2 agosto 2011

TEATRO DIALETTALE A PORDENONE

Pordenone: alle 17, l’Estate in Città va alla scoperta delle “Le favolose historie di Palazzo Ricchieri” con la visita guidata al Museo d’Arte, che racchiude le preziose cantinelle affrescate che raccontano storie del passato tra pappagalli e draghetti, dame e cavalieri, tornei e cacce. Dopo aver felicemente concluso il ciclo di incontri dedicati all’opera buffa attraverso il patrimonio di dvd in proprio possesso la Biblioteca Civica inaugura, sempre nell’ambito dell’Estate in Città, un nuovo ciclo di approfondimento dedicato a “Quei favolosi Anni Sessanta”. Gianmario Chiarello condurrà attraverso i plagi e le cover delle canzoni più famose, tra provocazioni e assaggi musicali. Appuntamento alle 18 in Saletta Conferenze
Alle 21 nel parco di San Valentino Fresco Teatro passa il testimone a Fresco Teatro d’Agosto la rassegna di teatro amatoriale a cura di Fita Pordenone per l’Estate in città. Il primo appuntamento è con “No xe bel quel che xe bel, ma xe bel quel che…” di Aldo Nicolaj, messo in scena dalla Compagnia teatrale Il gabbiano di Trieste con la regia di Riccardo Fortuna. Una storia dal ritmo incalzante che vede come protagonista un uomo, che per conquistare l’amata si traveste da donna con un susseguirsi di equivoci, situazioni spassose e scambi di ruolo. L’ingresso è libero, in caso di maltempo si va all’auditorium Concordia.



Alle 21.15 nel Chiostro di san Francesco prosegue FilmMakers al Chiostro rassegna di Cinemazero dedicata i giovani autori. Ad aprire la serata saranno due video animazioni “Sotto casa (on my doorstep)” di Daniele Baiardini, Giulia Sara Bellunato, Mauro Ciocia, Clyo Parecchini e

“Philos” del Gruppo Fotofili. Seguiranno “108.1 FM radio” di Angelo e Giuseppe Capasso, “ La Currybonara” di Ezio Maisto, “Pizzangrillo” di Marco Gianfreda, “Lo straniero” di Alberto D'Agnano e Dario Di Viesto. Chiudono la serata “Home” di Francesco Filippi e “Fabrica de munecas” di di Ainhoa Menendez. Ingresso libero.

Nessun commento: