
__________________________________
__________________________________
Allegati:
? fotocopia fronte e retro dei documenti d’identità validi.

Nessun commento: